Io sono razzista

Questa vuol essere una sezione creata per discutere e argomentare seriamente fatti, vicende, situazioni e ospitare spunti di riflessione.
Avatar utente
AntonioC.
Senior Member
Messaggi: 10602
Iscritto il: 25 giugno 2009 08:46

Re: Io sono razzista

Messaggio da AntonioC. » 17 settembre 2017 12:05

diego ha scritto:Vi farò sapere anche io, sono a Lampedusa da ieri e per il momento non ho visto per strada nemmeno un rifugiato nè ho sentito una foglia muoversi.
Se vedi poche donne in strada è perchè stanno tutte trombando con i neri rifugiati.
O' pauer metal n'adda cagnà.
Avatar utente
Sean Olson
Hannibal "The Cannibal" Lecter
Messaggi: 8531
Iscritto il: 20 gennaio 2005 12:44
Località: Chernobyl
Contatta:

Re: Io sono razzista

Messaggio da Sean Olson » 18 settembre 2017 11:02

Sairus ha scritto:
Ank ha scritto:
Sairo tu mi pare che ne sappia, visto come argomenti: tu che ne pensi??
(non è perculeggiamento o sarcasmo, è una domanda seria)
Penso che fintanto che le forze dell'ordine sono costituite da caproni che credono profondamente in cose tipo

"... ma nulla che possa debellare la piaga. Al solito si finisce ad assistenti sociali.
Torniamo al solito discorso, senza leggi ad hoc l'unico rimedio è la giustizia sommaria fai da te"

siamo nella merda più totale. La differenza di comportamento inteso come approccio alla società intera risiede nella cultura (ovvero nelle abitudini) con le quali si cresce e ci si sviluppa. Se oggi esistono gli istituti correttivi, gli psicologi, gli assistenti sociali, i mediatori culturali etc etc. non è perchè una manica di gente non sapeva cosa fare e ha creato delle professioni a cazzo dal nulla, è perchè c'è una serie di studi scientifici che lasciano trasparire un modo di comportarsi corretto verso chi è in difficoltà nella società in cui si ritrova. Se uno di noi si ritrovasse improvvisamente in un villaggio di una tribù africana dove vige la legge del più forte, dei duelli, delle credenze sciamaniche probabilmente sarebbe etichettato esattamente come qui dentro si etichetta un ragazzino ROM, che quando esce dal suo villaggio si comporta esattamente come è abituato a fare.

Cosa si può fare? Intanto credere nella nostra società e nelle competenze che sviluppa per gestire queste situazioni. Quando sento notizie di cronaca come quelle di cui si sta parlando, oltre a dispiacermi per l'accaduto, mi chiedo il perchè. Ricordiamoci che dietro ad un'azione criminosa c'è sempre un movente. La comprensione di questo movente è fondamentale per prendere una posizione in merito. Ed è importante chiedere queste cose a chi ha i mezzi per rispondere.

Una persona ruba. Una persona ruba perchè non ha i soldi per mangiare. Una persona ruba perchè gli piace farlo. Una persona ruba ad una famiglia ricca. Una persona ruba ad una famiglia povera. Una persona ruba senza fare male al derubato. Una persona ruba facendo del male al derubato. Una persona ruba facendo del male al derubato perchè il derubato ha reagito. Una persona ruba facendo del male al derubato perchè è un sadico. Una persona ruba.

Per la legge una persona ha rubato. In tutti i casi. Per la società ci sono molteplici problemi che si possono individuare, almeno uno per ogni frase. Ognuno di questi è indice di un qualcosa che va cambiato, migliorato, delimitato, curato, trattato, tollerato, permesso.

Vogliamo risolvere i problemi che hanno portato una persona a rubare (più gli eventuali casi), oppure continuare a discutere sulle pene da assegnare?
Sei un coglione per i seguenti motivi:

1) "Penso che fintanto che le forze dell'ordine sono costituite da caproni [cut]", parti subito con una generalizzazione (sbagliata) riconducendo il mio pensiero personale al mio lavoro (altra cosa sbagliata), per sostenete le tue posizioni (altrettanto sbagliate). Tollero tutto, ma la malafede mi manda in bestia.
2) Avevo risposto, cercando di dare soluzioni pratiche, ad un problema diffuso e sentito, cioè "come faccio ad avere (una qualsivoglia forma di) giustizia?". La risposta è proprio in quel che ho detto, l'unica forma di giustizia che puoi avere è se becchi il ladro sul fatto e lo crepenti di mazzate (ovviamente assumendotene le conseguenze). Perchè è così che funziona, la legge tutela sovente più i carnefici che le vittime.
3) Nel caso di specie dei ROM, soprattutto dei minori ROM, si può fare poco o nulla, anche ai genitori che, per esempio, potrebbero essere puniti per l'impiego di minori nell'accattonaggio, ma parliamo di consguenze irrisorie che non risolvono il problema. Cazzo sei di ROMA, dovresti conoscere il problema delle zingarelle nella metro e vieni a fare quello che sa tutto lui? (cioè un cazzo).
4) Infatti dubito che tu sia mai entrato in un campo ROM e abbia mai avuto a che fare con loro. Parli per sentito dire e offri soluzioni che saranno pure belle, umane, moderne, progressiste, radical chic, ma che, come al solito, aderiscono al solito teorema del "frocio col culo degli altri". Va bene i diritti di chi ha avuto disagi sociali per i quali sono fiorite fior fior di professioni che hai elencato, ma i diritti di chi viene derubato?
5) Varie ed eventuali sulla fiducia.
FORZA MILAN!!!
Nostagico dell'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche
Avatar utente
Sairus
Penso, dunque Suono
Messaggi: 14546
Iscritto il: 28 novembre 2002 15:31
Località: Roma
Contatta:

Re: Io sono razzista

Messaggio da Sairus » 18 settembre 2017 15:18

Mi tengo sulle questioni che hanno senso, sennò non ne usciamo
Gino ha scritto:
Sei un coglione per i seguenti motivi:

