Il CD è morto?

Questa vuol essere una sezione creata per discutere e argomentare seriamente fatti, vicende, situazioni e ospitare spunti di riflessione.
Rispondi
Avatar utente
Sean Olson
Hannibal "The Cannibal" Lecter
Messaggi: 8520
Iscritto il: 20 gennaio 2005 12:44
Località: Chernobyl
Contatta:

Il CD è morto?

Messaggio da Sean Olson » 14 febbraio 2018 10:08

FORZA MILAN!!!
Nostagico dell'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche
Avatar utente
diego
Il Maestro® ma anche un Signore®
Messaggi: 17128
Iscritto il: 28 novembre 2002 14:37

Re: Il CD è morto?

Messaggio da diego » 14 febbraio 2018 10:18

E' per questo che da due anni ho iniziato a fare scorta preventiva di tutto quello che mi basterà per il resto della vita (sperando di non cambiare gusti nel tempo... Se a 50 anni mollo il metal e nel frattempo smettono di produrre i cd mi ammazzo). :sisi:

P.S. Ma che minchia di nick ti sei messo?
Ultima modifica di diego il 14 febbraio 2018 10:20, modificato 1 volta in totale.
Guerra non cerco, pace non sopporto.
Avatar utente
Jem7
misanthrope
Messaggi: 29677
Iscritto il: 28 novembre 2002 16:48
Contatta:

Re: Il CD è morto?

Messaggio da Jem7 » 14 febbraio 2018 10:18

Non so chi sei, ti sei presentato? Vaffanculo!
Toglietemi tutto, ma non il mio :asd:

Se fossi foco amerei le foche
Ma sono fico...
Avatar utente
Ktulu
Esibizionista
Messaggi: 33249
Iscritto il: 7 aprile 2003 12:47
Località: Monza

Re: Il CD è morto?

Messaggio da Ktulu » 14 febbraio 2018 11:24

Per quanto mi riguarda quoto in toto quanto in proposito scritto da un manager della Frontiers.
Da leggere tutto.

"Lots of comments and opinions on our post from last night about Best Buy preparing to stop selling CDs in the U.S. later this year. Rest assured, we will continue to make and sell CDs and LPs for our releases as long as there are enough fans who want to purchase them. For those who were expressing upset that Best Buy is going to be leaving the CD selling business, I just want to remind you that the big box retailers are not record stores. CDs are just another product they sell and as with all products they sell, when the numbers stop adding up, they remove the product from the shelves. This is a great opportunity for you, as a fan, to find your local independent record store (check www.recordstoreday.com to see if you have one near you) and begin supporting them. If you don't have an independent record store near you or getting to a shopping mall is more convenient for you, then F.Y.E. still has stores in malls that sell CDs and vinyl (check www.fye.com to see if you have one near you). And of course we encourage you to take advantage of online shopping too and purchase our albums from our band's online stores, our webstore (www.frontiers.shop), Amazon, or your preferred online retailer.
For those of you who have embraced digital music, there is also of course digital downloads available at the usual suspects and we encourage you, if you haven't, to try the streaming services. We understand some of you insist on buying physical product and we greatly appreciate your support, but the streaming services really are a dream come true for any hardcore music fan. You can hear practically any piece of recorded music from history with a few keystrokes. If you must have physical product, then you should view the streaming services as the ultimate listening station for you to "try before you buy". You money is precious, so why not hear an album before you spend your hard earned money on it?
As for the future of CDs, I suspect it'll be some time before they disappear, if at all. Computers and cars no longer come with CD players and stereo/speaker manufacturers have largely moved on to wireless speakers (Sonos and Bose both make pretty amazing products in that department and Echo, Google Home, etc. will also play music directly from streaming services through their own speakers or connect to your wireless speakers for a fun listening experience), so the likelihood of a comeback seems minimal, if not outright non-existent. I think CDs will eventually become something you buy strictly through band and label stores and at shows. Limited edition releases that become collector's items. Essentially the equivalent of what the cassette "resurgence" is now.
As for vinyl, you'll continue to see more LP releases from us (upcoming releases from Stryper, Dokken, and more will all be available on vinyl, in various colors) as we all enjoy that formats "comeback", for however long it may last.
We see and hear all the comments from the fans that think buying physical product is the only way or the best way to support the bands, but the truth is that there is no best way to do it and we shouldn't be lecturing one another on how to listen to music. Listening to the music, however you may choose to do it, is how you support an artist. Recommending a band to a friend is how you support an artist. Buying a ticket for a show and/or buying a t-shirt is how you support an artist. Streaming a song or album on Spotify, Apple Music, Deezer, etc. is how you support an artist. Watching a video on YouTube is how you support an artist. Sharing a video from YouTube on your Facebook is how you support an artist. Liking an Instagram post is how you support an artist. You get the point...simply being engaged with them and enjoying their art, however you see fit, is how you support an artist.
We don't care how you hear or consume our music, we just care that you hear it. Our main concern is that you actually LISTEN to the music our bands create. You can do that whatever way suits you best, whether it be by buying a physical product, downloading MP3s, streaming songs/albums, watching videos on YouTube, or however you listen to music. We know there are a million choices of things to listen to released every week and we appreciate you taking any of your time to listen to what Frontiers has to offer.
Looking forward to the future!"
- Nick, General Manager, North America
Avatar utente
kalhyma
Senior Member
Messaggi: 2238
Iscritto il: 1 aprile 2012 01:55
Località: Confine

Re: Il CD è morto?

