Lingue straniere

Questa vuol essere una sezione creata per discutere e argomentare seriamente fatti, vicende, situazioni e ospitare spunti di riflessione.
Avatar utente
diego
Il Maestro® ma anche un Signore®
Messaggi: 16783
Iscritto il: 28 novembre 2002 14:37

Re: Lingue straniere

Messaggio da diego » 9 maggio 2018 14:11

Graz ha scritto:
Cotlod ha scritto:a parte poche eccezzioni
Non ci credo.

Inviato dal mio ASUS_Z010D utilizzando Tapatalk
Nemmeno io.

Ha ancora un senso di esistere, quindi, il mio: :diego:
Guerra non cerco, pace non sopporto.
Avatar utente
the gipsy
roby sequoia
Messaggi: 12188
Iscritto il: 17 settembre 2005 11:49

Re: Lingue straniere

Messaggio da the gipsy » 9 maggio 2018 16:51

diego ha scritto:
Graz ha scritto:
Cotlod ha scritto:a parte poche eccezzioni
Non ci credo.

Inviato dal mio ASUS_Z010D utilizzando Tapatalk
Nemmeno io.

Ha ancora un senso di esistere, quindi, il mio: :diego:
Forever and ever.
Hasta el vocabolario siempre!
Bicampione Fantacalcio Metal.it fu EUTK(05/06, 08/09)

♠ Sacra Alleanza della Costina ● Divoratore ♠
Avatar utente
diego
Il Maestro® ma anche un Signore®
Messaggi: 16783
Iscritto il: 28 novembre 2002 14:37

Re: Lingue straniere

Messaggio da diego » 9 maggio 2018 18:34

the gipsy ha scritto: Forever and ever.
Hasta el vocabolario siempre!
:tru

Per inciso: bello rivederti ogni 3 o 4 anni! :asd:
Come stai? Dove stai? Che fai?
Guerra non cerco, pace non sopporto.
Avatar utente
Cotlod
qualcosa
Messaggi: 4961
Iscritto il: 22 dicembre 2004 12:49
Località: Roma

Messaggio da Cotlod » 10 maggio 2018 11:34

:D

L'ungherese credo che sia la lingua più difficile, almeno fra quelle europee. Ma poi veramente ci puoi parlare solo in Ungheria... almeno con l'italiano riesci a sopravvivere in tutti i paesi di lingua spagnola.
"C'era una vorta tutto quer che c'era..."
Avatar utente
Coren
Senior Member
Messaggi: 2998
Iscritto il: 17 dicembre 2002 20:04
Contatta:

Re: Lingue straniere

Messaggio da Coren » 10 maggio 2018 12:29

Quando sono stato in ungheria l'unica parola che riconoscevo era il nome del Danubio (Duna).
Per il resto lettere messe completamente a caso.
"I Sartan, essi sono la causa di ogni male"
"Forse, o forse il male è dentro di noi..."
Avatar utente
the gipsy
roby sequoia
Messaggi: 12188
Iscritto il: 17 settembre 2005 11:49

Re: Lingue straniere

Messaggio da the gipsy » 10 maggio 2018 13:30

diego ha scritto:
the gipsy ha scritto: Forever and ever.
Hasta el vocabolario siempre!
:tru

Per inciso: bello rivederti ogni 3 o 4 anni! :asd:
Come stai? Dove stai? Che fai?
Sto bene, sempre a Milano, ora ho moglie (romana) e un pargolo di 16 mesi.
Ho sempre meno tempo, lurko ogni tanto mentre mangio qualcosa sulla tastiera dell'ufficio.
Ma ho il :diego: detector :D
Bicampione Fantacalcio Metal.it fu EUTK(05/06, 08/09)

♠ Sacra Alleanza della Costina ● Divoratore ♠
Avatar utente
Månehav
Senior Member
Messaggi: 8853
Iscritto il: 12 aprile 2011 16:22

