Risultato referendum

Questa vuol essere una sezione creata per discutere e argomentare seriamente fatti, vicende, situazioni e ospitare spunti di riflessione.
Avatar utente
Woland
Il nichilista.
Messaggi: 7861
Iscritto il: 6 dicembre 2002 00:50

Risultato referendum

Messaggio da Woland » 12 giugno 2005 21:10

Le percentuali non promettono bene :(

4,6 % alle 12:00
13,3 % alle 19:00

Gli italiani non meritano questo correttivo di democrazia diretta.

Io ho votato alle 15:00 di passaggio per il mare e non c'era quasi nessuno :tardez:
"Cos'è che fa di un uomo un uomo...? - Non lo so signore.
Essere pronti a fare ciò che è più giusto, a qualunque costo; non è questo che fa di un uomo un uomo? - Sì, quello, e un paio di testicoli!"
dragula
oooo
Messaggi: 12394
Iscritto il: 24 dicembre 2004 19:18

Re: Risultato referendum

Messaggio da dragula » 12 giugno 2005 21:12

Woland ha scritto: Le percentuali non promettono bene :(

4,6 % alle 12:00
13,3 % alle 19:00

Gli italiani non meritano questo correttivo di democrazia diretta.

Io ho votato alle 15:00 di passaggio per il mare e non c'era quasi nessuno :tardez:


è stata fatta anche una campagna talmente forte contro il voto che sinceramente ho trovato anche anti democratica
http://www.myspace.com/freeridesoul
Avatar utente
Woland
Il nichilista.
Messaggi: 7861
Iscritto il: 6 dicembre 2002 00:50

Messaggio da Woland » 12 giugno 2005 21:13

Secondo studi statistici, per sperare in un raggiungimento del quorum è necessario che alle 22:00 si arrivi almeno al 35%...
"Cos'è che fa di un uomo un uomo...? - Non lo so signore.
Essere pronti a fare ciò che è più giusto, a qualunque costo; non è questo che fa di un uomo un uomo? - Sì, quello, e un paio di testicoli!"
dragula
oooo
Messaggi: 12394
Iscritto il: 24 dicembre 2004 19:18

Messaggio da dragula » 12 giugno 2005 21:15

Woland ha scritto: Secondo studi statistici, per sperare in un raggiungimento del quorum è necessario che alle 22:00 si arrivi almeno al 35%...


già, anche perchè non credo che domani mattina si catapultino alle urne
http://www.myspace.com/freeridesoul
Avatar utente
Woland
Il nichilista.
Messaggi: 7861
Iscritto il: 6 dicembre 2002 00:50

Re: Re: Risultato referendum

Messaggio da Woland » 12 giugno 2005 21:16

dragula ha scritto: è stata fatta anche una campagna talmente forte contro il voto che sinceramente ho trovato anche anti democratica


Non è antidemocratica, ma anti civica.

Siamo un paese arretrato, dal punto di vista della coscenza civica.
"Cos'è che fa di un uomo un uomo...? - Non lo so signore.
Essere pronti a fare ciò che è più giusto, a qualunque costo; non è questo che fa di un uomo un uomo? - Sì, quello, e un paio di testicoli!"
Kill
Moderator
Messaggi: 189
Iscritto il: 23 novembre 2002 14:39
Contatta:

Re: Re: Re: Risultato referendum

Messaggio da Kill » 12 giugno 2005 21:28

Woland ha scritto: Non è antidemocratica, ma anti civica.

Siamo un paese arretrato, dal punto di vista della coscenza civica.
Io, invece, aggiungerei di più: siamo in paese in cui purtroppo c'è un evidente stato di regressione culturale ... sfortunatamente gli italiani non sono più gli stessi dell'aborto e del divorzio, decisioni sulle quali all'epoca riuscirono ad esprimere pareri disgiunti da moralismi religiosi.

Ormai non posso far a meno di notare che la gente è tragicamente concentrata su se stessa impegnata a dire che il nostro è un paese di merda e a fare l'equivalente di zero per migliorarlo, al massimo distratta da stupide polemiche e futili fenomeni di costume. Questa mattina prima di pranzo, fuori dal seggio, un mio amico ipotizzava che se si fosse andato avanti di questo passo sarebbero stati di più gli italiani davanti alla televisione per l'ultima puntata del Grande Fratello uno che quelli che si sarebbero recati alle urne a chiusura dei seggi.