Messaggio da kalhyma » 14 febbraio 2018 15:00

Il cd non é morto e non morirà mai, cosi' come non era morto il vinile , finché ci saranno amanti della musica il supporto fisico non potrà sparire, visti anche i costi irrisori per produrre un cd (un po' più elevati per il vinile). L'emozione di scartare un cd/vinile e di immergersi nel booklet non sarà mai rimpiazzato dall'ennesimo download.
What is this that stands before me ?
Avatar utente
Graz
Aske.
Messaggi: 49901
Iscritto il: 23 novembre 2002 15:21
Località: Vallerona, Grosseto - Roma
Contatta:

Re: Il CD è morto?

Messaggio da Graz » 14 febbraio 2018 17:04

kalhyma ha scritto:Il cd non é morto e non morirà mai, cosi' come non era morto il vinile , finché ci saranno amanti della musica il supporto fisico non potrà sparire, visti anche i costi irrisori per produrre un cd (un po' più elevati per il vinile). L'emozione di scartare un cd/vinile e di immergersi nel booklet non sarà mai rimpiazzato dall'ennesimo download.
purtroppo non sono d'accordo
quello che hai detto riguarderà noialtri
gli under 20 che conosco io lo schifano proprio il cd, lo considerano scomodo ed inutile, se ne fottono di scartare o del libretto
streaming sul cellulare e via
quando mi chiedono un disco e gli propongo te lo passo in mp3 su pennetta mi guardano come se venissi da marte "ma non lo trovo in streaming???"

altro che cd
Siete quasi tutti dei deficienti :rip
"Non può essere UNO del Mozambico a decidere" (cit.)
"guarda che bisogna che mi rispondi meglio perchè sennò lo scooter te lo infilo su per il culo" powered by Erotic
Avatar utente
johnny-blade
Senior Member
Messaggi: 15649
Iscritto il: 17 aprile 2012 17:44
Località: MI but I ♥ PE

Re: Il CD è morto?

Messaggio da johnny-blade » 14 febbraio 2018 17:08

Graz ha scritto:
kalhyma ha scritto:Il cd non é morto e non morirà mai, cosi' come non era morto il vinile , finché ci saranno amanti della musica il supporto fisico non potrà sparire, visti anche i costi irrisori per produrre un cd (un po' più elevati per il vinile). L'emozione di scartare un cd/vinile e di immergersi nel booklet non sarà mai rimpiazzato dall'ennesimo download.
purtroppo non sono d'accordo
quello che hai detto riguarderà noialtri
gli under 20 che conosco io lo schifano proprio il cd, lo considerano scomodo ed inutile, se ne fottono di scartare o del libretto
streaming sul cellulare e via
quando mi chiedono un disco e gli propongo te lo passo in mp3 su pennetta mi guardano come se venissi da marte "ma non lo trovo in streaming???"

altro che cd
io ho appena riparato il walkman...
gli under 20 che conosco io lo schifano proprio il cd
è evidente sotto la luce del sole.
Vero.
Avatar utente
guysperanza
Adult Oriented Rock
Messaggi: 24396
Iscritto il: 7 settembre 2006 00:59
Contatta:

Re: Il CD è morto?

Messaggio da guysperanza » 14 febbraio 2018 17:09

Il brutto è che le generazioni più giovani avranno già questo "imprinting" sbagliato nei confronti della musica. Sbagliato, ovviamente, in base ai miei/nostri canoni
"Figliolo, tu mi costi quanto inculare un unicorno"
(Maicol&Mirco)

A volte ci si sente delle rockstar (cit.)
Avatar utente
Sairus
Penso, dunque Suono
Messaggi: 14503
Iscritto il: 28 novembre 2002 15:31
Località: Roma
Contatta:

Re: Il CD è morto?