Re: Lingue straniere

Messaggio da Månehav » 10 maggio 2018 14:08

ho studiato lingue per un paio di anni, l'inglese è quasi una seconda lingua per me (anche se ho una pronuncia di merda), il tedesco non lo ricordo manco per sbaglio; stranamente capisco abbastanza bene: spagnolo, francese e portoghese e sto provando ad imparare (a tempo perso) le prime 2, sempre a tempo perso provo anche io ad imparare il giapponese :sisi:
Avatar utente
Mordred
Finding the same old fears
Messaggi: 16385
Iscritto il: 18 gennaio 2005 19:20

Re: Lingue straniere

Messaggio da Mordred » 10 maggio 2018 14:11

che cazzo dovete fa co sto giapponese tutti voi, doppiare Godzilla?
Mordred non sa quello che vuole ma (forse) sa come ottenerlo.
by Orphen a.k.a. Phantom


c'è per tutti un colpo, per tutti un coltello.

sui cuori in fiamme ci si arrampica con le carezze...

Last.fm
Avatar utente
Månehav
Senior Member
Messaggi: 8853
Iscritto il: 12 aprile 2011 16:22

Re: Lingue straniere

Messaggio da Månehav » 10 maggio 2018 14:25

Mordred ha scritto:che cazzo dovete fa co sto giapponese tutti voi, doppiare Godzilla?
io sono anni (più di 20) che guardo cartoni giappi in lingua originale, con i sottotitoli, alla fine qualche parola la impari e ti vinene anche curiosità per una lingua cosi diversa che però senti ogni giorno :sisi:
Avatar utente
Squall
Zio Cantante
Messaggi: 12447
Iscritto il: 27 ottobre 2004 00:53
Località: Anastasia

Re: Lingue straniere

Messaggio da Squall » 10 maggio 2018 14:45

Coren ha scritto:Quando sono stato in ungheria l'unica parola che riconoscevo era il nome del Danubio (Duna).
Per il resto lettere messe completamente a caso.
va bene ungherese e finlandese, ma per me in Europa vince il basco... è sostanzialmente un groviglio di u, k e z, tipo il linguaggio nero degli orchi di Tolkien. :...:
It's like this endless search for the perfect balance of deconstruction and layered complexity
- Paul Masvidal
Avatar utente
Erlik_khan
Señor... que membro!!
Messaggi: 16391
Iscritto il: 15 aprile 2003 11:16
Località: Sicilia beddra!! Sicilia Beddra!!
Contatta:

Re: Lingue straniere

Messaggio da Erlik_khan » 10 maggio 2018 15:08

Squall ha scritto:
Coren ha scritto:Quando sono stato in ungheria l'unica parola che riconoscevo era il nome del Danubio (Duna).
Per il resto lettere messe completamente a caso.
va bene ungherese e finlandese, ma per me in Europa vince il basco... è sostanzialmente un groviglio di u, k e z, tipo il linguaggio nero degli orchi di Tolkien. :...:
Non scherza neppure il gallese moderno
https://it.wikipedia.org/wiki/Lingua_ga ... se_moderno
La guerra e' guerra, non c'e' distinzione tra civili e militari, c'e' solo lo schifo del mondo che da spettacolo di se... l'essere umano in tutto il suo splendore by Ashes
..W La terra dei cachi!! By Silvio B.
Avatar utente
Coren
Senior Member
Messaggi: 2998
Iscritto il: 17 dicembre 2002 20:04
Contatta:

Re: Lingue straniere

Messaggio da Coren » 10 maggio 2018 16:27

Ma si per me la passione per il giapponese e' nata coi gli anime.
Ho iniziato ad avere sta curiosita' perche' volevo decifrare cosa dicessero i cartelli del panda di Ranma (nella prima edizione non erano sottotitolati...).
Poi piu' tardi ho iniziato a vedere gli anime fansubbati ecc...
Poi ho fatto una vacanza in giappone ecc..ecc...

Purtroppo credo sia molto, molto difficile raggiungere un buon livello perche' le lingue vanno COSTANTEMENTE esercitate.