1) "Penso che fintanto che le forze dell'ordine sono costituite da caproni [cut]", parti subito con una generalizzazione (sbagliata) riconducendo il mio pensiero personale al mio lavoro (altra cosa sbagliata), per sostenete le tue posizioni (altrettanto sbagliate). Tollero tutto, ma la malafede mi manda in bestia.
2) Avevo risposto, cercando di dare soluzioni pratiche, ad un problema diffuso e sentito, cioè "come faccio ad avere (una qualsivoglia forma di) giustizia?". La risposta è proprio in quel che ho detto, l'unica forma di giustizia che puoi avere è se becchi il ladro sul fatto e lo crepenti di mazzate (ovviamente assumendotene le conseguenze). Perchè è così che funziona, la legge tutela sovente più i carnefici che le vittime.
Ti rendi conto che promuovi la giustizia privata?
Gino ha scritto: 3) Nel caso di specie dei ROM, soprattutto dei minori ROM, si può fare poco o nulla, anche ai genitori che, per esempio, potrebbero essere puniti per l'impiego di minori nell'accattonaggio, ma parliamo di consguenze irrisorie che non risolvono il problema. Cazzo sei di ROMA, dovresti conoscere il problema delle zingarelle nella metro e vieni a fare quello che sa tutto lui? (cioè un cazzo).
4) Infatti dubito che tu sia mai entrato in un campo ROM e abbia mai avuto a che fare con loro. Parli per sentito dire e offri soluzioni che saranno pure belle, umane, moderne, progressiste, radical chic, ma che, come al solito, aderiscono al solito teorema del "frocio col culo degli altri". Va bene i diritti di chi ha avuto disagi sociali per i quali sono fiorite fior fior di professioni che hai elencato, ma i diritti di chi viene derubato?
5) Varie ed eventuali sulla fiducia.
Ti rendi conto che "frocio col culo degli altri" è un'espressione che nel 2017 non ha molto senso? Per me tutto lo puoi dedurre da questa domanda, se ci ragioni.
"Art for art's sake"
(W.Pater)
12 Gennaio 2013, i Maya non ci hanno capito un cazzo. [cit. Erotico]
...perchè la musica è agonismo!!! [cit. Franzi]
LA SFERA
Avatar utente
Sean Olson
Hannibal "The Cannibal" Lecter
Messaggi: 8531
Iscritto il: 20 gennaio 2005 12:44
Località: Chernobyl
Contatta:

Re: Io sono razzista

Messaggio da Sean Olson » 19 settembre 2017 11:01

Non ho promosso alcuna giustizia privata. Ho semplicemente ribadito che in alcune situazioni la legge non offre strumenti adeguati di tutela e protezione degli interessi dei privati. Quindi, ergo, l'unica 'soddisfazione' è quella dell'uomo della strada, a patto, ho sottolineato, di essere disposti ad assumersi la responsabilità delle conseguenze, leggi 'passare a tua volta un guaio'. Cosa c'è che non va nel mio italiano?

Tu sei il classico frocio col culo degli altri (ma potremmo anche dire progressista col culo degli altri), perchè usi un mare di retorica per non affrontare il problema. Qui c'è gente che viene derubata/stuprata/uccisa (metti quello che vuoi) e di fronte al legittimo sgomento delle vittime te ne esci con sofismi del cazzo che riguardano considerazione di carattere generale sul sesso degli angeli (la società, il contesto, le motivazioni, la sociologia, la psicologia, ect.) che altro non sono che argomenti per annacquare la discussione e sviare il problema.
Te lo scrivo a chiare lettere, se uno zingaro mi entra in casa e mi deruba, ME NE FOTTE SEGA di tutte le considerazioni sul suo trascorso di vita difficile e sulle abitudini etniche/sociali di quelli come lui. E' un ladro e come tale va trattato.
Grazie al cazzo che a livello sistemico e generale lo STATO/SISTEMA/LEGGE deve fare ANCHE altre valutazioni, ma non bisogna perdere di vista i DIRITTI delle vitime, perchè non bisogna mai dimenticarsi che esistono VITTIME e CARNEFICI, e mi pare logico che i DIRITTI delle vittime vengano prima di quelli dei carnefici, perche i primi non hanno scelto di essere vittime, mentre i secondi hanno potuto scegliere di diventare carnefici, pur con tutti i dificili trascorsi materia di sociologi e assistenti sociali.
Claro il concetto?
FORZA MILAN!!!
Nostagico dell'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche
Avatar utente
The Philosopher
°\(-.-)/°
Messaggi: 8132
Iscritto il: 18 aprile 2005 16:28
Località: Cagliari

Re: Io sono razzista

Messaggio da The Philosopher » 19 settembre 2017 11:07

Gino ha scritto:E' un ladro e come tale va trattato.
E come va trattato un ladro?
NON RITENGO ANTONIO GIORGIO UN BUON CANTANTE
Avatar utente
Sairus
Penso, dunque Suono
Messaggi: 14546
Iscritto il: 28 novembre 2002 15:31
Località: Roma
Contatta:

Re: Io sono razzista

Messaggio da Sairus » 19 settembre 2017 11:09

Gino ha scritto:Tu sei il classico frocio col culo degli altri (ma potremmo anche dire progressista col culo degli altri), perchè usi un mare di retorica per non affrontare il problema. Qui c'è gente che viene derubata/stuprata/uccisa (metti quello che vuoi) e di fronte al legittimo sgomento delle vittime te ne esci con sofismi del cazzo che riguardano considerazione di carattere generale sul sesso degli angeli (la società, il contesto, le motivazioni, la sociologia, la psicologia, ect.) che altro non sono che argomenti per annacquare la discussione e sviare il problema.
Il fatto che tu non sia in grado di avre un pensiero più evoluto rispetto a 50 anni fa è il motivo per cui ho iniziato il mio primo intervento dicendo che se l'espressione delle forze dell'ordine è gente che pensa come te, siamo nella merda. Non è retorica, non è qualunquismo, non è essere "frocio col culo degli altri", è scienza. E' dimostrato che ragionando in base all'orticello di casa propria non si va da nessuna parte. Mi roderebbe il culo se mi derubassero (cosa successami più volte, tra l'altro)? Si. Reagirei? Dipende. Reagendo risolverei il problema? NO. NO porca miseria, non risolverei un cazzo. E se provassi soddisfazione nel pestare a sangue uno che mi ha derubato non sarei poi così più evoluto di lui, pensiero parlando.