Ma come sperare in qualcosa di buono quando mi è capitato di imbattermi nel parere di una mia conoscente donna, 34 enne, ingegnere, non sposata e non fidanzata e quindi possibile diretta interessata di quello su cui si sta votando in queste ore sia dal punto di vista professionale sia dal punto di vista clinico ad mio sollecito risponde: "Io non voto ... a me degli altri non frega un cazzo ... andare a votare ma figuriamoci poi ci mancherebbe solo l'adozione ai ricchioni"

Appena acceso il pc ho cancellato il suo contatto Messenger? avere a che fare con gente così mi ripugna: sono amareggiato e deluso!!!
Eutk.net Support Manager

The Rock'n'Roll!
[url=http://www.thebulletz.net]www.thebulletz.net[/url]
Madball
Gordon Pym
Messaggi: 7668
Iscritto il: 28 novembre 2002 14:09
Contatta:

Re: Risultato referendum

Messaggio da Madball » 12 giugno 2005 21:32

Woland ha scritto: Le percentuali non promettono bene :(

4,6 % alle 12:00
13,3 % alle 19:00

Gli italiani non meritano questo correttivo di democrazia diretta.

Io ho votato alle 15:00 di passaggio per il mare e non c'era quasi nessuno :tardez:


Io ho votato nel DESERTO più assoluto.
Deprimente.:(
[img]http://www.totalmetal.ru/upload/reviews/pic527.jpg[/img]
[color=blue]You're the wind at my back
You give what I lack
You're the jewel in my hand
You're like rain on dry land[/color]
TheUnquietGrave
Black Sheep of The Family
Messaggi: 2925
Iscritto il: 16 dicembre 2002 20:28
Contatta:

Messaggio da TheUnquietGrave » 12 giugno 2005 21:57

che la coscienza civica in italia sia malmessa lo si sapeva ,di sicuro non fanno bene gli sforzi teologicopolitici di assopirla ulteriormente.
In un paese civile l'astensionismo non dovrebbe nemmeno esistere.
*Music is my mother... and my father ... it is my work and my rest ...my blood, my compass, my love.
- Jeff Buckley *
Avatar utente
Pelpa
Memberone
Messaggi: 7643
Iscritto il: 5 giugno 2004 02:26

Re: Re: Re: Re: Risultato referendum

Messaggio da Pelpa » 12 giugno 2005 23:51

Kill ha scritto: ... sfortunatamente gli italiani non sono più gli stessi dell'aborto e del divorzio, decisioni sulle quali all'epoca riuscirono ad esprimere pareri disgiunti da moralismi religiosi.


Il problema è che quei referendum interessavano molte più persone di quante ne abbia interessate questo.
Out of the box
Avatar utente
Dtrule
Senior Member
Messaggi: 5659
Iscritto il: 29 novembre 2002 16:32
Località: Graz (AT)

Messaggio da Dtrule » 12 giugno 2005 23:57

quasi quasi mi trasferisco in Nuova Zelanda..
non perchè abbia una predilezione per quella nazione,ma epr il semplice fatto che è il posto più distante fra quelli disponibili sul pianeta Terra.
Avatar utente
Pelpa
Memberone
Messaggi: 7643
Iscritto il: 5 giugno 2004 02:26

Messaggio da Pelpa » 13 giugno 2005 00:10

Cazzo... pensa che il mio sogno è trasferirmi in Australia...
Out of the box
Avatar utente
Dtrule
Senior Member
Messaggi: 5659
Iscritto il: 29 novembre 2002 16:32
Località: Graz (AT)

Messaggio da Dtrule » 13 giugno 2005 00:14

ok dai,organizziamoci che facciamo il viaggio insieme :D


ps: :( :(
Madball
Gordon Pym
Messaggi: 7668
Iscritto il: 28 novembre 2002 14:09
Contatta:

Messaggio da Madball » 13 giugno 2005 00:24

Dtrule ha scritto: ok dai,organizziamoci che facciamo il viaggio insieme :D


ps: :( :(


Dai amico, purtroppo era tutto ampiamente prevedibile.:(
[img]http://www.totalmetal.ru/upload/reviews/pic527.jpg[/img]
[color=blue]You're the wind at my back
You give what I lack
You're the jewel in my hand
You're like rain on dry land[/color]
Avatar utente
Dtrule
Senior Member
Messaggi: 5659
Iscritto il: 29 novembre 2002 16:32
Località: Graz (AT)

Messaggio da Dtrule » 13 giugno 2005 00:42

sì,nemmeno io ci speravo..
ma non mi aspettavo una tristezza simile..alle 22 nemmeno il 20%.

forse è proprio vero che questa legge è quello che ci meritiamo.

auguro sentitamente a tutti gli astenuti di dover pagare sulla propria pelle la medievalità della legge che han deciso di tenere.

ora spero nella corte costituzionale o,al limite,in un nuovo governo che,si spera,cambi totalmente questo scempio.
Avatar utente
Woland
Il nichilista.
Messaggi: 7861
Iscritto il: 6 dicembre 2002 00:50

Re: Re: Re: Re: Risultato referendum

Messaggio da Woland » 13 giugno 2005 02:36

Kill ha scritto: Io, invece, aggiungerei di più: siamo in paese in cui purtroppo c'è un evidente stato di regressione culturale ... sfortunatamente gli italiani non sono più gli stessi dell'aborto e del divorzio, decisioni sulle quali all'epoca riuscirono ad esprimere pareri disgiunti da moralismi religiosi.