Messaggio da Sairus » 14 febbraio 2018 17:25

guysperanza ha scritto:Il brutto è che le generazioni più giovani avranno già questo "imprinting" sbagliato nei confronti della musica. Sbagliato, ovviamente, in base ai miei/nostri canoni
ti sei salvato in corner
"Art for art's sake"
(W.Pater)
12 Gennaio 2013, i Maya non ci hanno capito un cazzo. [cit. Erotico]
...perchè la musica è agonismo!!! [cit. Franzi]
LA SFERA
Avatar utente
Graz
Aske.
Messaggi: 49901
Iscritto il: 23 novembre 2002 15:21
Località: Vallerona, Grosseto - Roma
Contatta:

Re: Il CD è morto?

Messaggio da Graz » 14 febbraio 2018 17:31

ci penso io a fare autogol dopo il salvataggio di guy :D
manco a dirlo, UN DISCO di una band è un'eresia, sia un cd mp3 o streaming
la musica si ascolta a singoli, un pezzo di una band e poi basta, che me ne frega di sentirne un'altra
tutto rigorosamente da cellulare, quando va bene con una cassa bluetooth dei cinesi, al massimo tramite bluetooth nello stereo della macchina

se per te questo è un imprinting giusto, alzo le mani subito
Siete quasi tutti dei deficienti :rip
"Non può essere UNO del Mozambico a decidere" (cit.)
"guarda che bisogna che mi rispondi meglio perchè sennò lo scooter te lo infilo su per il culo" powered by Erotic
Avatar utente
AntonioC.
Senior Member
Messaggi: 10465
Iscritto il: 25 giugno 2009 08:46

Re: Il CD è morto?

Messaggio da AntonioC. » 14 febbraio 2018 17:32

Se ne parlava anche in un'altra discussione.

Mah, ogni tanto queste notizie saltano fuori ma, probabile che questa chiusa sia una stamperia grossa e importante e che quindi faccia più rumore, ma non credo che tutti i dischi stampati escano da questa e nè che si smetterà in quel continente di stampare dischi. Sono anni che si parla che il cd scomparirà e invece siamo ancora qui. E' vero c'è qualcuno (soprattutto le bands piccole) che sceglie di non pubblicare in cd o di farlo mesi dopo l'uscita e in edizione limitata, ma in linea generale posso dire di non vedere grossissime differenze rispetto ad anni fa. Senza andare a chiamare in causa i nomi più famosi del music business ma la quasi totalità delle uscite che si leggono su Metal it, ad esempio, credo che esca ancora in cd.
O' pauer metal n'adda cagnà.
Avatar utente
Sairus
Penso, dunque Suono
Messaggi: 14503
Iscritto il: 28 novembre 2002 15:31
Località: Roma
Contatta:

Re: Il CD è morto?

Messaggio da Sairus » 14 febbraio 2018 17:33

Graz ha scritto:ci penso io a fare autogol dopo il salvataggio di guy :D
manco a dirlo, UN DISCO di una band è un'eresia, sia un cd mp3 o streaming
la musica si ascolta a singoli, un pezzo di una band e poi basta, che me ne frega di sentirne un'altra
tutto rigorosamente da cellulare, quando va bene con una cassa bluetooth dei cinesi, al massimo tramite bluetooth nello stereo della macchina

se per te questo è un imprinting giusto, alzo le mani subito
ecco, questo è completamente diverso, e hai pienamente ragione, è una merda, una merda fotonica che non ha senso
"Art for art's sake"
(W.Pater)
12 Gennaio 2013, i Maya non ci hanno capito un cazzo. [cit. Erotico]
...perchè la musica è agonismo!!! [cit. Franzi]
LA SFERA
Avatar utente
guysperanza
Adult Oriented Rock
Messaggi: 24396
Iscritto il: 7 settembre 2006 00:59
Contatta:

Re: Il CD è morto?

Messaggio da guysperanza » 14 febbraio 2018 17:36

Quindi non capisco quel "ti sei salvato in corner"
"Figliolo, tu mi costi quanto inculare un unicorno"
(Maicol&Mirco)

A volte ci si sente delle rockstar (cit.)
Avatar utente
johnny-blade
Senior Member
Messaggi: 15649
Iscritto il: 17 aprile 2012 17:44
Località: MI but I ♥ PE

Re: Il CD è morto?

Messaggio da johnny-blade » 14 febbraio 2018 17:39

guysperanza ha scritto:Quindi non capisco quel "ti sei salvato in corner"
Sbagliato, ovviamente, in base ai miei/nostri canoni
Avatar utente
Sairus
Penso, dunque Suono
Messaggi: 14503
Iscritto il: 28 novembre 2002 15:31
Località: Roma
Contatta:

Re: Il CD è morto?

Messaggio da Sairus » 14 febbraio 2018 17:41

guysperanza ha scritto:Quindi non capisco quel "ti sei salvato in corner"
ti riferivi al fatto che schifano i cd o sbaglio?
"Art for art's sake"
(W.Pater)
12 Gennaio 2013, i Maya non ci hanno capito un cazzo. [cit. Erotico]
...perchè la musica è agonismo!!! [cit. Franzi]
LA SFERA
Avatar utente
Sairus
Penso, dunque Suono
Messaggi: 14503
Iscritto il: 28 novembre 2002 15:31
Località: Roma
Contatta:

Re: Il CD è morto?

