FAQ  •  Iscriviti  •  Login

Brutal 2016

<<

moonfog

Avatar utente

Senior Member

Messaggi: 7353

Iscritto il: 17th aprile 2003 13:59

Località: losanna - svizzera

Messaggio 8th settembre 2016 19:10

Brutal 2016

é un genere che mi piaceva molto, tempo fa...ma il passare degli anni e i cambiamenti impercettibili di gusto (che - alla lunga - allontanano da alcuni generi per portarci altrove) lo hanno cascare nel dimenticatoio.
é un genere che aveva un discreto seguito in questo forum (cory, gino, michelangelo, frank...). aveva, appunto.
eppure ogni tanto qualcosa di buono esce...e mi riporta alla mente sangue budella e velocità a razzo
Abnormality (cantante donna, che fa la sua sporca figura... :tru )
https://www.youtube.com/watch?v=hYHbPVOui1E
Katalepsy (dalla russia con...odio)
https://www.youtube.com/watch?v=ahg20MGyZOY
Unfathomable Ruination (con il disco brutal dell'anno, forse...)
https://www.youtube.com/watch?v=XnLn62HePac

avete altre segnalazioni? jem888 Skullino
<<

Coroner

Avatar utente

Grin

Messaggi: 25933

Iscritto il: 29th marzo 2006 14:28

Messaggio 8th settembre 2016 19:44

Re: Brutal 2016

devo dire che assieme al grind è un genere che ho praticamente smesso di seguire
:ciuccia:
"Chili di silenzio sulla nostra pena, grande regina dell'incubo che verrà."
<<

Michelangelo Corsini

Avatar utente

Senior Member

Messaggi: 2979

Iscritto il: 22nd giugno 2013 18:49

Località: Isola della Scala, Verona

Messaggio 8th settembre 2016 21:30

Re: Brutal 2016

Io sono in vena di punk hardcore in questi tempi, che è comunque estremo.
DEATH METAL MUST DOMINATE!! :cornine:
..., il resto sono chiacchierete da bar (Cit. Nonno)
Siete noiosi e polemici come pochi al mondo (Cit. Graz)
<<

Frank

Avatar utente

Senior Member

Messaggi: 2112

Iscritto il: 12th giugno 2013 03:51

Messaggio 9th settembre 2016 02:36

Re: Brutal 2016

eccolo :tru
seguo un po' meno il brutal odierno per via di un'inflazione spaventosa di band che porta a farti scavare tra una miriade di pattumanza alla ricerca del poco di buono da godere, facendo perdere un botto di tempo e sciamare un l'interesse. Anche perché il tempo non è molto e preferisco andare ad ascoltare qualcosa "di cui mi posso fidare" e finisco per cadere su dischi che già conosco bene. Ci aggiungo anche il fatto che ormai viene spacciato tutto per brutal, buttando dentro al calderone lo slam, il technical, il goregrind, il death con spruzzate core, ecc... a volte il confine è labile ma l'eccessiva "offerta" porta ai problemi di cui parlavo sopra.
Ad ogni modo, in ordine sparso: i nostri Putridity sul finire del 2015 hanno fatto un mega disco, sempre a fine 2015 pazzesco quello degli Iniquitous Deeds. Tornando al 2016 deludente invece il ritorno degli Umerciful dopo il capolavoro di 10 anni fa. Defeated Sanity col loro doppio disco hanno spaccato il culo (e non se li è cagati nessuno). Ti appoggio gli Unfathomable Ruination e i Katalepsy che sono davvero devastanti e ho trovato bello Krighsu degli Wormed. A chi piace il filone slam (a me no:( ) non può mancare il disco di Xenomorphic Contamination. Penso di non aver ascoltato altra roba nuova in tempi recenti di brutal in senso stretto. Il death, invece, è un'altra storia.
<<

Sitting Bull

Avatar utente

Senior Member

Messaggi: 10190

Iscritto il: 7th luglio 2003 00:50

Messaggio 9th settembre 2016 08:44

Re: Brutal 2016

Frank ha scritto:eccolo :tru
seguo un po' meno il brutal odierno per via di un'inflazione spaventosa di band che porta a farti scavare tra una miriade di pattumanza alla ricerca del poco di buono da godere, facendo perdere un botto di tempo e sciamare un l'interesse.