Sei tu che svii il nocciolo fottendotene dei percorsi che risolverebbero i problemi e agendo come un contadino del primo dopoguerra. Le "considerazioni di carattere generale sul sesso degli angeli", sono esattamente ciò che si deve prendere in considerazione per curare la malattia e non per trattare il sintomo.

Minchia mi pare di parlare con quelli che credono nella eugenetica. Hitler te fa na pippa.
Ultima modifica di Sairus il 19 settembre 2017 11:10, modificato 1 volta in totale.
"Art for art's sake"
(W.Pater)
12 Gennaio 2013, i Maya non ci hanno capito un cazzo. [cit. Erotico]
...perchè la musica è agonismo!!! [cit. Franzi]
LA SFERA
Avatar utente
Sean Olson
Hannibal "The Cannibal" Lecter
Messaggi: 8531
Iscritto il: 20 gennaio 2005 12:44
Località: Chernobyl
Contatta:

Re: Io sono razzista

Messaggio da Sean Olson » 19 settembre 2017 11:10

The Philosopher ha scritto:
Gino ha scritto:E' un ladro e come tale va trattato.
E come va trattato un ladro?
In uno stato di diritto, applicando la legge e facendo rispettare le pene. Non "poveretto, ha rubato perchè nella sua comunità è normale rubare, quindi scusiamolo, una pacca sulle spalle e non farlo più, tesorino'.
FORZA MILAN!!!
Nostagico dell'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche
Avatar utente
Sairus
Penso, dunque Suono
Messaggi: 14546
Iscritto il: 28 novembre 2002 15:31
Località: Roma
Contatta:

Re: Io sono razzista

Messaggio da Sairus » 19 settembre 2017 11:13

Gino ha scritto:
The Philosopher ha scritto:
Gino ha scritto:E' un ladro e come tale va trattato.
E come va trattato un ladro?
In uno stato di diritto, applicando la legge e facendo rispettare le pene. Non "poveretto, ha rubato perchè nella sua comunità è normale rubare, quindi scusiamolo, una pacca sulle spalle e non farlo più, tesorino'.
Altra dimostrazione del fatto che non ci capisci un cazzo. Eppure dovresti saperne di legge. Quella che sventoli tu è l'accusa penale (il furto), poi la legge italiana (come quasi tutti i sistemi legali) prevede tutta una serie di attenuanti\aggravanti in base alla situazione. Per cui si arriva, per un furto, dall'ergastolo fino alla pacca sulla spalla. Ti sta bene? Me ne sbatto, perchè è la legge, ed è molto più importante del tuo pensiero soggettivo.
"Art for art's sake"
(W.Pater)
12 Gennaio 2013, i Maya non ci hanno capito un cazzo. [cit. Erotico]
...perchè la musica è agonismo!!! [cit. Franzi]
LA SFERA
Avatar utente
Sean Olson
Hannibal "The Cannibal" Lecter
Messaggi: 8531
Iscritto il: 20 gennaio 2005 12:44
Località: Chernobyl
Contatta:

Re: Io sono razzista

Messaggio da Sean Olson » 19 settembre 2017 11:18

Sairus ha scritto:
Gino ha scritto:Tu sei il classico frocio col culo degli altri (ma potremmo anche dire progressista col culo degli altri), perchè usi un mare di retorica per non affrontare il problema. Qui c'è gente che viene derubata/stuprata/uccisa (metti quello che vuoi) e di fronte al legittimo sgomento delle vittime te ne esci con sofismi del cazzo che riguardano considerazione di carattere generale sul sesso degli angeli (la società, il contesto, le motivazioni, la sociologia, la psicologia, ect.) che altro non sono che argomenti per annacquare la discussione e sviare il problema.
Il fatto che tu non sia in grado di avre un pensiero più evoluto rispetto a 50 anni fa è il motivo per cui ho iniziato il mio primo intervento dicendo che se l'espressione delle forze dell'ordine è gente che pensa come te, siamo nella merda. Non è retorica, non è qualunquismo, non è essere "frocio col culo degli altri", è scienza. E' dimostrato che ragionando in base all'orticello di casa propria non si va da nessuna parte. Mi roderebbe il culo se mi derubassero (cosa successami più volte, tra l'altro)? Si. Reagirei? Dipende. Reagendo risolverei il problema? NO. NO porca miseria, non risolverei un cazzo. E se provassi soddisfazione nel pestare a sangue uno che mi ha derubato non sarei poi così più evoluto di lui, pensiero parlando.

Sei tu che svii il nocciolo fottendotene dei percorsi che risolverebbero i problemi e agendo come un contadino del primo dopoguerra. Le "considerazioni di carattere generale sul sesso degli angeli", sono esattamente ciò che si deve prendere in considerazione per curare la malattia e non per trattare il sintomo.

Minchia mi pare di parlare con quelli che credono nella eugenetica. Hitler te fa na pippa.
No, io sono un fautore del "diritto penale del fatto" e non del "diritto penale d'autore". Uno va punito per quello che ha fatto e non per quello che è (o non è). Io prima valuto il fatto e solo in secondo momento prendo in considerazione altri elementi che attengono alla personalità, al fine di gradure la posizione del reo. Che poi è come dovrebbe essere in base al codice penale attualmente vigente.
Nei vostri discorsi invece gli elementi personali prendono il sopravvento sul fatto, quasi come se quest'ultimo fosse la cosa meno importante. Ecco perchè dico che un ladro va trattato come tale, perchè in primis conta il fatto che abbia rubato, poi possiamo andare a vedere il perchè eil per come. Ma perchè o per come, nella mia visione, non possono essere elementi tali da assorbire del tutto il fatto e giustificarlo.
FORZA MILAN!!!
Nostagico dell'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche
Avatar utente
The Philosopher
°\(-.-)/°
Messaggi: 8132
Iscritto il: 18 aprile 2005 16:28
Località: Cagliari