Messaggio da Sairus » 14 febbraio 2018 17:41

johnny-blade ha scritto:
guysperanza ha scritto:Quindi non capisco quel "ti sei salvato in corner"
Sbagliato, ovviamente, in base ai miei/nostri canoni
:elio: :elio: :elio:
"Art for art's sake"
(W.Pater)
12 Gennaio 2013, i Maya non ci hanno capito un cazzo. [cit. Erotico]
...perchè la musica è agonismo!!! [cit. Franzi]
LA SFERA
Avatar utente
Coren
Senior Member
Messaggi: 3000
Iscritto il: 17 dicembre 2002 20:04
Contatta:

Re: Il CD è morto?

Messaggio da Coren » 14 febbraio 2018 17:45

Io sono contento che Ktulu non sia morto :D

Un mio amico ha appena cambiato macchina ed era contento perche' gli hanno messo il lettore CD nell'impianto senza extra costi.
A me e' sembrato scontato avere il lettore CD in macchina, ma evidentemente...
"I Sartan, essi sono la causa di ogni male"
"Forse, o forse il male è dentro di noi..."
Avatar utente
AntonioC.
Senior Member
Messaggi: 10465
Iscritto il: 25 giugno 2009 08:46

Re: Il CD è morto?

Messaggio da AntonioC. » 14 febbraio 2018 17:49

Sull'aspetto supporto sono matusa come il Graz.
O' pauer metal n'adda cagnà.
Avatar utente
Jem7
misanthrope
Messaggi: 29677
Iscritto il: 28 novembre 2002 16:48
Contatta:

Re: Il CD è morto?

Messaggio da Jem7 » 14 febbraio 2018 17:56

Però diciamo anche che ok, ora i 20enni non comprano i cd, ma mica prima tutti i 20enni compravano i cd.
E diciamo anche che chi comprava un cd non è perché aveva il feticcio del cd, ma anche perché non sapeva come altro trovare la canzone. Lo ascolti un paio di volte e poi lo tiri sotto il letto con gli altri che non senti più, o lo lasci sparpagliato fuori dalla custodia. Per non parlare dei libretti...
Quindi o compravano solo il singolo di quello ascoltato in radio, o compravano le compilation, o se li facevano masterizzare.
A me la situazione non sembra sia cambiata molto anzi, sicuramente l'artista prende di più se gli ascolti un pezzo su spofity che se al tempo gli copiavi il cd.
Toglietemi tutto, ma non il mio :asd:

Se fossi foco amerei le foche
Ma sono fico...
Avatar utente
Sairus
Penso, dunque Suono
Messaggi: 14503
Iscritto il: 28 novembre 2002 15:31
Località: Roma
Contatta:

Re: Il CD è morto?

Messaggio da Sairus » 14 febbraio 2018 17:58

Jem7 ha scritto:Però diciamo anche che ok, ora i 20enni non comprano i cd, ma mica prima tutti i 20enni compravano i cd.
E diciamo anche che chi comprava un cd non è perché aveva il feticcio del cd, ma anche perché non sapeva come altro trovare la canzone. Lo ascolti un paio di volte e poi lo tiri sotto il letto con gli altri che non senti più, o lo lasci sparpagliato fuori dalla custodia. Per non parlare dei libretti...
Quindi o compravano solo il singolo di quello ascoltato in radio, o compravano le compilation, o se li facevano masterizzare.
A me la situazione non sembra sia cambiata molto anzi, sicuramente l'artista prende di più se gli ascolti un pezzo su spofity che se al tempo gli copiavi il cd.
Semplicemente i supporti si adeguano a quello che serve\usa\preferisce la gente
Come dici tu, le cose sono cambiate fino ad un certo punto. La brutta abitudine di non ascoltare un disco intero fa parte della poca curiosità per l'artista. E' una cosa che purtroppo c'è sempre stata, oggi forse si è accentuata. Non è bello, ma chi produce musica ci deve fare i conti e capire come rendere al meglio la propria proposta in base a questi cambiamenti e queste tendenze.
"Art for art's sake"
(W.Pater)
12 Gennaio 2013, i Maya non ci hanno capito un cazzo. [cit. Erotico]
...perchè la musica è agonismo!!! [cit. Franzi]
LA SFERA
Avatar utente
AntonioC.
Senior Member
Messaggi: 10465
Iscritto il: 25 giugno 2009 08:46

Re: Il CD è morto?

Messaggio da AntonioC. » 14 febbraio 2018 18:00

Vi è anche da dire che la cultura pop musicale nasce con i singoli/45 giri.
O' pauer metal n'adda cagnà.
Avatar utente
Re PANIC
Lo RE
Messaggi: 16003
Iscritto il: 28 novembre 2002 13:43
Contatta:

Re: Il CD è morto?

