FAQ  •  Iscriviti  •  Login

Jazz

<<

cdf

Senior Member

Messaggi: 3846

Iscritto il: 31st gennaio 2010 14:00

Messaggio 15th maggio 2010 01:57

Jazz

Ok, inizio io, dicendo che secondo me uno dei migliori album jazz è "Pithecanthropus Erectus" di Charles Mingus :cornine:
<<

Il Criceto Fuxia

Avatar utente

Senior Member

Messaggi: 6559

Iscritto il: 26th marzo 2010 13:51

Messaggio 15th maggio 2010 12:42

Re: Jazz

cdf ha scritto:Ok, inizio io, dicendo che secondo me uno dei migliori album jazz è "Pithecanthropus Erectus" di Charles Mingus :cornine:


sì beh, è uno dei tanti classici del genere. album a dir poco cervellotico.
la title track è veramente pazza nelle sue evoluzioni. da quello che so, nelle intenzioni di mingus è un vero e proprio concept strumentale sull'evoluzione umana...ma non vorrei dire un kazzata.
ma tutto l'album è molto bello nei temi, specie foggy day è sfiziosissima con tutta la band a riprodurre i suoni di città.
profile of jackie vede il piano e i 2 sax attorcigliarsi l'uno con l'altro, ognuno col suo percorso intorno alla tematica.
love chant è particolare nell'alternare una parte modale d'attesa con un'alra che risente di evidenti inserzioni classiche, per poi sfociare nel tipico bebop degli assoli. specie negli ultimi 2 brani già si possono sentire le prime tracce di free jazz, genere di cui mingus è giustamente considerato uno dei precursori.

molto bello il lavoro dei sax, anche se il mitico McLean i nqualche solo mi sembra ancora un pochino acerbo e legato allo stile di Bird. però, bel lavorone, ci mancherebbe. monterose va alla grande.

veramente un album sperimentale al massimo.
<<

cdf

Senior Member

Messaggi: 3846

Iscritto il: 31st gennaio 2010 14:00

Messaggio 16th maggio 2010 11:25

Re: Jazz

Oh ma dai, sbattevi un po' a fare post, se no per quale motivo l'ho aperto 'sto thread?!
Ultimamente sto impazzendo per "Boca Negra" dei Chicago Underground Duo, roba proprio fuori di melone, tra free jazz e avanguardia.
:cornine:
<<

guysperanza

Avatar utente

Adult Oriented Rock

Messaggi: 22677

Iscritto il: 7th settembre 2006 00:59

Messaggio 16th maggio 2010 11:28

Re: Jazz

Io di jazz non so una sega
"Figliolo, tu mi costi quanto inculare un unicorno"
(Maicol&Mirco)

A volte ci si sente delle rockstar (cit.)
<<

Il Criceto Fuxia

Avatar utente

Senior Member

Messaggi: 6559

Iscritto il: 26th marzo 2010 13:51

Messaggio 16th maggio 2010 12:03

Re: Jazz

è un po' difficile metter su e mantenere in vita un thread così vasto. cioè, si tratta di un intero genere musicale.
<<

Zep

Avatar utente

Senior Member

Messaggi: 2312

Iscritto il: 3rd aprile 2008 21:05

Messaggio 16th maggio 2010 13:32

Re: Jazz

Io ho scoperto di recente Somethin' Else di Cannonball Adderley. Bellissimo e con un cast stellare, per me è quasi ai livelli del ben più famoso Kind of Blue.

In ogni modo non sono certo un esperto, ma credo che sia un genere musicale che apre la mente, soprattutto perchè tende a non basarsi su schemi melodici predefiniti. Lo adoro, ma lo reggo solo a piccole dosi, in particolare quando viaggio in treno o mentre leggo.
I see the days grow shorter, I feel the nights grow cold
Young people feelin' restless, old people feelin' old
I sense the darkness clearer, I feel a presence here
A change in the weather, I love this time of year
<<

guysperanza

Avatar utente

Adult Oriented Rock

Messaggi: 22677

Iscritto il: 7th settembre 2006 00:59

Messaggio 16th maggio 2010 13:54

Re: Jazz

Come ho detto non ci capisco nulla. So solo che mi piacciono molto le cose manouche alla Django Reinhart (la parte chitarristica ma anche quella orchestrale) e le contaminazioni calypso di Harry Belafonte.
"Figliolo, tu mi costi quanto inculare un unicorno"
(Maicol&Mirco)