Gli italiani sono sempre stati estremamente bigotti, lascia perdere, non è mai esistita un'epoca d'oro. Se proprio vuoi fare dei confronti, oggi la società è molto più secolarizzata, ed anche se i fronti etici ci sono e pesano, nella società civile contano meno.

Piuttosto, ciò che mi perplime è il totale disinteresse politico dei giovani di questa generazione, la mia. Negli anni '70 tutti i giovani erano estremamente politicizzati, le questioni di interesse generale interessavano e toccavano tutti. Ora sono tutti dei lobotomizzati che pensano all'ultimo telefonino, all'ultimo ritornello radiofonico e ad altre cazzate d'importanza puerile...
Kill ha scritto: Ormai non posso far a meno di notare che la gente è tragicamente concentrata su se stessa impegnata a dire che il nostro è un paese di merda e a fare l'equivalente di zero per migliorarlo, al massimo distratta da stupide polemiche e futili fenomeni di costume. Questa mattina prima di pranzo, fuori dal seggio, un mio amico ipotizzava che se si fosse andato avanti di questo passo sarebbero stati di più gli italiani davanti alla televisione per l'ultima puntata del Grande Fratello uno che quelli che si sarebbero recati alle urne a chiusura dei seggi.


Quella del Grande Fratello è di Blair.
Purtroppo dipende molto anche dalla nostra classe dirigente e rappresentante, che inevitabilmente è immagine di questa nazione. E qui mi fermo.
Kill ha scritto: Ma come sperare in qualcosa di buono quando mi è capitato di imbattermi nel parere di una mia conoscente donna, 34 enne, ingegnere, non sposata e non fidanzata e quindi possibile diretta interessata di quello su cui si sta votando in queste ore sia dal punto di vista professionale sia dal punto di vista clinico ad mio sollecito risponde: "Io non voto ... a me degli altri non frega un cazzo ... andare a votare ma figuriamoci poi ci mancherebbe solo l'adozione ai ricchioni"

Appena acceso il pc ho cancellato il suo contatto Messenger? avere a che fare con gente così mi ripugna: sono amareggiato e deluso!!!


Hai fatto benissimo...
...personalmente, quando mi succedono cose simili, non reagisco in modo passionale, rimango freddo ed indifferente, però poi cerco di evitare la persona in questione per sempre.
"Cos'è che fa di un uomo un uomo...? - Non lo so signore.
Essere pronti a fare ciò che è più giusto, a qualunque costo; non è questo che fa di un uomo un uomo? - Sì, quello, e un paio di testicoli!"
Avatar utente
Woland
Il nichilista.
Messaggi: 7861
Iscritto il: 6 dicembre 2002 00:50

Messaggio da Woland » 13 giugno 2005 02:39

Ore 22:00, 18,7%...no comment

Di questo passo, si chiuderà con un misero 25%...non servono altre parole.
"Cos'è che fa di un uomo un uomo...? - Non lo so signore.
Essere pronti a fare ciò che è più giusto, a qualunque costo; non è questo che fa di un uomo un uomo? - Sì, quello, e un paio di testicoli!"
Avatar utente
Pelpa
Memberone
Messaggi: 7643
Iscritto il: 5 giugno 2004 02:26

Re: Re: Re: Re: Re: Risultato referendum

Messaggio da Pelpa » 13 giugno 2005 02:52

Woland ha scritto:
Piuttosto, ciò che mi perplime è il totale disinteresse politico dei giovani di questa generazione, la mia. Negli anni '70 tutti i giovani erano estremamente politicizzati, le questioni di interesse generale interessavano e toccavano tutti. Ora sono tutti dei lobotomizzati che pensano all'ultimo telefonino, all'ultimo ritornello radiofonico e ad altre cazzate d'importanza puerile...


E' vero, ma in parte è anche da addebitarsi al panorama politico italiano, che non è certamente un panorama "appassionante" o "esaltante". E' normale non avere fiducia nella politica quando si ha a che fare con "politici" che tendono a distanziarsi dai biisogni dei cittadini per il loro tornaconto personale.
Insomma, sarà anche un luogo comunque, ma è vero che chiunque ci sia sulla poltrona, la differenza non è molto significativa.