Messaggio da Re PANIC » 14 febbraio 2018 18:42

AntonioC. ha scritto:Vi è anche da dire che la cultura pop musicale nasce con i singoli/45 giri.

e gli album come li intendiamo oggi nascono me raccolta dei suddetti singoli/45giri, probabilmente è una ruota che gira e fra una decina di anni ci sarà pèiù voglia di ascoltare album inbteri di artisti e nn solo i singoli dai 3 minuti che oggi devi avere se vuoi provare ad avere un pò di visibilità.
La playlist del forum su spotify, sempre aggiornata, seguitela!!!!

https://play.spotify.com/user/116725052 ... d2PWvB3dCo
Avatar utente
Ktulu
Esibizionista
Messaggi: 33249
Iscritto il: 7 aprile 2003 12:47
Località: Monza

Re: Il CD è morto?

Messaggio da Ktulu » 14 febbraio 2018 18:43

Graz ha scritto: quando mi chiedono un disco e gli propongo te lo passo in mp3 su pennetta mi guardano come se venissi da marte "ma non lo trovo in streaming???"
Vabè ma in questo hanno ragionissima, molto più comodo ascoltare un album in streaming su spotify o simila che tramite mp3 su pennetta...
Avatar utente
Ktulu
Esibizionista
Messaggi: 33249
Iscritto il: 7 aprile 2003 12:47
Località: Monza

Re: Il CD è morto?

Messaggio da Ktulu » 14 febbraio 2018 18:49

Graz ha scritto:ci penso io a fare autogol dopo il salvataggio di guy :D
manco a dirlo, UN DISCO di una band è un'eresia, sia un cd mp3 o streaming
la musica si ascolta a singoli, un pezzo di una band e poi basta, che me ne frega di sentirne un'altra
Ecco, QUESTO è il vero schifo della fruizione di musica che ha ormai preso piede....
Che sia su vinile, cd, mp3 o streaming, la musica andrebbe ascoltata per ALBUM. Solo così si può apprezzare interamente il lavoro dell'artista.
Invece ormai la gente ascolta solo playlist random, che vanno bene giusto quando si ha bisogno di qualcosa di sottofondo...
Alla fine della giornata non ti resta niente di quello che hai ascoltato.
Avatar utente
Jem7
misanthrope
Messaggi: 29677
Iscritto il: 28 novembre 2002 16:48
Contatta:

Re: Il CD è morto?

Messaggio da Jem7 » 14 febbraio 2018 18:54

Non sono d'accordo, ma nemmeno completamente in disaccordo.
1. Perché dovrei voler apprezzare il lavoro dell'artista, se mi piacciono soo 2/3 canzoni?
2. Spesso non trovo valore artistico in un album, se non arrivare al minutaggio necessario perché non sia un EP.
Toglietemi tutto, ma non il mio :asd:

Se fossi foco amerei le foche
Ma sono fico...
Avatar utente
Sairus
Penso, dunque Suono
Messaggi: 14503
Iscritto il: 28 novembre 2002 15:31
Località: Roma
Contatta:

Re: Il CD è morto?

Messaggio da Sairus » 14 febbraio 2018 18:58

Jem7 ha scritto:Non sono d'accordo, ma nemmeno completamente in disaccordo.
1. Perché dovrei voler apprezzare il lavoro dell'artista, se mi piacciono soo 2/3 canzoni?
2. Spesso non trovo valore artistico in un album, se non arrivare al minutaggio necessario perché non sia un EP.
ma di solito te ne accorgi dopo averlo ascoltato per intero, che ti fa cagare per due terzi... se neanche ti poni il problema significa che non hai idea di come un artista musicale proponga la propria arte
"Art for art's sake"
(W.Pater)
12 Gennaio 2013, i Maya non ci hanno capito un cazzo. [cit. Erotico]
...perchè la musica è agonismo!!! [cit. Franzi]
LA SFERA
Avatar utente
Ktulu
Esibizionista
Messaggi: 33249
Iscritto il: 7 aprile 2003 12:47
Località: Monza

Re: Il CD è morto?

Messaggio da Ktulu » 14 febbraio 2018 19:07

Jem7 ha scritto:Non sono d'accordo, ma nemmeno completamente in disaccordo.
1. Perché dovrei voler apprezzare il lavoro dell'artista, se mi piacciono soo 2/3 canzoni?
2. Spesso non trovo valore artistico in un album, se non arrivare al minutaggio necessario perché non sia un EP.
Ha già risposto Sairus... Per sapere che ti piacciono solo 2-3 canzoni le devi ascoltare tutte, no?
Invece adesso uno ascolta solo quello che viene inserito nelle playlist e stop, non si pone il "problema" di approfondire ascoltando l'album intero...
Così diventa musica usa e getta.
Avatar utente
Jem7
misanthrope
Messaggi: 29677
Iscritto il: 28 novembre 2002 16:48
Contatta:

Re: Il CD è morto?