Quoto e lurko per vedere se ne esce qualcosa di buono.
<<

diego

Il Maestro® ma anche un Signore®

Messaggi: 15670

Iscritto il: 28th novembre 2002 14:37

Messaggio 9th settembre 2016 10:25

Re: Brutal 2016

Frank ha scritto:viene spacciato tutto per brutal, buttando dentro al calderone lo slam, il technical, il goregrind, il death con spruzzate core, ecc... a volte il confine è labile ma l'eccessiva "offerta" porta ai problemi di cui parlavo sopra.


Eh, ma infatti.
Premesso che sono (sotto)generi che non ho mai seguito molto e non fanno per me, ma quelle poche volte in cui li ho approcciati e ho provato ad approfondire mi ha sempre stupito questa miriade di rivoli, non riuscendo a cogliere le differenze.
Cioè, semplificando, il power è power. Puoi tutt'al più avere quello sinfonico o quello un po' prog, e le differenze comunque le senti, ma power rimane.
Invece quando ci si addentra in questa branca dell'estremo cominci a trovarti davanti: death, grind, gore, brutal, ecc. più tutte le combinazioni che nascono dall'unione di due tra questi: deathgrind, brutal death, grindcore, ecc.
E le linee di confine quali sono?
Magari due sottogeneri hanno la stessa musica (prendiamo il termine "stessa" in senso lato) e differiscono nei testi, perchè uno parla di temi politici e l'altro di sbudellamenti.
Oppure due sottogeneri trattano le stesse tematiche nei testi ma differiscono nella musica perchè in uno si usa il blast beat e nell'altro no, o in uno lo scream e nell'altro il growl.
Che bordello però!
E soprattutto, ha davvero senso?
<<

Frank

Avatar utente

Senior Member

Messaggi: 2112

Iscritto il: 12th giugno 2013 03:51

Messaggio 9th settembre 2016 16:58

Re: Brutal 2016

diego ha scritto:Cioè, semplificando, il power è power. Puoi tutt'al più avere quello sinfonico o quello un po' prog, e le differenze comunque le senti, ma power rimane.
Invece quando ci si addentra in questa branca dell'estremo cominci a trovarti davanti: death, grind, gore, brutal, ecc. più tutte le combinazioni che nascono dall'unione di due tra questi: deathgrind, brutal death, grindcore, ecc.
E le linee di confine quali sono?


beh dai, anche il power (che è già una variante dell'heavy classico) ha le sue belle sfacettature: power americano, power tedesco, symphonic power, power finlandese, power-prog, happy-power, power-thrash e via discorrendo ma, FORSE, essendo un genere melodico è piú facile riconscerne le varie derivazioni. Il brutal/slam/brutaldeath/deathgrind, ecc... essendo uno stile molto d'impatto, intricato, oscuro, marcio, crea piú difficoltà nell'essere catalogato in modo preciso. Almeno, così è come la penso io ma posso benissimo essere smentito :)

Una volta c'erano i giganti Suffocation, i Cannibal Corpse, Deeds of Flesh, Broken Hope, Brodequin (stanno per tornare :cornine: ) ... e col brutal andavi abbastanza sul sicuro, nel senso "...e sai cosa bevi", poi il brutal si è evoluto (involuto?) inglobando di tutto. Alla fine, tolto il death metal piú o meno classico, piú o meno oscuro, quel che resta di questa branca estrema è un'infinità di dischi che preferisco dividere in "ALBUM BUONI" (interessanti, piacevoli da ascoltare, che trasmettono male o cattiveria, "ALBUM INUTILI" (le copie delle copie, spesso privi di mordente o inutilmente tecnici o esagerati) e "ALBUM DI MERDA" (sfornati da una massa di band con nomi sempre piú improbalbili e dalle copertine "imitazione dell'imitazione", senza idee e a volte senza capacità, che non hanno nessuno scopo se non quello di inflazionare la scena all'inverosimile allargando il problema che stiamo affrontando).
C'e poco da fare, è un genere molto underground, i dischi devi andare a cercarteli tu, non vengono molto pubblicizzati, senza contare che è un filone che conta molti appassionati che, al giorno d'oggi con l'home recording, l'inutilita delle etichette e l'autopromozione cercano la propria strada. Spessissimo capita anche che valide band che azzeccano un buon disco all'esordio spariscano nel nulla, non puoi quindi contare sul seguire quella determinata formazione, magari devi vedere i suoi componenti dove sono finiti a suonare e se hanno formato altri gruppi meritevoli... Magari in mezzo a questo mare puoi pescare un Effigy of the Forgotten, un Path of the Weakening, ma andarlo a scovare...
Alla fine non rimane che provare qualche disco (un po' a naso, un po' a culo, un po' con lo storico di esperienza che abbiamo) per sperare di ascoltare robba bbona.
p.s. menzione speciale per il sotto-filone technical che ha sinceramente frantumato i coglioni
In che cazzo di trip ci siamo infilati? :D
<<