Re: Io sono razzista

Messaggio da The Philosopher » 19 settembre 2017 11:38

Gino ha scritto:
The Philosopher ha scritto:
Gino ha scritto:E' un ladro e come tale va trattato.
E come va trattato un ladro?
In uno stato di diritto, applicando la legge e facendo rispettare le pene. Non "poveretto, ha rubato perchè nella sua comunità è normale rubare, quindi scusiamolo, una pacca sulle spalle e non farlo più, tesorino'.
Non mi pare che il focus fosse "diamo una pacca e scusiamolo perché è la sua comunità". A me pare, e non so se ho capito male, che il tema principale fosse il fatto che se facciamo rispettare le pene senza tenere conto della situazione socio-economica di questa tipologia di persone si innesca un circolo vizioso di reato-detenzione in cui bene che vada il soggetto reitera costantemente la stessa tipologia di reato, e male che vada l'ambiente carcerario lo trasforma da ladro di polli a criminale con una pericolosità sociale pure più elevata. Il sistema giudiziario non dovrebbe essere pensato per punire chi si macchia di un illecito o un reato e pensare al suo reinserimento nella società?
NON RITENGO ANTONIO GIORGIO UN BUON CANTANTE
Avatar utente
Dopecity
Senior Member
Messaggi: 7648
Iscritto il: 26 febbraio 2010 11:05
Località: Somewhere
Contatta:

Re: Io sono razzista

Messaggio da Dopecity » 19 settembre 2017 11:53

Non ho capito, vuoi "reinserire" nella società gli zingari?
- Nostalgia del vento che Riporta Ulisse a Itaca E gonfia le vele Sul nostro Mediterraneo -
Avatar utente
bigio
Senior Member
Messaggi: 5666
Iscritto il: 4 ottobre 2013 14:01

Re: Io sono razzista

Messaggio da bigio » 19 settembre 2017 13:10

Sì. Sono tutti evoluti. :...:

Peggio di Curzi, maremma stronza
rabe ha scritto:qualcuno metta su il "CD bagnafiga" :sisi:
Avatar utente
diego
Il Maestro® ma anche un Signore®
Messaggi: 17213
Iscritto il: 28 novembre 2002 14:37

Re: Io sono razzista

Messaggio da diego » 19 settembre 2017 20:27

Aggiornamento in diretta da Lampedusa: passeggiando per la via principale del paese incrociamo un corteo di un centinaio di ragazzi, a occhio nordafricani, che sfilano tenendo un paio di striscioni (siamo venuti per lavorare, africa + europa = umanità). I lampedusani e i turisti presenti per strada li hanno applauditi.
Guerra non cerco, pace non sopporto.
Avatar utente
guysperanza
Adult Oriented Rock
Messaggi: 24396
Iscritto il: 7 settembre 2006 00:59
Contatta:

Re: Io sono razzista

Messaggio da guysperanza » 19 settembre 2017 20:34

Bei momenti
"Figliolo, tu mi costi quanto inculare un unicorno"
(Maicol&Mirco)

A volte ci si sente delle rockstar (cit.)
Avatar utente
Ravenheart
Cercatore Di Verità
Messaggi: 9828
Iscritto il: 27 ottobre 2012 04:35

Re: Io sono razzista

Messaggio da Ravenheart » 19 settembre 2017 21:08

Semplicemente se io sparo a un ladro di merda che mi entra in casa di notte, non devo essere perseguito in alcun modo!
Avatar utente
Satanika
Teodem
Messaggi: 19450
Iscritto il: 28 novembre 2002 09:55
Località: Livorno
Contatta:

Re: Io sono razzista

Messaggio da Satanika » 19 settembre 2017 21:10

Ravenheart ha scritto:Semplicemente se io sparo a un ladro di merda che mi entra in casa di notte, non devo essere perseguito in alcun modo!
come regolamentiamo lo sparare a chi non fa lo scontrino?
We're so young but we're on the road to ruin
We play dumb but we know exactly what we're doing

Taylor Swift
Avatar utente
bigio
Senior Member
Messaggi: 5666
Iscritto il: 4 ottobre 2013 14:01

Re: Io sono razzista

Messaggio da bigio » 19 settembre 2017 21:45

Satanika ha scritto:
Ravenheart ha scritto:Semplicemente se io sparo a un ladro di merda che mi entra in casa di notte, non devo essere perseguito in alcun modo!
come regolamentiamo lo sparare a chi non fa lo scontrino?
vedi, caro satanika, il tuo vizio di abusare della reductio ad absurdum è più nauseante delle cazzate di raven.
ma capisco anche che lo fai per darti l'aria da intellettuale
rabe ha scritto:qualcuno metta su il "CD bagnafiga" :sisi:
Avatar utente
rabe
The Vlabe method
Messaggi: 48150
Iscritto il: 22 marzo 2005 14:26
Località: Down under
Contatta:

Re: Io sono razzista

Messaggio da rabe » 20 settembre 2017 00:31

guysperanza ha scritto:Bei momenti
Cancer is a manageable, if not curable, disease, similar to other chronic disease. Force T. et al., Nature Cancer Rew. (2007)
"...e adesso andiamo a metterlo nel culo al cancro!"


http://angrylikeawallaby.blogspot.com/


coglionazziiii (cit. by None)
Avatar utente
Graz
Aske.
Messaggi: 50249
Iscritto il: 23 novembre 2002 15:21
Località: Vallerona, Grosseto - Roma
Contatta:

Re: Io sono razzista

Messaggio da Graz » 20 settembre 2017 01:04

rabe ha scritto:
guysperanza ha scritto:Bei momenti
ci fosse ancora la compianta alda d'eusanio in rai ci farebbe un bel programmino pomeridiano sopra :asd:
Siete quasi tutti dei deficienti :rip
"Non può essere UNO del Mozambico a decidere" (cit.)
"guarda che bisogna che mi rispondi meglio perchè sennò lo scooter te lo infilo su per il culo" powered by Erotic
Avatar utente
Sairus
Penso, dunque Suono
Messaggi: 14546
Iscritto il: 28 novembre 2002 15:31
Località: Roma
Contatta:

Re: Io sono razzista

Messaggio da Sairus » 20 settembre 2017 07:45

Ravenheart ha scritto:Semplicemente se io sparo a un ladro di merda che mi entra in casa di notte, non devo essere perseguito in alcun modo!
Poniamo caso che, una volta che tu gli spari, vien fuori che non era un ladro.
Oppure mettiamo che sei uno psicopatico geloso, inviti un amico di tua moglie che ti sta sulle palle a casa dopo cena... e gli spari. Poi dici alla pula che era un ladro.
E se, giunto sul momento, non avessi il fegato di sparare? Che succederebbe?
Senza contare alle implicazioni psicologiche di aver sparato e magari ucciso una persona. Come bere un bicchier d'acqua eh?
"Art for art's sake"
(W.Pater)
12 Gennaio 2013, i Maya non ci hanno capito un cazzo. [cit. Erotico]
...perchè la musica è agonismo!!! [cit. Franzi]
LA SFERA
Avatar utente
rabe
The Vlabe method
Messaggi: 48150
Iscritto il: 22 marzo 2005 14:26
Località: Down under
Contatta:

Re: Io sono razzista

Messaggio da rabe » 20 settembre 2017 07:51

Sairus ha scritto:
Ravenheart ha scritto:Semplicemente se io sparo a un ladro di merda che mi entra in casa di notte, non devo essere perseguito in alcun modo!
Poniamo caso che, una volta che tu gli spari, vien fuori che non era un ladro.
Oppure mettiamo che sei uno psicopatico geloso, inviti un amico di tua moglie che ti sta sulle palle a casa dopo cena... e gli spari. Poi dici alla pula che era un ladro.
E se, giunto sul momento, non avessi il fegato di sparare? Che succederebbe?
Senza contare alle implicazioni psicologiche di aver sparato e magari ucciso una persona. Come bere un bicchier d'acqua eh?
funziona per un intero continente, perche' non dovrebbe funzionare anche in italia?
:sisi:
Spoiler [Mostra]
sarcasmo
Cancer is a manageable, if not curable, disease, similar to other chronic disease. Force T. et al., Nature Cancer Rew. (2007)
"...e adesso andiamo a metterlo nel culo al cancro!"


http://angrylikeawallaby.blogspot.com/


coglionazziiii (cit. by None)
Avatar utente
Erotic.Nightmares
Coltivatore diretto delle sei corde
Messaggi: 17812
Iscritto il: 11 aprile 2005 09:51
Località: Genova - Lagaccio Avenue

Re: Io sono razzista

Messaggio da Erotic.Nightmares » 20 settembre 2017 08:16

La maggior parte della gente che crede di essere in grado di sparare a un ladro o difendersi da un'aggressione in casa è la stessa gente che scappa da una rissa in un locale o si mette a piangere se litiga in macchina con uno e questo scende per dargli dei calci nel culo. Li vorrei proprio vedere armari con la manina che gli trema e si sparano nei coglioni da soli.

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
Chi va piano va sano e va lontano. Chi va forte va alla morte (tiè...)
Tonica, terza, quinta, settima diminuita. Resta dunque irrisolto l'accordo della mia vita?
Avatar utente
Soulburner
Let me dream...
Messaggi: 18491
Iscritto il: 9 luglio 2003 11:55

Re: Io sono razzista

Messaggio da Soulburner » 20 settembre 2017 08:25

Io dubito fortemente che ne sarei in grado.
Sincero.
Poi nel momento - che comunque spero di non vivere - non saprei.
What can you tell me from the inside?
Avatar utente
Sairus
Penso, dunque Suono
Messaggi: 14546
Iscritto il: 28 novembre 2002 15:31
Località: Roma
Contatta:

Re: Io sono razzista

Messaggio da Sairus » 20 settembre 2017 08:27

Soulburner ha scritto: Poi nel momento - che comunque spero di non vivere - non saprei.
E' semplicemente questo. Per tutti.
"Art for art's sake"
(W.Pater)
12 Gennaio 2013, i Maya non ci hanno capito un cazzo. [cit. Erotico]
...perchè la musica è agonismo!!! [cit. Franzi]
LA SFERA
Avatar utente
rabe
The Vlabe method
Messaggi: 48150
Iscritto il: 22 marzo 2005 14:26
Località: Down under
Contatta:

Re: Io sono razzista

Messaggio da rabe » 20 settembre 2017 08:29

Soulburner ha scritto:Io dubito fortemente che ne sarei in grado.
Sincero.
Poi nel momento - che comunque spero di non vivere - non saprei.
perche' sei (siamo) cresciuti senza armi in giro
ci scommetto il culo invece che il 90% di tutti gli americani che conosco non avrebbero problemi a tirare il grilletto
e' una questione di (mancanza di) cultura
Cancer is a manageable, if not curable, disease, similar to other chronic disease. Force T. et al., Nature Cancer Rew. (2007)
"...e adesso andiamo a metterlo nel culo al cancro!"


http://angrylikeawallaby.blogspot.com/


coglionazziiii (cit. by None)
Avatar utente
AntonioC.
Senior Member
Messaggi: 10602
Iscritto il: 25 giugno 2009 08:46

Re: Io sono razzista

Messaggio da AntonioC. » 20 settembre 2017 08:29

Con tutti i casini che si avrebbe dopo molto meglio fingersi addormentati e farsi rubare.
O mettere un antifurto o le porte di ferro.
O' pauer metal n'adda cagnà.
Avatar utente
Sean Olson
Hannibal "The Cannibal" Lecter
Messaggi: 8531
Iscritto il: 20 gennaio 2005 12:44
Località: Chernobyl
Contatta:

Re: Io sono razzista

Messaggio da Sean Olson » 20 settembre 2017 08:29

The Philosopher ha scritto:
Non mi pare che il focus fosse "diamo una pacca e scusiamolo perché è la sua comunità". A me pare, e non so se ho capito male, che il tema principale fosse il fatto che se facciamo rispettare le pene senza tenere conto della situazione socio-economica di questa tipologia di persone si innesca un circolo vizioso di reato-detenzione in cui bene che vada il soggetto reitera costantemente la stessa tipologia di reato, e male che vada l'ambiente carcerario lo trasforma da ladro di polli a criminale con una pericolosità sociale pure più elevata. Il sistema giudiziario non dovrebbe essere pensato per punire chi si macchia di un illecito o un reato e pensare al suo reinserimento nella società?
Una cosa è la rieducazione (cui la pena deve tendere) un'altra è il reinserimento sociale, anche se, pare ovvio, sovente l'una è il presupposto dell'altro.
Ora pare altrettanto evidente che l'attuale sistema carcerario italiano tutto può fare tranne che rieducare. Questo è un dato di fatto che da solo basterebbe ad azzerare qualsiasi discussione.
Se parliamo di fatti è un conto, se parliamo di come dovrebbe essere allora torniamo alla sindrome del "frocio col culo degli altri".
Che poi l'idea rieducativa cede il passo di fronte ad una considerazione banale, e mi vado a spiegare.
Rieducare vuol dire "ridare l'educazione ad un che l'ha persa" detto in soldoni riportarlo alla legalità. Questo perchè si dà per scontato che la base di partenza sia l'uomo legale/legalitario che, chissà per quale altro fattore esterno (ecco che qui nasce la materia per i sofisti del cazzo) ha deviato dal suo corso e si è dato al crimine.
E quelli che invece scelgono di essere criminali? Perchè uno non può decidere liberamente e consapevolmente di delinquere? In questo caso che te ne fai dell'idea rieducativa?

Allora torniamo a quello che secondo me è il tema centrale. La pena ha anche e soprattutto una funzione retributiva (devi espiare il male commesso e pagare il tuo debito con la società) e di difesa sociale (ti devo tenere lontano dalla società per evitare che arrechi ulteriori danni). Solo dopo aver assicurato questo io posso pensare di rieducare.
Quando invece emergono in rielivo in primis i fattori ambientali/sociali/ect. si cerca di anticipare questo momento rieducativo che però, dato l'attuale sistema, cozza con l'idea retributiva e di difesa sociale. Se ti devo rieducare, perchè in fondo tu non hai colpa di quel che hai commesso (la colpa è dell'ambiente in cui sei cresciuto), allora non posso farti passare per il carcere.
Mi starebbe pure bene, se vogliamo parlare di filosofia del diritto e sulla funzione della pena posso accettare qualsiasi teoria. Tuttavia c'è un grosso punto interrogativo: e le vittime dei reati?

Ecco, io quando penso alle vittime tutta questa voglia di filosofeggiare mi passa.
FORZA MILAN!!!
Nostagico dell'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche
Avatar utente
Sean Olson
Hannibal "The Cannibal" Lecter
Messaggi: 8531
Iscritto il: 20 gennaio 2005 12:44
Località: Chernobyl
Contatta:

Re: Io sono razzista

Messaggio da Sean Olson » 20 settembre 2017 08:42

Soulburner ha scritto:Io dubito fortemente che ne sarei in grado.
Sincero.
Poi nel momento - che comunque spero di non vivere - non saprei.
Esistono i poligoni, nei quali ci si addestra e stai sicuro che tu un'arma non la potresti avere prima di aver conseguito l'abilitazione presso un poligono o presso il tirassegno nazionale.
Certo, una cosa è sparare a una sagoma un'altra ad una persona.
Il trucco sta nell'anticipare mentalmente tutta la fase dello sparo. Chi per mestiere ha un'arma in genere fa così. Ripassa mentalmente, a freddo, la sequenza di gesti che deve compiere prima di poter tirare il grilletto. Perchè vedi è quella fase che ti fotte, è lì che sorgono le paure i dubbi e le incertezze, che ti possono far rischiare, oltre di combinar casini, anche di crepare. E lì che non sai se la tua pistola è carica, se ha la sicura, se sei nella condizione giuridica di poter sparare, e poi devi prendere la mira, prepararti allo shock uditivo/visivo dello sparo, ect.
Tutte queste cose non possono essere eliminate, e se ti arrivano addosso tutte in una volta (come può essere un ladro di notte in casa) andare in tilt e fare macelli è un amen. Lì c'è il tunnel, che sembra non finire mai, perchè fatto di momenti che sembrano sospesi nel tempo, interminabili. Eppure è questione di secondi.
FORZA MILAN!!!
Nostagico dell'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche
Avatar utente
The Philosopher
°\(-.-)/°
Messaggi: 8132
Iscritto il: 18 aprile 2005 16:28
Località: Cagliari

Re: Io sono razzista

Messaggio da The Philosopher » 20 settembre 2017 10:55

Gino ha scritto: Una cosa è la rieducazione (cui la pena deve tendere) un'altra è il reinserimento sociale, anche se, pare ovvio, sovente l'una è il presupposto dell'altro.
Ora pare altrettanto evidente che l'attuale sistema carcerario italiano tutto può fare tranne che rieducare. Questo è un dato di fatto che da solo basterebbe ad azzerare qualsiasi discussione.
Se parliamo di fatti è un conto, se parliamo di come dovrebbe essere allora torniamo alla sindrome del "frocio col culo degli altri".
Che poi l'idea rieducativa cede il passo di fronte ad una considerazione banale, e mi vado a spiegare.
Rieducare vuol dire "ridare l'educazione ad un che l'ha persa" detto in soldoni riportarlo alla legalità. Questo perchè si dà per scontato che la base di partenza sia l'uomo legale/legalitario che, chissà per quale altro fattore esterno (ecco che qui nasce la materia per i sofisti del cazzo) ha deviato dal suo corso e si è dato al crimine.
E quelli che invece scelgono di essere criminali? Perchè uno non può decidere liberamente e consapevolmente di delinquere? In questo caso che te ne fai dell'idea rieducativa?
Se uno decide consapevolmente di delinquere presumo che non abbia capito il concetto di società. "Basterebbe" spiegargli che in una società ideale, se non delinque, stanno meglio gli altri e sta meglio lui. Certo, poi bisogna anche spiegargli perché nella realtà questo non è vero, ma stiamo allargando il campo un po' troppo. A parte che poi in questa categoria rientrano un sacco di persone non percepite come socialmente pericolose... Il riccone con la barca ormeggiata e la dichiarazione dei redditi a 4 zeri fa parte di questa categoria, ma nessuno chiede di chiuderlo in cella e buttare la chiave.
Non condivido invece questa del "frocio con il culo degli altri"... Non possiamo parlare di realtà e discutere di ciò che non va e come vorremmo che fosse? Non è sofismo, è politica.
Gino ha scritto: Allora torniamo a quello che secondo me è il tema centrale. La pena ha anche e soprattutto una funzione retributiva (devi espiare il male commesso e pagare il tuo debito con la società) e di difesa sociale (ti devo tenere lontano dalla società per evitare che arrechi ulteriori danni). Solo dopo aver assicurato questo io posso pensare di rieducare.
Quando invece emergono in rielivo in primis i fattori ambientali/sociali/ect. si cerca di anticipare questo momento rieducativo che però, dato l'attuale sistema, cozza con l'idea retributiva e di difesa sociale. Se ti devo rieducare, perchè in fondo tu non hai colpa di quel che hai commesso (la colpa è dell'ambiente in cui sei cresciuto), allora non posso farti passare per il carcere.
Mi starebbe pure bene, se vogliamo parlare di filosofia del diritto e sulla funzione della pena posso accettare qualsiasi teoria. Tuttavia c'è un grosso punto interrogativo: e le vittime dei reati?