A volte ci si sente delle rockstar (cit.)
<<

Samuhell

Avatar utente

Senior Member

Messaggi: 2159

Iscritto il: 7th maggio 2010 12:58

Località: Torre Annunziata, Napoli

Messaggio 16th maggio 2010 13:57

Re: Jazz

Uno dei migliori album a mio parere è Kind of Blue di Miles Davis che ha fatto la storia del jazz. Consiglio a chi non lo conoscesse di ascoltare Roland Kirk, un tipo cieco che suonava 3 sax contemporaneamente, il flauto traverso (grazie a lui ed ai Jethro tull decisi quand'ero piccolo di suonare il flauto, che tutt'ora è il mio amore ) e il flauto dolce o il fischietto con il naso!
cazziqyesta gif la teno pure io e hoprovatosvariate olte caricarla comeavatar ma nulla da fare!

Samu....c'è un 3d che si chiama "Sbronze Pesanti" sei dei nostri ??? O avevi sonno??? (by MIKE5150)
<<

Cotlod

Avatar utente

qualcosa

Messaggi: 4445

Iscritto il: 22nd dicembre 2004 12:49

Località: Roma

Messaggio 19th maggio 2010 13:40

Re: Jazz

Da un'altra parte parlavate di Joshua Redman. Lui è un grandissimo, uno dei migliori sax tenore che abbia mai sentito. Ho due dischi: Freedom in the Groove del '96, e il live Blues for Pat (quel Pat, che poi suona sul disco). Mi piace perché ha un suo stile personale; ad esempio quella cosa che fa ogni tanto di saltare continuamente da un registro molto basso ad uno altissimo, ad armonici che manco i cani.

Sul disco dal vivo - che non ho capito se è bootleg oppure no: nelle discografie ufficiali non compare, nei negozi si - c'è una versione di St. Thomas di Sonny Rollins che è definitiva. Sonny Rollins è il mio prediletto, un eroe del jazz e forse l'ultimo protagonista degli anni d'oro del bebop ancora in vita. Sonny per certi versi mi piace più dei maestri universali del sax tenore, Coltrane e Parker: il suo stile non shreddoso (tipo Gillespie), il suo umorismo musicale, la semplicità con cui suona.
St. Thomas è stata suonata praticamente da tutti quelli che hanno preso in mano un sax, ma le versioni che conosco io, seppure ben suonate, mancano dell'umorismo, dello scherzo di Sonny. Joshua Redman è l'unico che ne fa una degna interpretazione, anche se la costruisce per gradi, la allunga in un pezzo di venti minuti, non è proprio una barzelletta di note. ( :look:)
"C'era una vorta tutto quer che c'era..."
<<

None

Avatar utente

Zu Nuddu

Messaggi: 14174

Iscritto il: 26th febbraio 2010 18:18

Messaggio 19th maggio 2010 13:49

Re: Jazz

Parker era un altista, suonava anche il tenore ma non è certo ricordato per quello ;)
<<

Cotlod

Avatar utente

qualcosa

Messaggi: 4445

Iscritto il: 22nd dicembre 2004 12:49

Località: Roma

Messaggio 19th maggio 2010 16:55

Re: Jazz

:bu: ( :D )

In effetti ricordavo che Coltrane da alcuni viene considerato "secondo solo a Parker", ma ho sbagliato strumento.

Tanto per accendere la discussione: il jazz, si sa, è americano. E' nato lì, si è sviluppato ed ha avuto la scena più ricca e influente negli USA. Ma l'Europa? E l'Italia? Ecco di europei conosco solo Jan Garbarek (grazie a Everasia :D ), di italiani solo Bollani e Massimo Urbani. Fate le vostre considerazioni, orsù. :sisi:
"C'era una vorta tutto quer che c'era..."
<<

Coffe

Avatar utente

Strong Arm of the Law

Messaggi: 6088

Iscritto il: 30th novembre 2002 16:38

Località: Piacenza

Messaggio 20th maggio 2010 10:12

Re: Jazz

la considerazione è che in genere è una musica che cagano in pochi(ssimi) in italia, ma i talenti e i fenomeni ci sono...manca la diffusione e la cultura musicale della massa.