Naturalmente questo non ha a che fare con questo referendum.
Out of the box
Avatar utente
GAMMAgAY
Green "Tea" Ranger
Messaggi: 26215
Iscritto il: 16 novembre 2004 04:46
Località: Cassino

Re: Re: Re: Re: Risultato referendum

Messaggio da GAMMAgAY » 13 giugno 2005 02:55

Kill ha scritto: Io, invece, aggiungerei di più: siamo in paese in cui purtroppo c'è un evidente stato di regressione culturale ... sfortunatamente gli italiani non sono più gli stessi dell'aborto e del divorzio, decisioni sulle quali all'epoca riuscirono ad esprimere pareri disgiunti da moralismi religiosi.



scusa ma che c'entra?
il divorzio , l'aborto il nucleare erano temi conosciuti e comunque di facile presa sociale, referendum per la massa e della massa.



ti assicuro che l'80 % della popolazione italiana non sa per cosa si sta votando in questo referendum. come non lo sanno neanche una vasta schiera di scienziati e medici...
Avatar utente
Elric
Senior Member
Messaggi: 8438
Iscritto il: 28 novembre 2002 19:13
Località: Venezia-Verona
Contatta:

Messaggio da Elric » 13 giugno 2005 03:03

Tutta colpa del popolo bue.
For I Am The Bringer Of War
I Am The Bearer Of The Black Sword
Avatar utente
Merlino
Bodhisattva
Messaggi: 864
Iscritto il: 28 novembre 2002 17:50
Località: Caput Mundi
Contatta:

Messaggio da Merlino » 13 giugno 2005 04:09

E' ufficiale: Ruini è l'Ipnorospo.

PS: Sto già massaggiando le mascelle per la risata ufficiale: :D

PPS: Non vi preoccupate, il prossimo governo Prodi colmerà la grave lacuna portando questo Paese verso il "Sol dell'Avvenir"...
[quote][i]Originally posted by Mazaker [/i]
[b][size=75]ovviamente conosco il significato della svastica([u]o almeno per sommi capi[/u]) ma considerando il soggetto che la porta in avatar mi sento in diritto, anzi in dovere di sputarvi sopra dato che si riconduce a un simbolo nazista....poi magari l'hai messa in avatar per altri motivi o per qualche religiosità particolare, ma sempre schifo fai tu e la svastica di accezione nazista[/size][/b][/quote]
Fox Mulder
xxx
Messaggi: 9646
Iscritto il: 25 marzo 2004 20:18
Località: Villafranca

Messaggio da Fox Mulder » 13 giugno 2005 07:58

Dirò che pur avendo votato 4 SI,capisco benissimo il risultato di questo REFERENDUM.
Nel senso che l'italiano medio o non l'ha capito o si è tranquillamente strafregrato del tutto; e a ragione dico IO.
Un paese civile come dite voi prima di proporre questi tipi di referendum ha il dovere di proporne altri MOLTO più importanti e che riguardino
TUTTA (o quasi) la popolazione(il recente esempio della Francia è emblematico) non lo 0,3 %degli Italiani.
Le questioni relative a questi 4 quesiti (per quanto importanti )andavano dibattuti e decisi da uana commissione medico/etica o quello che volete voi.
Kill
Moderator
Messaggi: 189
Iscritto il: 23 novembre 2002 14:39
Contatta:

Re: Re: Re: Re: Re: Risultato referendum

Messaggio da Kill » 13 giugno 2005 08:43

GAMMAgAY ha scritto: scusa ma che c'entra?
il divorzio , l'aborto il nucleare erano temi conosciuti e comunque di facile presa sociale, referendum per la massa e della massa.



ti assicuro che l'80 % della popolazione italiana non sa per cosa si sta votando in questo referendum. come non lo sanno neanche una vasta schiera di scienziati e medici...
Come cosa centra? Sinceramente non riesco a capire perchè porre in secondo piano questo referendum rispetto ai suoi predecessori: in prospettiva manco troppo remota tutti gli italiani potrebbero essere interessati alle cose di cui si sta discutendo (appunto come fu per aborto e il divorzio). In più nessuno è immune da malattie e tutti potremmo avere bisogno dei progressi scientifici che la ricerca, che l'attuale legge ostacola, potrebbe generare anche grazie all?aiuto di bravissimi scienziati italiani (a tal proposito un grazie va anche al Berlusca per il suo aiuto alla ?fuga dei cervelli? nel senso che mo scappano più veloci). Più vicino alla gente e alle masse di questo cosa c'è? Credo davvero quasi nulla ? non ti di certo, come dice Woland, l?utlimo fichissimo Nokia 33sticazzi!

In più se a queste motivazioni va aggiunto che ancora una volta all'interno della vita politica italiana si è avuta la prova che il vaticano e le gerarchie ecclesiali (dopo secoli di pressioni ed ingerenze che hanno provocato lacune e rallentamenti e nella coscienza sociale e in quella politica della nostra nazione) sono in grado di influenzare i nostri rappresentanti in una maniera soproposita ... per come la vedo io già solo questo sarebbe dovuto bastare per far sobbalzare dalla sedia qualsiasi cittadino con una coscienza civica civile e avrebbe dovuto spingerlo non solo a votare ma ad attivarsi il più possibile per far in modo di portare più gente che si poteva alle urne proprio per non confutare questa tesi, pure se l?oggetto del voto fossero stati l?utilizzo dei vuoti delle birre!