Ecco, io quando penso alle vittime tutta questa voglia di filosofeggiare mi passa.
La legge, correggimi se sbaglio, dovrebbe comporre gli interessi della vittima, del criminale e della società nella sua interezza. Quando l'interesse della società è prevalente, viene tutelato a scapito di quello della singola persona, giusto? Perché in un'ottica di ampio spettro la vittima avrebbe un vantaggio a non vedere il colpevole del reato specifico punito se questo comportasse la possibilità che tale reato non si ripeta più, piuttosto che avere la soddisfazione di vedere uno al gabbio e temere che ciò che è accaduto abbia la possibilità di ripetersi all'infinito.
NON RITENGO ANTONIO GIORGIO UN BUON CANTANTE
Avatar utente
Sairus
Penso, dunque Suono
Messaggi: 14546
Iscritto il: 28 novembre 2002 15:31
Località: Roma
Contatta:

Re: Io sono razzista

Messaggio da Sairus » 20 settembre 2017 11:07

The Philosopher ha scritto: Perché in un'ottica di ampio spettro la vittima avrebbe un vantaggio a non vedere il colpevole del reato specifico punito se questo comportasse la possibilità che tale reato non si ripeta più, piuttosto che avere la soddisfazione di vedere uno al gabbio e temere che ciò che è accaduto abbia la possibilità di ripetersi all'infinito.
Esatto. e' anche il motivo per cui le leggi non le disegnano le persone in conflitto di interessi (la vittima di uno stupro non potrà mai analizzare razionalmente il fatto ed attribuire una giusta pena al suo aggressore).
"Art for art's sake"
(W.Pater)
12 Gennaio 2013, i Maya non ci hanno capito un cazzo. [cit. Erotico]
...perchè la musica è agonismo!!! [cit. Franzi]
LA SFERA
Avatar utente
AntonioC.
Senior Member
Messaggi: 10602
Iscritto il: 25 giugno 2009 08:46

Re: Io sono razzista

Messaggio da AntonioC. » 20 settembre 2017 11:10

Difficile far cambiare idea ad uno che non vuole cambiarla o che non può cambiarla o che non ha gli strumenti per cambiarla.
O' pauer metal n'adda cagnà.
Avatar utente
Dopecity
Senior Member
Messaggi: 7648
Iscritto il: 26 febbraio 2010 11:05
Località: Somewhere
Contatta:

Re: Io sono razzista

Messaggio da Dopecity » 20 settembre 2017 12:00

Madonna benedetta i filosofi che ci sono qui dentro!
Graz, cambia nome al forum, chiamalo peripato.
- Nostalgia del vento che Riporta Ulisse a Itaca E gonfia le vele Sul nostro Mediterraneo -
Avatar utente
johnny-blade
Senior Member
Messaggi: 16082
Iscritto il: 17 aprile 2012 17:44
Località: MI but I ♥ PE

Re: Io sono razzista

Messaggio da johnny-blade » 30 settembre 2017 21:23

bigio ha scritto:
johnny-blade ha scritto:kkk
Saró a Lampedusa dal 23 al 30...

Nn ci tenevo.a dirlo..ma a 'sto punto vi faró sapere com'é lì...di sicuro saró più attendile.
essì guarda. facci sapere sul serio.
perchè la mia risposta ai commenti di Dtrule e Antonio dipende da quanto sia vero il fatto.
Allora..
Sono tornato oggi..
8 gg lì di cui 6 pieni.

In 6 gg io ho visto 3 sbarchi e parlo solo di me (uno stamane alle 6 nei pressi del porto, uno giovedì 26 alla spiaggia dei conigli verso le 16.30 e uno mercoledì 25 sull'isola di Linosa). In comune hanno che erano tutte barche in legno da 8/10 mt al massimo,ciascuna portava tra i 20 e i 30 individui.
In tutti e tre i casi erano tutti uomini,provenienti dalla Tunisia,età media nn più di 30 anni. Tutti con uno zainetto per cambiarsi dai vestiti bagnati,molti col cellulare già in possesso (si facevano i selfi appena arrivati alcuni). Uno che diceva "è la terza volta che vengo..".
Tutti in salute a vederli perchè li ho visti tutti a 2mt. Nn erano al 99,9% profughi di guerra,
Aggiungo (per metà perchè ho un po' di paura a scriverlo) che un bagnante li ha fotografati ma gli è stato consigliato di cancellarle le foto..perchè..da..eh sì..perchè "è meglio" per lui,così gli hanno detto quelli lì (nn i tunisini,nn gli isolani..).. :rolleyes:
A Linosa un pescatore col quale ero e che insieme abbiamo visto "quelli" arrivare mi ha detto che era dal 2011 che nella sua isola nn veniva nessuno (ora nn so se sono palle o meno ma così mi ha detto).
Ovviamente gli arrivati erano gioiosi ed esultanti.
Qualche isolano paventa che in Tunisia c'è stato un indulto per i carcerati e che la metà di questi siano già arrivati.
Ho saputo oggi che in tv nn ne parlano più di questi sbarchi che sono esclusivamente effettuati dalla rotta tunisina.
Praticamente sostengono che una volta che il governo itagliano paga il (presunto tale) governo libico per fare in modo che dalla Libia nn arrivi più nessuno, sia ripartita l'immigrazione dalla Tunisia e quindi anche il governo tunisino aspirerebbe a un finanziamento per fermare questa ondata.
Voci eh! in realtà ho letto questo in internet
L’ambasciata italiana a Tunisi conferma, ma in questi termini: «Ogni anno, per la festa della fine del Ramadan, il 25 di luglio, il governo libera i detenuti per i reati minori. Stiamo parlando perlopiù di piccoli consumatori di droga. Ed è sempre successo. Quindi non può essere ritenuto un elemento significativo per spiegare l’aumento delle partenze del 2017». da http://www.lastampa.it/2017/09/24/ester ... agina.html