Stasera, ad esempio, al MILESTONE di Piacenza suonerà Jimmy Villotti, chitarrista eccellente che ha suonato per gente come Sergio Endrigo, Guccini, Paolo Conte, la Vanoni, Dalla...

gratis(con la tessera) immagino come quasi tutti i concerti di questo valido circolo che abbiamo la fortuna di avere in città.

per chi interessa:
http://www.piacenzajazzclub.it/index.php
Venvia...si sta parlando di Heavy Metal, un ambito nel quale non c' è posto per la modestia e la diplomazia (RonnieJamesDaddo)
<<

Il Criceto Fuxia

Avatar utente

Senior Member

Messaggi: 6559

Iscritto il: 26th marzo 2010 13:51

Messaggio 20th maggio 2010 10:34

Re: Jazz

Coffe ha scritto:la considerazione è che in genere è una musica che cagano in pochi(ssimi) in italia, ma i talenti e i fenomeni ci sono...manca la diffusione e la cultura musicale della massa.


non è assolutamente così, ti sbagli.

la diffusione c'è e come, basta pensare che fino a circa 3/4 anni fa ci fu addirittura un periodo in cui andava pure prepotentemente di moda.

solo che, purtroppo, questo genere musicale finisce sempre nelle mani dei tanti che pensano che sia musica da "alte sfere sociali", da salotti, da teatri, da gente dei caffè letterari, da gente che se ne dedica all'ascolto con un libro in mano; senza nemmeno sapere che è nata nei bordelli di new orleans;
e senza anche capire che è musica che va ascoltata senza fare altro, perchè va capita. ascoltare il jazz con un libro in mano vuol dire avere la presunzione di leggerne due contemporaneamente.

ed ecco che il Blue Note a Milano ti spara prezzi del cazzo, allontanandone di fatto il VERO seguito del jazz a favore delle merdine col soldo in mano che quasi sempre col jazz non c'entrano una pippa.

ecco che i club sono frequentati da gente che, una volta dentro, manco sanno che stanno ascoltando, e sono lì perchè lì sedersi, accavallare le gambe e bere il drink "fa fiiiigo"

ecco che qui da noi, come sempre, ai concerti, alle maifestazioni, ai festivale estivi suona sempre la stessa gente, che francamente vale molto meno di altri che trovano le porte chiuse...rava, condorelli, onorato, zurzolo pierannunzi... e vai con i marones che cascano.

il vero jazz è ben altra cosa.
<<

Coffe

Avatar utente

Strong Arm of the Law

Messaggi: 6088

Iscritto il: 30th novembre 2002 16:38

Località: Piacenza

Messaggio 20th maggio 2010 11:06

Re: Jazz

be, se parli di chi va al blue note per ascoltare il jazz di quello coi capelli ricci (allevi) facendosi figo sono d'accordo con te, altrimenti non capisco il quote.

quando parlo di diffusione non intendo che allevi (o i vari fenomeni di moda) siano sconosciuti alla massa...ben altro..intendo che se prendi 100 persone per la strada (senza andare dalle pupe di papi eh) e gli chiedi chi siano coltrane, davis, hancock (tanto per esagerare con gli sconosciuti proprio...) almeno 95 non lo sanno.

"qui da noi" ... di dove sei tu? "qui da me" il giez o giasz che dir si voglia è in mano a persone colte si ma non tiramerda, gente che ne capisce davvero e si sbatte per far emergere l'eccellenza...non il nome noto e di moda...che fa figo ascoltare leggendo contemporaneamente un libro..ahaha bella descrizione.
Venvia...si sta parlando di Heavy Metal, un ambito nel quale non c' è posto per la modestia e la diplomazia (RonnieJamesDaddo)
<<

guysperanza

Avatar utente

Adult Oriented Rock

Messaggi: 22677

Iscritto il: 7th settembre 2006 00:59

Messaggio 20th maggio 2010 11:33

Re: Jazz

Il jazz nasce effettivamente popolano, ma non mi sembra sbagliato dire che negli anni sia diventato un genere elitario, di nicchia e da fighetti. Poi come in ogni fenomeno del genere ci saranno sia i veri esperti che i poser radical chic che si vogliono sentir parte del circolino esclusivo ma in realtà di musica non sanno un cazzo.
"Figliolo, tu mi costi quanto inculare un unicorno"
(Maicol&Mirco)