In questi anni ci stiamo (e si stanno) spellando la lingua nel criticare il sistema politico medio orientale troppo influenzato da questa e da quell'altra corrente religiosa e poi noi ci comportiamo esattamente nello stesso identico modo quando invece tocca a noi ...quando a noi ci viene chiesto di scegliere tra una legge che impone una morale privata e una legge che lascia al singolo la libertà di decidere per se stesso (quindi vedi aborto e divorzio) ? quando ci viene chiesto di evitare un altro scempio che quasi ricorda quello Galileano ? proprio noi che siamo talmente superiori ... minchia quanto siamo superiori!

:twist:
Eutk.net Support Manager

The Rock'n'Roll!
[url=http://www.thebulletz.net]www.thebulletz.net[/url]
Kill
Moderator
Messaggi: 189
Iscritto il: 23 novembre 2002 14:39
Contatta:

Re: Re: Re: Re: Re: Risultato referendum

Messaggio da Kill » 13 giugno 2005 09:15

Woland ha scritto: Gli italiani sono sempre stati estremamente bigotti, lascia perdere, non è mai esistita un'epoca d'oro. Se proprio vuoi fare dei confronti, oggi la società è molto più secolarizzata, ed anche se i fronti etici ci sono e pesano, nella società civile contano meno.

Piuttosto, ciò che mi perplime è il totale disinteresse politico dei giovani di questa generazione, la mia. Negli anni '70 tutti i giovani erano estremamente politicizzati, le questioni di interesse generale interessavano e toccavano tutti. Ora sono tutti dei lobotomizzati che pensano all'ultimo telefonino, all'ultimo ritornello radiofonico e ad altre cazzate d'importanza puerile... .


Al di la dell'essere bigotti, ed essere attestati su motivazioni di carattere religioso l'epoca d'oro a mio avviso sono stati proprio gli anni 70 periodo in cui l'interesse politico, purtroppo, è stato pure vissuto con profondi scontri sia politici che sociali ... quindi per come la intendo io non è un caso che proprio battaglie civili e laiche quali aborto e divorzio siano state vinte proprio in quegli anni. Forse perché in quei momenti ,al di là del colore politico, la gente aveva una cultura sociale e politica tale da agevolare alcune scelte e da farle comprendere alcuni punti fondamentali. Io sono quasi sicuro che se quel momento storico si riproponesse adesso non si raggiungerebbero manco i quorum.

In questa situazione c'è da fare anche un mea culpa: il comitato per il SI che, forse anche per colpa di una mobilitazione della chiesa quasi inaspettata e alquanto sfacciata e ?violenta?, si è trovato quasi del tutto impreparato basta pensare che nella mia zona anche nella parrocchia più piccola e sperduta i signori parroci hanno organizzato tanto di convegno mettendo dietro la scrivania 4 deficienti che hanno raccontato alla gente delle vere e proprie bugie, in alcuni casi al limiete della querela, influenzando in maniera irreparabile persone che purtroppo per loro gia normalmente non brillavano per cultura senza poi considerare lo schifo di manifesti affissi in giro e i volantinaggi prima dopo e spero non durante la messa che invitavano a disertare le urne ? e in tutto ciò dall?altra parte nessuna informazione. Forse ci si doveva organizzare decisamente meglio.
Eutk.net Support Manager

The Rock'n'Roll!
[url=http://www.thebulletz.net]www.thebulletz.net[/url]
Ubik
Io me e ubik
Messaggi: 1500
Iscritto il: 19 aprile 2004 13:23

Messaggio da Ubik » 13 giugno 2005 09:35

Fox Mulder ha scritto:
Le questioni relative a questi 4 quesiti (per quanto importanti )andavano dibattuti e decisi da uana commissione medico/etica o quello che volete voi.


Esatto.
Ci si lamenta della poca cultura ma non si usa acculturare prima del voto.
Chissà perchè la gente non vota i referendum, mah...
Avatar utente
Elric
Senior Member
Messaggi: 8438
Iscritto il: 28 novembre 2002 19:13
Località: Venezia-Verona
Contatta:

Messaggio da Elric » 13 giugno 2005 13:04

Nel 2000 andai a votare per il meraviglioso referendum sulla separazione delle carriere dei giudici e per l'abolizione della quota proporzionale. Andai per lo più solo io. Solo che allora nessuno tirò in ballo i prinicpi etici, civili e sociali.
For I Am The Bringer Of War
I Am The Bearer Of The Black Sword
Kill
Moderator
Messaggi: 189
Iscritto il: 23 novembre 2002 14:39
Contatta:

Messaggio da Kill » 13 giugno 2005 14:43

Elric ha scritto: Nel 2000 andai a votare per il meraviglioso referendum sulla separazione delle carriere dei giudici e per l'abolizione della quota proporzionale. Andai per lo più solo io. Solo che allora nessuno tirò in ballo i prinicpi etici, civili e sociali.
Nel 2000 andasti a votare un referdum che alle sue spalle aveva avuto una campagna sicuramente più pulita e corretta di questa appena conclusa che non giocò palesemente sul menefreghismo generalizzato, sul ricatto clericale, che non boicottò il voto di chi lo ha espresso e ignorò ogni divieto di campagna referendaria nei giorni della chiamata alle urne... votasti essenzialmente su questioni inerenti la pragmaticità della nostra società e non su posizioni di natura morale che in quanto tali possono solo essere individuali e personali.

Nel 2000 esprimesti il parere sull'organizzazione di una parte del nostro stato oggi hai votato, almeno spero, per ribadire il principio di laicità della repubblica e autodeterminazione dell'individuo ... per questo è inevitabile tirare in ballo principi etici, civili e sociali.
Eutk.net Support Manager

The Rock'n'Roll!
[url=http://www.thebulletz.net]www.thebulletz.net[/url]
pastagakio
Senior Member
Messaggi: 4678
Iscritto il: 29 novembre 2002 13:10

Messaggio da pastagakio » 13 giugno 2005 14:59

quoto.

si doveva almeno votare.

mai come ora.
Avatar utente
Elric
Senior Member
Messaggi: 8438
Iscritto il: 28 novembre 2002 19:13
Località: Venezia-Verona
Contatta:

Messaggio da Elric » 13 giugno 2005 15:40

Kill ha scritto: Nel 2000 andasti a votare un referdum che alle sue spalle aveva avuto una campagna sicuramente più pulita e corretta di questa appena conclusa che non giocò palesemente sul menefreghismo generalizzato, sul ricatto clericale, che non boicottò il voto di chi lo ha espresso e ignorò ogni divieto di campagna referendaria nei giorni della chiamata alle urne... votasti essenzialmente su questioni inerenti la pragmaticità della nostra società e non su posizioni di natura morale che in quanto tali possono solo essere individuali e personali.

Nel 2000 esprimesti il parere sull'organizzazione di una parte del nostro stato oggi hai votato, almeno spero, per ribadire il principio di laicità della repubblica e autodeterminazione dell'individuo ... per questo è inevitabile tirare in ballo principi etici, civili e sociali.


Nel 2000 non andò a votare proprio nessuno, senza propaganda clericale, anzi, piuttosto il referendum fu boicottato proprio dalle forze politiche che si vedevano minacciate per il rimborso spesa dopo la campagna elettorale (era il primo quesito).

Aggiungo che ad ogni referendum si usano fiumi di retorica, e specie la sinistra dei diritti, dei buonisentimenti, del progresso, si è sempre battuta per l'astensione, e proprio in quel 2000 la sinistra appoggiò l'astensione contro l'abolizione del proporzionale e la separazione delle carriere dei magistrati, solo per motivazioni politiche. Alla faccia del senso civico.
Come mai quando si astengono i Ds su un referendum (art. 18 nel 2003) è cosa buona e giusta, ma quando lo fanno altri sulla legge 40, è un trucco?

Immagine

Siccome tu stesso dici che questo referendum è di natura morale e deve essere lasciato a posizioni individuali e personali, trovo diffcile giustificare un referendum.

Se c'è una ragione politica, allora tutto bene. Se invece ci si professa contrari per una ragione etica, morale o, orrore, per fede, ecco che allora piovono insulti, accuse di oscurantismo, di servilismo verso la Chiesa.
Se qualcuno invoca il silenziatore per gli astensionisti, allora va tutto bene, perchè gustizia è stata fatta. Nessuna rivolta delle coscienze. Se qualcuno però invoca l'oscuramento dei radicali, con l'accusa di sperpero del denaro pubblico per le continue chiamate referendarie a danno degli italiani, allora viene giù il palazzo per lesa maestà, e i grandi comunicatori sono i primi a dire che i neo-clericali minacciano le libertà. Grandi firme accorrono per fare a fettine l'incauto che ha avuto l'idea, e paterni e logorroici Woland ci spiegano a nove colonne come va oggi il mondo.
Le solite accuse al capo dei vescovi di ingerenza negli affari italiani, come se lui fosse norvegese e la legge 40 non fosse stata approvata dal parlamento nazionale. Le solite accuse ai cattolici, sempre loro, di voler imbrigliare la scienza, a danno dei malati e delle povere donne.
E che dire di certi personaggi dello spettacolo elevati a fulgido esempio solo perché ripetitori della cantilena del sì? Che valore può avere, di fronte alla grave complessità dei quesiti, l'opinione di uno che non sa niente della materia, ma disquisisce a go-gò solo perché è famoso e ne ricava un po' di pubblicità? Cosa rappresentano questi signori se non solo loro stessi, mentre il papa non rappresenta un cazzo?