L'inglese per me e' una seconda lingua perche' al lavoro la uso tantissimo, ho solo difficolta' a capire i madrelingua con accenti particolari (tipo neozelandesi).
Questo perche' in genere i non madrelingua pronunciano completamente (tecnicamente "stressano") una sola vocale per frase (si "mangiano" le parole), mentre i non madrelingua, con tutti i loro difetti, pronunciano molto chiaramente tutte le vocali.
Avevo letto una cosa molto interessante a proposito, l'inglese avendo una struttura fissa della frase utilizza lo stress per porre il focus su un determinato elemento.
Ad esempio:
Io vado in piscina (non in libreria)
In piscina ci vado io (non Enzo)
In inglese e' sempre "I go to the pool", ma in un caso lo "stress" e' su "I", nell'altro caso su "pool".
"I Sartan, essi sono la causa di ogni male"
"Forse, o forse il male è dentro di noi..."
Avatar utente
Cotlod
qualcosa
Messaggi: 4961
Iscritto il: 22 dicembre 2004 12:49
Località: Roma

Re: Lingue straniere

Messaggio da Cotlod » 10 maggio 2018 17:40

Da qualche parte ho letto che la maggioranza di quelli che parlano inglese, al mondo, non sono madrelingua inglesi (o americani).
Quindi, cari i miei inglesi, abbiamo ragione noi. :o
"C'era una vorta tutto quer che c'era..."
Avatar utente
Coren
Senior Member
Messaggi: 2998
Iscritto il: 17 dicembre 2002 20:04
Contatta:

Re: Lingue straniere

Messaggio da Coren » 10 maggio 2018 18:12

Infatti tra non madrelingua ci si capisce benissimo.
Coi madrelingua si fa fatica, specie al telefono.
"I Sartan, essi sono la causa di ogni male"
"Forse, o forse il male è dentro di noi..."
Avatar utente
Månehav
Senior Member
Messaggi: 8853
Iscritto il: 12 aprile 2011 16:22

Re: Lingue straniere

Messaggio da Månehav » 10 maggio 2018 19:10

ma io ho notato che i madrelingua non si capiscono neanche tra di loro :asd:
Avatar utente
Mordred
Finding the same old fears
Messaggi: 16385
Iscritto il: 18 gennaio 2005 19:20

Re: Lingue straniere

Messaggio da Mordred » 10 maggio 2018 19:33

lasciate sta...io quando parlo con gli irlandesi col loro cazzo di accento irlandese non capisco nulla e mi sento un incapace.
per fortuna un mio amico inglese manco li capisce, quindi...
Mordred non sa quello che vuole ma (forse) sa come ottenerlo.
by Orphen a.k.a. Phantom


c'è per tutti un colpo, per tutti un coltello.

sui cuori in fiamme ci si arrampica con le carezze...

Last.fm
Avatar utente
gnoppi
Senior Member
Messaggi: 5496
Iscritto il: 20 giugno 2010 11:29
Località: Bareggio (MI)

Re: Lingue straniere

Messaggio da gnoppi » 10 maggio 2018 19:34

Prova con quelli di Glasgow.....
My God, this album is so fucking atrocious. It's the equivalent of shitting on the ceiling. Sure, it's different, and takes some effort, but in the end, it's just shit all the same.
Avatar utente
Coren
Senior Member
Messaggi: 2998
Iscritto il: 17 dicembre 2002 20:04
Contatta:

Re: Lingue straniere

Messaggio da Coren » 10 maggio 2018 19:47

A Glasgow qualsiasi vocale viene sostituita con una bastarda o/u

In Nuova Zelanda le 'e' diventano 'i'.

Seven diventa siven...
ma bafanculo...
"I Sartan, essi sono la causa di ogni male"
"Forse, o forse il male è dentro di noi..."
Avatar utente
gnoppi
Senior Member
Messaggi: 5496
Iscritto il: 20 giugno 2010 11:29
Località: Bareggio (MI)

Re: Lingue straniere

Messaggio da gnoppi » 10 maggio 2018 20:03

Vero però immagina un inglese che sente un pugliese o un bergamasco parlare italiano
My God, this album is so fucking atrocious. It's the equivalent of shitting on the ceiling. Sure, it's different, and takes some effort, but in the end, it's just shit all the same.
Avatar utente
The Philosopher
°\(-.-)/°
Messaggi: 8084
Iscritto il: 18 aprile 2005 16:28
Località: Cagliari