Messaggio da Jem7 » 14 febbraio 2018 19:42

Sairus ha scritto:
Jem7 ha scritto:Non sono d'accordo, ma nemmeno completamente in disaccordo.
1. Perché dovrei voler apprezzare il lavoro dell'artista, se mi piacciono soo 2/3 canzoni?
2. Spesso non trovo valore artistico in un album, se non arrivare al minutaggio necessario perché non sia un EP.
ma di solito te ne accorgi dopo averlo ascoltato per intero, che ti fa cagare per due terzi... se neanche ti poni il problema significa che non hai idea di come un artista musicale proponga la propria arte
Ma infatti ho detto che ero sia in disaccordo che d'accordo. È vero anche il contrario, ovvero mi piace il singolo, compro il cd e mi piacciono tutte a posteriori.
Però non vedo perché uno dovrebbe sentire tutto il cd. Può piacermi solo L'urlo di Munch o mi devo vedere anche tutti i suoi quadri per capirlo e capire l'artista?

E cmq ci tengo a dire che questo discorso del cd che potrebbe scomparire non lo fa l'amante della musica, ma l'amante dell'oggetto. Che poi di riflesso ami la musica è un'altro conto, ma qui si tira in ballo solo l'aspetto "oh mio dio, non posso allargare la mia collezione e vedermi i libretti". La collezione non è musica, il libretto non è musica in senso stretto. Se uno si emoziona per una canzone lo fa anche tramite una cassa bluetooth cinese.
Anzi, smettessero di fare cd eviteremmo altra plastica a giro e carta sprecata per i booklet.
Toglietemi tutto, ma non il mio :asd:

Se fossi foco amerei le foche
Ma sono fico...
Avatar utente
paolino paperino
Don't Worry About Me
Messaggi: 23194
Iscritto il: 29 giugno 2003 15:21
Località: There is no world without Verona walls...

Re: Il CD è morto?

Messaggio da paolino paperino » 14 febbraio 2018 19:49

Jem7 ha scritto:E cmq ci tengo a dire che questo discorso del cd che potrebbe scomparire non lo fa l'amante della musica, ma l'amante dell'oggetto. Che poi di riflesso ami la musica è un'altro conto, ma qui si tira in ballo solo l'aspetto "oh mio dio, non posso allargare la mia collezione e vedermi i libretti". La collezione non è musica, il libretto non è musica in senso stretto. Se uno si emoziona per una canzone lo fa anche tramite una cassa bluetooth cinese.
Anzi, smettessero di fare cd eviteremmo altra plastica a giro e carta sprecata per i booklet.
Da incorniciare.

Io non faccio testo, sono cresciuto "abusivamente" sulle cassette ed i cd di mio fratello, poi si è aperto un universo prima con i cd masterizzati poi con le collezioni di mp3 (per i dischi non degni di essere masterizzati :asd: ) e poi con i lettori mp3...

Concordo sul fatto che un conto è amare la musica, un altro è amare/volere il cd a tutti i costi :sisi:
Avatar utente
guysperanza
Adult Oriented Rock
Messaggi: 24396
Iscritto il: 7 settembre 2006 00:59
Contatta:

Re: Il CD è morto?

Messaggio da guysperanza » 14 febbraio 2018 20:03

Questione molto interessante.
"Figliolo, tu mi costi quanto inculare un unicorno"
(Maicol&Mirco)

A volte ci si sente delle rockstar (cit.)
Avatar utente
johnny-blade
Senior Member
Messaggi: 15649
Iscritto il: 17 aprile 2012 17:44
Località: MI but I ♥ PE

Re: Il CD è morto?

Messaggio da johnny-blade » 14 febbraio 2018 20:08

Boh...

Se io compro cd è perché amo la band e la musica: pago e mi ritrovo un qualcosa in mano che apprezzo.

Quando compro e pago per un download nn ho un cazzo in mano.

Evidentemente sono romantico.

A me i cd o lp piace anche guardarli..e.me la canto da solo.
Avatar utente
AntonioC.
Senior Member
Messaggi: 10465
Iscritto il: 25 giugno 2009 08:46

Re: Il CD è morto?