Andando in giro per la cittadina nn si avverte niente,tranne il solito movimento di tutti i giorni di polizia e caramba che alloggiano negli hotel dove ovviamente ci sono pure i turisti.
Gli immigrati hanno libera uscita fino alle 20.45.dopo nn devono farsi beccare in giro. Nnn ho visto niente di minimamente fastidioso.
Gli isolani nn mostrano intolleranza verso questi ma verso la politica. Ce l'hanno a morte con Alfano (ma forse anche perchè è siciliano),dicono che era ora che arrivasse uno come Minniti...
Cmq,tutti quelli che ho visto arrivare nn mi sembravano minimamente persone sofferenti,intendo dire a vederle (anzi: nn CI sembravano)..poi nn mi sembra che in Tunisia soffrano la fame o le guerre ma ovviamente nn lo dico con sicurezza (lo penso fortemente però,se qualcuno mi può smentire ben venga!).
Spoiler [Mostra]
io in questi giorni ho litigato con una coppia veronese,con un bauscia de milan e con due vecchie dimmerda di nn so dove..e bastaaaa :D
Avatar utente
johnny-blade
Senior Member
Messaggi: 16082
Iscritto il: 17 aprile 2012 17:44
Località: MI but I ♥ PE

Re: Io sono razzista

Messaggio da johnny-blade » 30 settembre 2017 21:31

Ravenheart ha scritto:
Disgustipated ha scritto:
Ravenheart ha scritto:Vallo a dire ai Manowar o ai Rosae Crucis che sono di sinistra :rip
Gruppi ampiamente deprecabili, stranamente.
Anche i blacksters norvegesi degli anni 90 erano tipicamente di sinistra, su tutti Burzum :rip
Euronymous lo era.
Avatar utente
AntonioC.
Senior Member
Messaggi: 10602
Iscritto il: 25 giugno 2009 08:46

Re: Io sono razzista

Messaggio da AntonioC. » 1 ottobre 2017 10:30

Cazzo stai dando ragione a raven. Dalla Tunisia e in generale dal Nord Africa arriva la peggio monnezza. Ravenheart free!!!!

Inviato dal mio LG G4 utilizzando Tapatalk
O' pauer metal n'adda cagnà.
Avatar utente
johnny-blade
Senior Member
Messaggi: 16082
Iscritto il: 17 aprile 2012 17:44
Località: MI but I ♥ PE

Re: Io sono razzista

Messaggio da johnny-blade » 1 ottobre 2017 10:38

Io cerco sempre il benificio del dubbio quando penso o sostengo una cosa..
Avatar utente
bigio
Senior Member
Messaggi: 5666
Iscritto il: 4 ottobre 2013 14:01

Re: Io sono razzista

Messaggio da bigio » 1 ottobre 2017 10:45

che non arrivassero solo poveri cristi malandati, donne e bambini era una roba che sospettavo fortemente.
fuga da stocazzo, altro che guerra.

ma probabilmente ora arriverà Satanika o chi per lui a smentire il racconto di Gionni perchè ha letto che non è così.
rabe ha scritto:qualcuno metta su il "CD bagnafiga" :sisi:
Avatar utente
diego
Il Maestro® ma anche un Signore®
Messaggi: 17213
Iscritto il: 28 novembre 2002 14:37

Re: Io sono razzista

Messaggio da diego » 1 ottobre 2017 18:34

bigio ha scritto:che non arrivassero solo poveri cristi malandati, donne e bambini era una roba che sospettavo fortemente.
fuga da stocazzo, altro che guerra.

ma probabilmente ora arriverà Satanika o chi per lui a smentire il racconto di Gionni perchè ha letto che non è così.
Non capisco bigio, ma non capisco veramente: se anche questi ragazzi espatriano "solo" perché a fare il pizzaiolo o l'imbianchino in Italia (o magari in Germania, se non si fermano in Italia) si guadagnano più soldi e si vive meglio che in Tunisia, dove sarebbe il problema?
O a questo punto facciamo rimpatriare Dtrule (che non è un povero cristo malandato, né una donna, né un bambino) dall'Austria, dove sicuramente vive meglio che a Genova (se ricordo bene le sue origini) e lo riportiamo a forza in Italia?
O idem per rabe dall'Australia o prima ancora dagli Usa?
Mica per forza si deve scappare solo dalla guerra, no?
Guerra non cerco, pace non sopporto.
Avatar utente
AntonioC.
Senior Member
Messaggi: 10602
Iscritto il: 25 giugno 2009 08:46

Re: Io sono razzista

Messaggio da AntonioC. » 1 ottobre 2017 18:40

No grazie, ci manca solo il pizzaiolo maghrebino.
O' pauer metal n'adda cagnà.
Avatar utente
guysperanza
Adult Oriented Rock
Messaggi: 24396
Iscritto il: 7 settembre 2006 00:59
Contatta:

Re: Io sono razzista

Messaggio da guysperanza » 1 ottobre 2017 19:53

L'importante è non dare lo status di rifugiato all'immigrato economico, poi fate poi quel cazzo che volete
"Figliolo, tu mi costi quanto inculare un unicorno"
(Maicol&Mirco)

A volte ci si sente delle rockstar (cit.)
Rispondi