Brujo

Avatar utente

Senior Member

Messaggi: 844

Iscritto il: 17th novembre 2015 17:15

Messaggio 9th settembre 2016 17:21

Re: Brutal 2016

mi piaci.. io non ho nessun gusto.. ma mi piaci..
<<

diego

Il Maestro® ma anche un Signore®

Messaggi: 15670

Iscritto il: 28th novembre 2002 14:37

Messaggio 9th settembre 2016 17:55

Re: Brutal 2016

Frank ha scritto:
diego ha scritto:Cioè, semplificando, il power è power. Puoi tutt'al più avere quello sinfonico o quello un po' prog, e le differenze comunque le senti, ma power rimane.
Invece quando ci si addentra in questa branca dell'estremo cominci a trovarti davanti: death, grind, gore, brutal, ecc. più tutte le combinazioni che nascono dall'unione di due tra questi: deathgrind, brutal death, grindcore, ecc.
E le linee di confine quali sono?


beh dai, anche il power (che è già una variante dell'heavy classico) ha le sue belle sfacettature: power americano, power tedesco, symphonic power, power finlandese, power-prog, happy-power, power-thrash e via discorrendo ma, FORSE, essendo un genere melodico è piú facile riconscerne le varie derivazioni. Il brutal/slam/brutaldeath/deathgrind, ecc... essendo uno stile molto d'impatto, intricato, oscuro, marcio, crea piú difficoltà nell'essere catalogato in modo preciso. Almeno, così è come la penso io ma posso benissimo essere smentito :)


Vero, in realtà ho semplificato io troppo il concetto, quello che intendevo è quello che hai scritto tu: la differenza sta nel grado di "facilità" nel riconoscere i diversi filoni... E nel brutal/death/grind/gore/ecc., almeno alle mie orecchie di ascoltatore molto sporadico, fatico molto in tal senso (posto che non è certo fondamentale eh, è più una pura speculazione per il gusto di farla).


Frank ha scritto:Una volta c'erano i giganti Suffocation, i Cannibal Corpse, Deeds of Flesh, Broken Hope, Brodequin (stanno per tornare :cornine: ) ... e col brutal andavi abbastanza sul sicuro, nel senso "...e sai cosa bevi", poi il brutal si è evoluto (involuto?) inglobando di tutto. Alla fine, tolto il death metal piú o meno classico, piú o meno oscuro, quel che resta di questa branca estrema è un'infinità di dischi che preferisco dividere in "ALBUM BUONI" (interessanti, piacevoli da ascoltare, che trasmettono male o cattiveria, "ALBUM INUTILI" (le copie delle copie, spesso privi di mordente o inutilmente tecnici o esagerati) e "ALBUM DI MERDA" (sfornati da una massa di band con nomi sempre piú improbalbili e dalle copertine "imitazione dell'imitazione", senza idee e a volte senza capacità, che non hanno nessuno scopo se non quello di inflazionare la scena all'inverosimile allargando il problema che stiamo affrontando).
C'e poco da fare, è un genere molto underground, i dischi devi andare a cercarteli tu, non vengono molto pubblicizzati, senza contare che è un filone che conta molti appassionati che, al giorno d'oggi con l'home recording, l'inutilita delle etichette e l'autopromozione cercano la propria strada. Spessissimo capita anche che valide band che azzeccano un buon disco all'esordio spariscano nel nulla, non puoi quindi contare sul seguire quella determinata formazione, magari devi vedere i suoi componenti dove sono finiti a suonare e se hanno formato altri gruppi meritevoli... Magari in mezzo a questo mare puoi pescare un Effigy of the Forgotten, un Path of the Weakening, ma andarlo a scovare...
Alla fine non rimane che provare qualche disco (un po' a naso, un po' a culo, un po' con lo storico di esperienza che abbiamo) per sperare di ascoltare robba bbona.
p.s. menzione speciale per il sotto-filone technical che ha sinceramente frantumato i coglioni
In che cazzo di trip ci siamo infilati? :D