Re: Lingue straniere

Messaggio da The Philosopher » 10 maggio 2018 20:41

Coren ha scritto:Infatti tra non madrelingua ci si capisce benissimo.
Coi madrelingua si fa fatica, specie al telefono.
Ah ecco, pensavo di essere solo io una sega maledetta... Ho ricevuto una chiamata da un madrelingua, non ci ho capito un cazzo e dall'imbarazzo mi sono pagato un po' di lezioni private... :bu:
NON RITENGO ANTONIO GIORGIO UN BUON CANTANTE
Avatar utente
Squall
Zio Cantante
Messaggi: 12447
Iscritto il: 27 ottobre 2004 00:53
Località: Anastasia

Re: Lingue straniere

Messaggio da Squall » 10 maggio 2018 20:46

Coren ha scritto:Infatti tra non madrelingua ci si capisce benissimo.
Coi madrelingua si fa fatica, specie al telefono.
no no vai piano... i fottuti servizi clienti indo-pakistani di tipo qualsiasi azienda inglese sono mortali, per passargli nome, cognome, data di nascita e indirizzo ci metti dipo 15 minuti.
con i francesi pure ho avuto spesso problemi.

il bello degli inglesi è che, anche se non capisci ogni singola parola, hanno un inventario di espressioni talmente limitato che, dopo un po', puoi inferire dal contesto senza nemmeno ascoltare.
It's like this endless search for the perfect balance of deconstruction and layered complexity
- Paul Masvidal
Avatar utente
Jem7
misanthrope
Messaggi: 29554
Iscritto il: 28 novembre 2002 16:48
Contatta:

Re: Lingue straniere

Messaggio da Jem7 » 10 maggio 2018 21:27

:asd:
Toglietemi tutto, ma non il mio :asd:

Se fossi foco amerei le foche
Ma sono fico...
Avatar utente
Graz
Aske.
Messaggi: 48958
Iscritto il: 23 novembre 2002 15:21
Località: Vallerona, Grosseto - Roma
Contatta:

Re: Lingue straniere

Messaggio da Graz » 10 maggio 2018 21:35

Coren ha scritto:A Glasgow qualsiasi vocale viene sostituita con una bastarda o/u

In Nuova Zelanda le 'e' diventano 'i'.

Seven diventa siven...
ma bafanculo...
Perché non sivin?

Inviato dal mio ASUS_Z010D utilizzando Tapatalk
Siete quasi tutti dei deficienti :rip
"Non può essere UNO del Mozambico a decidere" (cit.)
"guarda che bisogna che mi rispondi meglio perchè sennò lo scooter te lo infilo su per il culo" powered by Erotic
Avatar utente
Dtrule
Senior Member
Messaggi: 5626
Iscritto il: 29 novembre 2002 16:32
Località: Graz (AT)

Re: Lingue straniere

Messaggio da Dtrule » 10 maggio 2018 21:59

Parlare una lingua in loco con i madrelingua è una cosa a sé e può essere molto, molto, molto, molto frustrante....

Per me è ancora peggio quando la conversazione tra me e il madrelingua vira tra il madrelingua ed un altro madrelingua. Spesso finisco a questo punto per non capire più un cazzo...anche perché in questo caso entra in gioco il dialetto e allora ciao.

La tv aiuta un sacco. Su youtube esiste un canale che si chiama Easy Languages che parte dall'idea di sentire i locali per la strada parlare del più e del meno. Facile un par de palle, ma utilissimo.