Siamo tutti d'accordo che ci siano molte persone che si trovano nella disgraziata situazione di poter solo sperare.
E' ingiusto negare la speranza, come è ingiusto, quando non si disponga di certezze, alimentarla. E' invece certo che la speranza costituisce una potente motivazione, anche elettorale.
Ultima modifica di Elric il 13 giugno 2005 16:29, modificato 1 volta in totale.
For I Am The Bringer Of War
I Am The Bearer Of The Black Sword
Avatar utente
Merlino
Bodhisattva
Messaggi: 864
Iscritto il: 28 novembre 2002 17:50
Località: Caput Mundi
Contatta:

Messaggio da Merlino » 13 giugno 2005 17:01

Merlino 10th May 2005 ha scritto:
Mi sono già premurato di consigliare l'astensione alla maggior parte della gente...

Personalmente... nel caso fallisse... riderò di gusto....


Come promesso:

:lollissim :laugh: :jocker: :lollissim :laugh:

Da ormai due ore...
[quote][i]Originally posted by Mazaker [/i]
[b][size=75]ovviamente conosco il significato della svastica([u]o almeno per sommi capi[/u]) ma considerando il soggetto che la porta in avatar mi sento in diritto, anzi in dovere di sputarvi sopra dato che si riconduce a un simbolo nazista....poi magari l'hai messa in avatar per altri motivi o per qualche religiosità particolare, ma sempre schifo fai tu e la svastica di accezione nazista[/size][/b][/quote]
Ubik
Io me e ubik
Messaggi: 1500
Iscritto il: 19 aprile 2004 13:23

Messaggio da Ubik » 13 giugno 2005 17:06

Merlino ha scritto: Come promesso:

:lollissim :laugh: :jocker: :lollissim :laugh:

Da ormai due ore...


Mah, ubik ti dice: ma che hai da ridere? :confused:
Sei un embrione?
Avatar utente
Elric
Senior Member
Messaggi: 8438
Iscritto il: 28 novembre 2002 19:13
Località: Venezia-Verona
Contatta:

Messaggio da Elric » 13 giugno 2005 17:28

Questa è spettacolare: il ministro per le Pari Opportunità Stefania Prestigiacomo non pensa che questa battaglia possa avere delle conseguenze politiche e sarebbe un errore leggere questo referendum in base al riposizionamento di partiti o leader. "Lo strumento del referendum è morto e- spiega inoltre il ministro - va ripensato" perche' e' difficile "condizionarlo a un 50% di elettorato attivo".

In pratica, vorrebbe ridurre il quorum al 20%.
For I Am The Bringer Of War
I Am The Bearer Of The Black Sword
Avatar utente
Woland
Il nichilista.
Messaggi: 7861
Iscritto il: 6 dicembre 2002 00:50

Messaggio da Woland » 13 giugno 2005 19:07

Ieri avevo detto 25%...ed eccoci al 26%. Inutile dare la colpa a Ruini e a cervelli di partito col prepuzio clericale, tutto quell'immondo baraccone non è in grado di condizionare il restante 74%, ma neanche il 50%, togliendo una grande fetta di astensione fisiologica (al massimo un 10%, esagerando).
Ho il grande sospetto (ma diciamo pure certezza), che non si sarebbe raggiunto il quorum nemmeno con votazioni a fine aprile, con un solo chiaro quesito, e con grande informazione televisiva.

Si parlava di fronte del Sì, del No, e degli astensionisti d'opinione, senza ricordarsi del "fronte delle amebe acefale unite", che s'ingrossa sempre più.

Il cervello della democrazia italiana è microscopico.
L'istituto referendario è sprecato in Italia, come sono sprecate riforme istituzionali, lasciamoci questo bicameralismo zoppo, ed inutile è una legge elettorale senza concessioni assistenziali proporzionali.
"Cos'è che fa di un uomo un uomo...? - Non lo so signore.
Essere pronti a fare ciò che è più giusto, a qualunque costo; non è questo che fa di un uomo un uomo? - Sì, quello, e un paio di testicoli!"
Avatar utente
Pelpa
Memberone
Messaggi: 7643
Iscritto il: 5 giugno 2004 02:26

Messaggio da Pelpa » 13 giugno 2005 19:09

Merlino ha scritto: Come promesso:

:lollissim :laugh: :jocker: :lollissim :laugh:

Da ormai due ore...