Eh, il trip di per sè sarebbe interessantissimo, ma purtroppo per te, come dicevo sopra, sono un quasi totale ignorante e non ti darei soddisfazione :D
E per la verità non sono nemmeno troppo tentato di approfondire, i pochi approcci avuti non mi hanno mai dato soddisfazione.
Si tratta di una delle rarissime branche del metal che non mi dice nulla, non mi trasmette emozioni, non sento nemmeno quella brutalità e cattiveria che invece dovrebbe suscitare, le mie orecchie percepiscono quasi solo un tumtumtumtum con un cinghiale che grugnisce nel microfono :asd:
E te lo dice uno che invece adora (e lì si che percepisco la malignità) un Transilvanian Hunger dei Darkthrone per fare un nome a caso, quindi non certo roba dai suoni pacati e raffinati.
<<

moonfog

Avatar utente

Senior Member

Messaggi: 7353

Iscritto il: 17th aprile 2003 13:59

Località: losanna - svizzera

Messaggio 9th settembre 2016 22:47

Re: Brutal 2016

interessante la discussione tra frank e diego (che mai avrei creduto si interessasse al brutal death metal)
diciamo che condivido il punto di vista di frank, é chiaro che questo sottogenere del death metal soffre di inflazione e propone poca roba interessante da molto tempo. Si tratta comunque di un sottogenere che é molto legato emotivamente alla giovinezza (i casi di michelangelo e cory sono eclatanti) e con il passare degli anni si cerca qualcosa di piu' elaborato, di meno "ridicolo" e diretto (basta budella, misoginia ecc...). E' anche il sottogenere piu incline a imbastardirsi con xxxcore, generando dei mostri...
Chiaramente, di effigy of the forgotten e di none so vile non ne escono piu...(diego dai loro una chance...:-) )

ma dischi come quelli menzionati da brujo (la scena italiana é abbastanza florida), l'ultimo dei wormed o dei defeated sanity non sfigurano a confronto.
e nemmeno l'ultimo dei deeds of flesh.
<<

diego

Il Maestro® ma anche un Signore®

Messaggi: 15670

Iscritto il: 28th novembre 2002 14:37

Messaggio 10th settembre 2016 11:33

Re: Brutal 2016

moonfog ha scritto:diego (che mai avrei creduto si interessasse al brutal death metal)


Sono tendenzialmente onnivoro e sempre curioso, poi è chiaro che c'è tutta una gradazione nella scala dei gusti. ;)

moonfog ha scritto:Chiaramente, di effigy of the forgotten e di none so vile non ne escono piu...(diego dai loro una chance...:-) )

ma dischi come quelli menzionati da brujo (la scena italiana é abbastanza florida), l'ultimo dei wormed o dei defeated sanity non sfigurano a confronto.
e nemmeno l'ultimo dei deeds of flesh.


Ridarò una chance a None So Vile, che peraltro ho pure (ereditato da una vita precedente e che non ascolto da tempo immemore), soprattutto perché ricordo che Flo Mounier è una bestia rara. :sisi:
<<

diego

Il Maestro® ma anche un Signore®

Messaggi: 15670

Iscritto il: 28th novembre 2002 14:37

Messaggio 10th settembre 2016 12:43

Re: Brutal 2016

diego ha scritto:
Ridarò una chance a None So Vile, che peraltro ho pure (ereditato da una vita precedente e che non ascolto da tempo immemore), soprattutto perché ricordo che Flo Mounier è una bestia rara. :sisi:


Glie l'ho voluta dare subito. :)
Allora, è un album che, inserito nel suo contesto, brilla indubbiamente.
E' vario a livello di trame di chitarra, di assoli, di tappeto ritmico (Mounier è una bestia, ricordavo bene).
Però non riesco a scrollarmi di dosso quell'impressione di eccessiva compattezza, alle mie orecchie suona troppo monolitico, quasi monocorde, e se mi rimane questa sensazione in merito a un disco di cui io stesso ho riconosciuto la varietà, la vedo duretta rispetto al genere.
Poi la voce... Come ho detto altrove io non ho studiato Inglese e lo capisco molto poco, quindi per me i testi hanno un'importanza estremamente ridotta... Ma qui davvero non sento altro che grugniti, non riesco a riconoscere una parola che sia una! :D

Certo, non come questa roba qui, che ogni tanto riascolto per farmi due ghigni. :asd:

<<

Michelangelo Corsini

Avatar utente

Senior Member

Messaggi: 2979

Iscritto il: 22nd giugno 2013 18:49

Località: Isola della Scala, Verona

Messaggio 10th settembre 2016 14:24

Re: Brutal 2016

Moonfog in questi giorni sto approfondendo il punk hardcore italiano, mica robetta da checche.
Di brutal lo ascolto ancora, ma le band secondo me si somigliano troppo tra di loro, mancando di personalità.
DEATH METAL MUST DOMINATE!! :cornine:
..., il resto sono chiacchierete da bar (Cit. Nonno)
Siete noiosi e polemici come pochi al mondo (Cit. Graz)
<<

moonfog

Avatar utente

Senior Member

Messaggi: 7353

Iscritto il: 17th aprile 2003 13:59

Località: losanna - svizzera

Messaggio 10th settembre 2016 14:27

Re: Brutal 2016

i testi del brutal death metal non hanno molta importanza, che senso ha capire di cosa parlino questi malati mentali?
diciamo anche che non tutti parlano di sangue, motoseghe e accette in testa. c'é che si ispira allo spazio, agli alieni, come i deeds of flesh nel loro ultimo disco.
comunque complimenti per la voglia e l'apertura mostrata diego.
<<

moonfog

Avatar utente

Senior Member

Messaggi: 7353

Iscritto il: 17th aprile 2003 13:59

Località: losanna - svizzera

Messaggio 10th settembre 2016 14:29

Re: Brutal 2016

Michelangelo Corsini ha scritto:Moonfog in questi giorni sto approfondendo il punk hardcore italiano, mica robetta da checche.
Di brutal lo ascolto ancora, ma le band secondo me si somigliano troppo tra di loro, mancando di personalità.

sono contento per te, Michelangelo.
stay brutal :tru
<<

diego

Il Maestro® ma anche un Signore®

Messaggi: 15670

Iscritto il: 28th novembre 2002 14:37

Messaggio 10th settembre 2016 14:43

Re: Brutal 2016

moonfog ha scritto:i testi del brutal death metal non hanno molta importanza, che senso ha capire di cosa parlino questi malati mentali?


Vero anche questo, ma credo di aver espresso male io il concetto e provo ad articolare meglio.
La sensazione che mi manca ascoltando le voci brutal è quella della musicalità; intesa non come piacevolezza eh (per dire, la voce di Attila in De Mysteriis Dom Sathanas è quando di più lontano ci sia dall'idea di piacevole, eppure la adoro), ma come concordanza.
Cioè, posto che tanto (come detto) i testi comunque non li capirei (e in ogni caso poco mi interessano, ma questo vale per qualunque gruppo, pure Helloween e Dream Theater per fare due nomi tra i miei preferiti), quello che non trovo è l'assonanza tra la voce e la musica.
E' come se fosse slegata dal resto, come se andasse per cavoli suoi senza seguire la melodia.
E forse proprio per questo mio limite di comprensione dell'Inglese, che mi porta necessariamente a considerare la voce quasi solo come un altro strumento, avere la percezione di uno strumento che va per cavoli suoi rispetto agli altri me la fa andare indigesta, o, tutt'al più, mi fa sghignazzare per il suo suono grugnitesco.
Non so se mi sono spiegato, e sono conscio che, da non conoscitore (e quindi con un ridottissimo numero di esempi da prendere a riferimento) probabilmente sto dicendo una cagata.
<<