Mi incuriosisce e affascina anche il bilinguismo dei bimbi di genitori di differenti nazionalità, tipo ciò che ci ha raccontato Cotlod.
Io ricordo ancora una scena da lacrime, cui assistei con mia moglie un paio di anni fa sul treno: c'era a fianco a noi una famigliola, mamma, papà e due bimbi sui 6-7 anni, che passavano con naturalezza e disinvoltura dall'inglese al francese al tedesco e l'italiano. Questi sono stati 2 ore a usare 4 lingue come nulla fosse. Se la madre stentava appena un pò con l'italiano e tradiva un accento certamente straniero, per i bambini nulla di tutto ciò. Peccato perdere questa capacità straordinria di apprendimento crescendo....
Avatar utente
Squall
Zio Cantante
Messaggi: 12447
Iscritto il: 27 ottobre 2004 00:53
Località: Anastasia

Re: Lingue straniere

Messaggio da Squall » 11 maggio 2018 02:57

sì è ovviamente quasi un discorso a parte riuscire a infilarsi agiatamente nei discorsi tra madrelingua, e nessun corso/libro può prepararti veramente, però è anche la cosa più soddisfacente.

e il bello è che meno il tuo interlocutore è una persona che gira e viaggia, meno è propenso a rendersi conto della pesantezza del proprio accento/dialetto e magari provare a mitigarlo un po'.
è il caso, ad esempio, della stragrande maggioranza dei tassisti.
It's like this endless search for the perfect balance of deconstruction and layered complexity
- Paul Masvidal
Avatar utente
Coren
Senior Member
Messaggi: 2998
Iscritto il: 17 dicembre 2002 20:04
Contatta:

Re: Lingue straniere

Messaggio da Coren » 11 maggio 2018 19:18

Graz ha scritto:
Coren ha scritto:A Glasgow qualsiasi vocale viene sostituita con una bastarda o/u

In Nuova Zelanda le 'e' diventano 'i'.

Seven diventa siven...
ma bafanculo...
Perché non sivin?

Inviato dal mio ASUS_Z010D utilizzando Tapatalk
Chiedilo a Rabe, credo che in Australia sia più o meno la stessa roba...
"I Sartan, essi sono la causa di ogni male"
"Forse, o forse il male è dentro di noi..."
Avatar utente
Dr. Stein
King For 1000 Years
Messaggi: 9040
Iscritto il: 29 novembre 2002 12:54

Re: Lingue straniere

Messaggio da Dr. Stein » 12 maggio 2018 00:00

io a parte l'italiano (e il napoletano, che ricordiamo è una lingua, non un semplice dialetto! :asd: ) , parlo inglese e rumeno e, anche se non lo parlo più bene, anche il francese, che posso leggere e tradurre senza problemi.
Capisco e parlicchio anche lo spagnolo, ma senza averlo mai studiato ufficialmente, solo con canzoni - libri - e quando ci sono stato in vacanza.

L'inglese ovviamente lo conosco dai tempi delle scuole medie + superiori + università + lavoro...
la lingua romena (o rumena) invece dal momento che da 3 anni e mezzo vivo e lavoro a Bucarest.

La cosa che più mi affascina è come sia il perfetto mix tra le lingue di derivazione latina (il 65-70% delle parole somiglia quindi a quelle dell'italiano, spagnolo, francese, portoghese) con il resto invece preso dalle lingue slave e dal russo, turco e greco.

Nonostante alcune regole grammaticali assurde e gli accenti che si devono usare in continuazione, sicuramente è la lingua più comprensibile di tutto l'est europa... basta fare un confronto con la Polonia o la vicina Ungheria (dove sono stato una settimana in vacanza, e non capivo una beneamata mazza)
giusto per capire, guardatevi questo video girato da una bella figa rumena, con una sua amica ungherese
phpBB [video]
" Temo il giorno in cui la tecnologia andrà oltre la nostra umanità: il mondo sarà popolato allora da una generazione di idioti "
(Albert Einstein)
Avatar utente
Coren
Senior Member
Messaggi: 2998
Iscritto il: 17 dicembre 2002 20:04
Contatta:

Re: Lingue straniere

Messaggio da Coren » 13 maggio 2018 17:08

Squall ha scritto: e inoltre sappiamo tutti che il giapponese è una derivazione ipersemplificata di un qualche idioma cinese.
No questo non è assolutamente vero.
Magari fosse così, i kanji avrebbero una sola lettura e non ci sarebbero tutte le varie eccezioni.
"I Sartan, essi sono la causa di ogni male"
"Forse, o forse il male è dentro di noi..."
Avatar utente
Squall
Zio Cantante
Messaggi: 12447
Iscritto il: 27 ottobre 2004 00:53
Località: Anastasia