Messaggio da AntonioC. » 14 febbraio 2018 20:09

L'ho già ripetuto e se è il caso lo metto in firma.
Il supporto e la musica sono un tutt'uno.
E' vero che si può ascoltare prescindendo dal primo ma non è la stessa cosa e non sto a spiegarvi il perchè.
Il ragazzino o chi ha sempre ascoltato a scrocco non può capire e in un certo senso sono anche giustificabili.
E' gravissimo invece che persone che hanno saggiato con mano cosa significhi, adesso in nome del progresso sono disposti a voltare pagina.
Non è il progresso è che sit addventat strunz zzz
Ditemi che è più comodo, ditemi che è più economico, ditemi quello che volete ma non ditemi che è la stessa cosa.
O' pauer metal n'adda cagnà.
Avatar utente
johnny-blade
Senior Member
Messaggi: 15649
Iscritto il: 17 aprile 2012 17:44
Località: MI but I ♥ PE

Re: Il CD è morto?

Messaggio da johnny-blade » 14 febbraio 2018 20:14

Quando ficco un cd dentro o metto un disco alle spalle c'é sempre un lemmy,un blackmore o un araya che mi controllano che nn si rigano..
E io sto attento..é bello avere cura delle cose delicate..
Avatar utente
guysperanza
Adult Oriented Rock
Messaggi: 24396
Iscritto il: 7 settembre 2006 00:59
Contatta:

Re: Il CD è morto?

Messaggio da guysperanza » 14 febbraio 2018 20:14

Io ascolto solo supporti fisici ma non sarei così assolutista
"Figliolo, tu mi costi quanto inculare un unicorno"
(Maicol&Mirco)

A volte ci si sente delle rockstar (cit.)
Avatar utente
Jem7
misanthrope
Messaggi: 29677
Iscritto il: 28 novembre 2002 16:48
Contatta:

Re: Il CD è morto?

Messaggio da Jem7 » 14 febbraio 2018 20:52

AntonioC. ha scritto:L'ho già ripetuto e se è il caso lo metto in firma.
Il supporto e la musica sono un tutt'uno.
E' vero che si può ascoltare prescindendo dal primo ma non è la stessa cosa e non sto a spiegarvi il perchè.
Il ragazzino o chi ha sempre ascoltato a scrocco non può capire e in un certo senso sono anche giustificabili.
E' gravissimo invece che persone che hanno saggiato con mano cosa significhi, adesso in nome del progresso sono disposti a voltare pagina.
Non è il progresso è che sit addventat strunz zzz
Ditemi che è più comodo, ditemi che è più economico, ditemi quello che volete ma non ditemi che è la stessa cosa.
Non concordo, nemmeno fosse Dio ad aver stampato a casa sua il cd e il booklet. O come lo scrittore e i suoi libri, li avesse scritti lui a mano sarebbe un conto, un prodotto di massa è un altro.
Un libro lo posso leggere anche su un rotolo di carta igienica, il messaggio non cambia.
Un opera musicale posso sentirla anche in qualità lossless tramite un file, il messaggio non cambia.
Toglietemi tutto, ma non il mio :asd:

Se fossi foco amerei le foche
Ma sono fico...
Avatar utente
paolino paperino
Don't Worry About Me
Messaggi: 23194
Iscritto il: 29 giugno 2003 15:21
Località: There is no world without Verona walls...

Re: Il CD è morto?

Messaggio da paolino paperino » 14 febbraio 2018 21:38

Jem7 ha scritto:
AntonioC. ha scritto:L'ho già ripetuto e se è il caso lo metto in firma.
Il supporto e la musica sono un tutt'uno.
E' vero che si può ascoltare prescindendo dal primo ma non è la stessa cosa e non sto a spiegarvi il perchè.
Il ragazzino o chi ha sempre ascoltato a scrocco non può capire e in un certo senso sono anche giustificabili.
E' gravissimo invece che persone che hanno saggiato con mano cosa significhi, adesso in nome del progresso sono disposti a voltare pagina.
Non è il progresso è che sit addventat strunz zzz
Ditemi che è più comodo, ditemi che è più economico, ditemi quello che volete ma non ditemi che è la stessa cosa.
Non concordo, nemmeno fosse Dio ad aver stampato a casa sua il cd e il booklet. O come lo scrittore e i suoi libri, li avesse scritti lui a mano sarebbe un conto, un prodotto di massa è un altro.
Un libro lo posso leggere anche su un rotolo di carta igienica, il messaggio non cambia.
Un opera musicale posso sentirla anche in qualità lossless tramite un file, il messaggio non cambia.
:elio:

Altro discorso il voler supportare l'artista (musicista o scrittore) ed in che modo...
Avatar utente
bomber_zee
Senior Member
Messaggi: 2045
Iscritto il: 7 novembre 2003 22:18
Contatta:

Re: Il CD è morto?