Michelangelo Corsini

Avatar utente

Senior Member

Messaggi: 2979

Iscritto il: 22nd giugno 2013 18:49

Località: Isola della Scala, Verona

Messaggio 10th settembre 2016 14:43

Re: Brutal 2016

Beh l'ultimo dei Deeds of flesh (band parecchio sottovalutata) è tostissimo, (anche se parliamo di 3 anni fa) :cornine:
DEATH METAL MUST DOMINATE!! :cornine:
..., il resto sono chiacchierete da bar (Cit. Nonno)
Siete noiosi e polemici come pochi al mondo (Cit. Graz)
<<

Frank

Avatar utente

Senior Member

Messaggi: 2112

Iscritto il: 12th giugno 2013 03:51

Messaggio 10th settembre 2016 15:32

Re: Brutal 2016

A beneficio di ogni curioso sull'argomento, propongo qualche pezzo di band rappresentative (vecchie e più recenti, evitando alcune già nominate, oltre a ottimi italiani) di brutal abbastanza "puro" (piú una slam) che tutt'ora ascolto alla faccia dei miei 35 anni. Possono incuriosire e far venir voglia di approfondire o... chiudere definitivamente la porta a questo genere :D
Ricordo ai non avvezzi che questo può forse essere considerato "casino monotono" al primo impatto, ma è un'onda sonica che nasconde una miriade di riff ed accorgimenti che si scoprono scavando e ascoltando con attenzione andando oltre alla botta iniziale.

p.s. non voglio fare il professorino (di cosa poi? sangue e budella?) solo stuzzicare chi non vi è addentro :)

p.p.s. comunque moon, concordo sulla saturazione da budella/loghi di band illeggibili/nomi da cattivone/copertine sanguinolente... è roba che non mi attira piú, anzi... I classici sono classici, forse perché ci sono cresciuto, forse perché sono "gli originali" ma ad oggi faccio fatica ad avvicinarmi a roba nuova di questo genere, soprattutto se si basa su questa impostazione trita e ritrita. Come poi immagino succeda per dragoni, cavalieri, spadoni e girarrosto vari in ambito "doppia cassa elicottero+melodia"...

Ecco qui:

"Masticate To Dominate"
Gorgasm


"She Lay Gutted"
Disgorge


"Instruments of Torture"
Brodequin
(tranquilli se dopo questo il 90% del detah metal sembrerà pop, tutto normale)


"Brutality Is The Law"
Severed Savior


"Psalms Of The Moribund"
Defeated Sanity


"The Vile Conception"
Hour of Penance (Ita)


"Amongst The Catacombs of Nephren-Ka"
Nile


"Cobra Verde"
Hideous Divinity (Ita)


"Reek of Punescent Respoilment"
Guttural Secrete


"Molesting The Decapitated"
Devourment
questo è slam


ATTENZIONE: da non utilizzare per concupire la votra bella
<<

diego

Il Maestro® ma anche un Signore®

Messaggi: 15670

Iscritto il: 28th novembre 2002 14:37

Messaggio 10th settembre 2016 23:47

Re: Brutal 2016

Ho ascoltato qualcosa Frank, i nomi che conoscevo (di nome): Disgorge, Brodequin, Nile, Devourment... Ma... E' troppo per me, le mie orecchie percepiscono solo grugniti e grandi martellate. :D
Tutto troppo simile, troppo monocorde. Lo so che per chi ama il genere è una bestemmia eh, sarà sicuramente un mio limite.
<<

Frank

Avatar utente

Senior Member

Messaggi: 2112

Iscritto il: 12th giugno 2013 03:51

Messaggio 11th settembre 2016 01:51

Re: Brutal 2016

diego ha scritto:Ho ascoltato qualcosa Frank, i nomi che conoscevo (di nome): Disgorge, Brodequin, Nile, Devourment... Ma... E' troppo per me, le mie orecchie percepiscono solo grugniti e grandi martellate. :D
Tutto troppo simile, troppo monocorde. Lo so che per chi ama il genere è una bestemmia eh, sarà sicuramente un mio limite.

ahahah ma il problema non esiste, capisco benissimo :) si divide tutto in "mi piace"/"non mi piace" è inutile sforzarsi a farsi piacere qualcosa. Apprezzo che tu ci abbia provato :tru
Prossimo

Torna a EXTREME AREA

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010