Ridi ridi che la mamma ha fatto i gnocchi...
Out of the box
Avatar utente
Woland
Il nichilista.
Messaggi: 7861
Iscritto il: 6 dicembre 2002 00:50

Messaggio da Woland » 13 giugno 2005 19:21

Ma come si può avere un'affluenza del 10%, come in alcune province calabresi? :confused:
Ma sanno in che paese vivono e cos'è un referendum?
Che schifo...
"Cos'è che fa di un uomo un uomo...? - Non lo so signore.
Essere pronti a fare ciò che è più giusto, a qualunque costo; non è questo che fa di un uomo un uomo? - Sì, quello, e un paio di testicoli!"
Avatar utente
Elric
Senior Member
Messaggi: 8438
Iscritto il: 28 novembre 2002 19:13
Località: Venezia-Verona
Contatta:

Messaggio da Elric » 13 giugno 2005 19:23

Woland ha scritto: Inutile dare la colpa a Ruini e a cervelli di partito col prepuzio clericale


Una bella metafora per dire teste di cazzo.

E' come se io dicessi che Pecoraro Scanio prende istruzioni di volo.
For I Am The Bringer Of War
I Am The Bearer Of The Black Sword
Avatar utente
Graz
Aske.
Messaggi: 49599
Iscritto il: 23 novembre 2002 15:21
Località: Vallerona, Grosseto - Roma
Contatta:

Messaggio da Graz » 13 giugno 2005 19:24

posso dire la mia?

la chiesa, i partiti, i comitati ecc come ha detto woland c'entrano il giusto, anzi secondo me nemmeno il 10%...diciamo un 5% ad essere buoni

la gente non ci va perchè non gliene frega un cazzo di nulla
della procreazione, dei giudici, dei giornalisti, dell'aborto, dell'immigrazione...niente di niente

lobotomizzata per anni dalla tv, anche di stato, ad interessarsi delle cazzate (non ultimi i reality show), privata della fiducia nei politici, tutti ladri allo stesso modo

in sintesi: fate, votate, decidete quello che volete, tanto a me non frega un cazzo, e anche se è una cosa che mi si ritorcerà contro, ci penserò a momento debito, che poi tanto si muore presto. meglio godere adesso

ecco quello che pensa la gente, secondo me

saluti
Siete quasi tutti dei deficienti :rip
"Non può essere UNO del Mozambico a decidere" (cit.)
"guarda che bisogna che mi rispondi meglio perchè sennò lo scooter te lo infilo su per il culo" powered by Erotic
Avatar utente
Woland
Il nichilista.
Messaggi: 7861
Iscritto il: 6 dicembre 2002 00:50

Messaggio da Woland » 13 giugno 2005 19:29

Dal corriere:

"In gioco la leadership del vicepremier, si va verso scissione?

An, lo strappo di Alemanno e Mantovano

Il ministro e il sottosegretario lasciano i loro incarichi di partito in contrasto con Fini che dice: «Dimettermi? Non ci penso proprio»"

E che volete che sia? Tanto sia con i correttivi proporzionali alla Camera e al Senato, che con l'attuale legge elettorale per il Parlamento europeo le poltrone rimangono inalterate
:smashhead

I loro culi flaccidi saranno sempre nello stesso posto a defecare sulle nostre teste.
"Cos'è che fa di un uomo un uomo...? - Non lo so signore.
Essere pronti a fare ciò che è più giusto, a qualunque costo; non è questo che fa di un uomo un uomo? - Sì, quello, e un paio di testicoli!"
matt falco
Senior Member
Messaggi: 1342
Iscritto il: 28 novembre 2002 21:27

Messaggio da matt falco » 13 giugno 2005 20:19

GODO
"Esistono due modi di morire: da topi e da uomini. Noi abbiamo deciso di morire da uomini" (I. M. - 1975)
Avatar utente
Pelpa
Memberone
Messaggi: 7643
Iscritto il: 5 giugno 2004 02:26

Messaggio da Pelpa » 13 giugno 2005 20:28

Elric ha scritto:
E' come se io dicessi che Pecoraro Scanio prende istruzioni di volo.


Non colgo la metafora...

Istruzioni di volo??? Per cosa sta?
Out of the box
Avatar utente
muttley
techno viking
Messaggi: 2509
Iscritto il: 28 novembre 2002 12:36

Messaggio da muttley » 13 giugno 2005 20:35

Anzitutto un sincero vaffanculo a tutti gli astensionisti.

Ho avuto la sfiga di fare lo scrutatore: nel mio seggio ha votato il 30% degli iscritti. Una vera pena.

Oggi in 8 ore si sono presentati 36 elettori. Dico, trentasei.

E questo nella "avanzata" milano.

Siamo un paese (con la p minuscola) del terzo mondo.

PS io manderei il conto del costo dei referendum ai giulivi promotori dell'astensione, Rutellone in testa.
a cosa serve una laurea, quando c'è lo stile?
Rispondi