A volte ci si sente delle rockstar (cit.)
<<

Il Criceto Fuxia

Avatar utente

Senior Member

Messaggi: 6559

Iscritto il: 26th marzo 2010 13:51

Messaggio 20th maggio 2010 12:02

Re: Jazz

Coffe ha scritto:be, se parli di chi va al blue note per ascoltare il jazz di quello coi capelli ricci (allevi) facendosi figo sono d'accordo con te, altrimenti non capisco il quote.


infatti già quello che fa allevi non è mica jazz...

io mi riferivo al fatto che non ci sia diffusione.
c'è e come, la scena (la vera scena) vive, è florida e va avanti.
il jazz, il vero jazz, non è nè un fenomeno elitario, nè ha la natura di essere predisposto a fenomeno di massa.

è semplicemente un linguaggio...e come tutte le lingue, c'è chi lo conosce bene, lo capisce e lo parla; e chi non lo conosce, non lo capisce e non lo parla.

il resto non conta.
<<

Coffe

Avatar utente

Strong Arm of the Law

Messaggi: 6088

Iscritto il: 30th novembre 2002 16:38

Località: Piacenza

Messaggio 20th maggio 2010 13:57

Re: Jazz

infatti...l'esempio di allevi l'ho fatto proprio per quello, chiedi alla gente (che evidentemente conosce allevi e non il jazz come cerco di dire da qualche post) che genere suona.
Venvia...si sta parlando di Heavy Metal, un ambito nel quale non c' è posto per la modestia e la diplomazia (RonnieJamesDaddo)
<<

Coffe

Avatar utente

Strong Arm of the Law

Messaggi: 6088

Iscritto il: 30th novembre 2002 16:38

Località: Piacenza

Messaggio 20th maggio 2010 14:05

Re: Jazz

comunque, al di là del significato di "diffusione" che non credo interessi molto a chi legge, fai qualche nome di artisti jazz che ritieni interessanti, nel panorama italiano, non è meglio?
Venvia...si sta parlando di Heavy Metal, un ambito nel quale non c' è posto per la modestia e la diplomazia (RonnieJamesDaddo)
<<

cdf

Senior Member

Messaggi: 3846

Iscritto il: 31st gennaio 2010 14:00

Messaggio 20th maggio 2010 17:20

Re: Jazz

Io trovo interessante Stefano Bollani :sisi:
<<

Il Criceto Fuxia

Avatar utente

Senior Member

Messaggi: 6559

Iscritto il: 26th marzo 2010 13:51

Messaggio 20th maggio 2010 19:02

Re: Jazz

Coffe ha scritto:fai qualche nome di artisti jazz che ritieni interessanti, nel panorama italiano


di base, nessuno.
cioè, gente pure molto brava, eccezionale per qule che fa, ecc ecc; ma il movimento italiano, per quanto sviluppato nel nostro piccolo paese, allo sviluppo storico del linguaggio del jazz, fondamentalmente non ha aggiunto spiccioli.

a "chi legge" riporto i giusti consigli che sono stati dati a me da adolescente: di non muoversi altrove, se prima non si è andato a vedere per bene cosa è successo prevalentemente negli States fino al finire dei '60/inizio '70; e lì il persorso è molto molto lungo e vasto.
E' lì che si sono concentrati lo sviluppo e le grandi sperimentazioni concettuali del genere. dopo, sono rimaste le briciole.

comunque, in ambito italiano, mi piacciono: urbani, antonio faraò, fresu, gaslini, giulio martino, bosso, di battista, pippo matino (anche se lì è più fusion...), di fulvio, francesco nastro, doctor 3, dado moroni e qualcun altro...
Prossimo

Torna a OTHER AREA

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010