Messaggio da bomber_zee » 14 febbraio 2018 22:38

Graz ha scritto:
kalhyma ha scritto:Il cd non é morto e non morirà mai, cosi' come non era morto il vinile , finché ci saranno amanti della musica il supporto fisico non potrà sparire, visti anche i costi irrisori per produrre un cd (un po' più elevati per il vinile). L'emozione di scartare un cd/vinile e di immergersi nel booklet non sarà mai rimpiazzato dall'ennesimo download.
purtroppo non sono d'accordo
quello che hai detto riguarderà noialtri
quoto questo passaggio del Graz e aggiungo che fate gli stessi discorsi che facevano i piu' "vecchi "con l'avvento del cd. Il tempo passa, la tecnologia cambia e ognuno fruisce la musica secondo l'epoca di cui è figlio.
E ci aggiungo pure il carico: la cosidetta "musica liquida " è nata col tasto skip del vostro lettore cd.

per il resto quoto in toto jem
la donzelletta vien dalla campagna
cun scià la radio
cun sö la tecno
Avatar utente
Sairus
Penso, dunque Suono
Messaggi: 14503
Iscritto il: 28 novembre 2002 15:31
Località: Roma
Contatta:

Re: Il CD è morto?

Messaggio da Sairus » 14 febbraio 2018 22:41

Jem7 ha scritto: Ma infatti ho detto che ero sia in disaccordo che d'accordo. È vero anche il contrario, ovvero mi piace il singolo, compro il cd e mi piacciono tutte a posteriori.
Però non vedo perché uno dovrebbe sentire tutto il cd. Può piacermi solo L'urlo di Munch o mi devo vedere anche tutti i suoi quadri per capirlo e capire l'artista?
Ti aspettavo al varco. L'urlo di munch è un intero CD, tutti i quadri di munch insieme sono la suq discografia. Ascoltare un solo pezzo è come guardare un angolino dell'urlo. Il musicista concepisce un ciclo di canzoni in un dato momento della propria vita e le fa uscire tutte insieme, perchè per lui hanno senso così. Quindi se ti piace guardare un quadro per intero e non solo il pezzo di un ipotetico puzzle, ti ascolti l'intero disco.
"Art for art's sake"
(W.Pater)
12 Gennaio 2013, i Maya non ci hanno capito un cazzo. [cit. Erotico]
...perchè la musica è agonismo!!! [cit. Franzi]
LA SFERA
Avatar utente
Jem7
misanthrope
Messaggi: 29677
Iscritto il: 28 novembre 2002 16:48
Contatta:

Re: Il CD è morto?

Messaggio da Jem7 » 15 febbraio 2018 00:25

Sairus ha scritto:
Jem7 ha scritto: Ma infatti ho detto che ero sia in disaccordo che d'accordo. È vero anche il contrario, ovvero mi piace il singolo, compro il cd e mi piacciono tutte a posteriori.
Però non vedo perché uno dovrebbe sentire tutto il cd. Può piacermi solo L'urlo di Munch o mi devo vedere anche tutti i suoi quadri per capirlo e capire l'artista?
Ti aspettavo al varco. L'urlo di munch è un intero CD, tutti i quadri di munch insieme sono la suq discografia. Ascoltare un solo pezzo è come guardare un angolino dell'urlo. Il musicista concepisce un ciclo di canzoni in un dato momento della propria vita e le fa uscire tutte insieme, perchè per lui hanno senso così. Quindi se ti piace guardare un quadro per intero e non solo il pezzo di un ipotetico puzzle, ti ascolti l'intero disco.
Non sono d'accordo ma va bene così, tanto nessuno dei due cambierà idea :asd:
Toglietemi tutto, ma non il mio :asd:

Se fossi foco amerei le foche
Ma sono fico...
Avatar utente
Sitting Bull
Senior Member
Messaggi: 10192
Iscritto il: 7 luglio 2003 00:50

Re: Il CD è morto?

Messaggio da Sitting Bull » 15 febbraio 2018 09:49

Coren ha scritto:Io sono contento che Ktulu non sia morto :D

Un mio amico ha appena cambiato macchina ed era contento perche' gli hanno messo il lettore CD nell'impianto senza extra costi.
A me e' sembrato scontato avere il lettore CD in macchina, ma evidentemente...
Figurati che la mia ce l'ha nel cassettino/bauletto del lato passeggero.
Mi diventa quindi inevitabile usare la schedina SD (le schedine... sono ormai 3 da 64 GB cad. :asd: ) sulla quale con molta pazienza ho caricato buona parte dei miei dischi certosianmente rippati in mp3 alla più alta qualità possibile.

Sairus ha scritto: Il musicista concepisce un ciclo di canzoni in un dato momento della propria vita e le fa uscire tutte insieme, perchè per lui hanno senso così.
E anch'io ti aspettavo al varco... Quanti milioni di volte soprattutto qua dento parliamo di filler? Direi che un buon 75% dei dischi che compriamo/ascoltiamo ne contengono minimo 3/4.
Non è per il musicista che ha senso così, casomai ce l'ha per il suo contratto, le scadenze e la casa discografica.
Rispondi