Re: Lingue straniere

Messaggio da Squall » 13 maggio 2018 19:40

ah no? così ho sentito dire da amici cinesi e koreani... dato il sistema di scrittura simile mi sembra anche abbastanza evidente che siano in qualche modo imparentati.
le sfumature di pronuncia comunque sono infinitamente minori nel giapponese.

se non sbaglio rizzi conosce almeno il cinese base.
It's like this endless search for the perfect balance of deconstruction and layered complexity
- Paul Masvidal
Avatar utente
Coren
Senior Member
Messaggi: 2998
Iscritto il: 17 dicembre 2002 20:04
Contatta:

Re: Lingue straniere

Messaggio da Coren » 14 maggio 2018 01:48

Allora i giapponesi hanno importato dalla cina i kanji (gli ideogrammi) a cui hanno associato una pronuncia mutuandola dal cinese.
Come dicevi tu però il cinese ha intonazioni, accenti...ecc...mentre il giapponese è poverissimo di suoni, per cui un sacco di pronunce originari sono finite per confluire in un unico suono. Sa bene chi studia i kanji quanti hanno una "pronuncia cinese" come koo, too, choo...
E con queste pronunce "storpiate" dal cinese hanno acquisito un sacco di parole, i cosiddetti "jukugo".
Ma non è che prima dei kanji non avessero una lingua, solo non avevano una scrittura.
Per cui cosa hanno fatto?
Hanno associato i caratteri cinesi alle parole di origine giapponese pre-esistenti, associandole per significato, e creando un bel mischione...

Ad esempio il kanji:
北 che significa "nord" ha lettura "cinese" HOKU
assieme al kanji 斗 che significa "mestolo" e ha lettura cinese TO forma la parola 北斗 HOKUTO: l'orsa maggiore, il grande carro (letteralmente "il mestolo del nord").
Ma non è che i giapponesi non sapessero cosa fosse il nord, lo sapevano bene e lo chiamavo "kita".
E difatti il kanji 北, preso singolarmente, si legge proprio "kita".

Per cui non è vero che il giapponese deriva da un dialetto cinese imbastardito, semmai si può dire che sia contaminato dal cinese.
Ma in tutte le lingue abbiamo questi fenomeni.

Ad esempio in italiano abbiamo delle parole collegate al concetto di "cavallo" con tre diverse radici.
Cavalleria ad esempio, ha la radice "volgare", ma "equitazione" ha una radice "latina", mentre "ippodromo" ne ha una greca.
"I Sartan, essi sono la causa di ogni male"
"Forse, o forse il male è dentro di noi..."
Avatar utente
Coren
Senior Member
Messaggi: 2998
Iscritto il: 17 dicembre 2002 20:04
Contatta:

Re: Lingue straniere

Messaggio da Coren » 14 maggio 2018 09:42

Dtrule ha scritto: Lo studio di una lingua come finestra nella cultura di un popolo credo sia un altro aspetto molto affascinante.
Tu col giapponese lo avrai avvertito ancora di più (es. i tanti paralinguaggi usati per esprimere "rispetto" gerarchico nella scelta delle parole, il fatto che il "no" secco come rifiuto in Giappone non si usi etc...). Quella dei contatori me l'ero dimenticata :...:
Riguardo all'uso dei pronome personale "io" avevo letto un articolo interessante di un emigrato in giappone che spiegava la difficolta' nel passare da "watashi", a "boku," a "ore".
Watashi si usa con superiori, "boku" con colleghi di pari livello (con cui si ha un minimo di confidenza). Ma l'articolo spiegava che non e' che si puo' usare "boku" per sempre, perche' si corre il rischio di passare per quello che vuole "mantenere le distanze". Prima o poi bisogna lanciarsi nell' "ore", ma bisogna stare attenti, perche' si puo' risultare maleducati o arroganti.
Le donne da questo punto di vista sono favorite, perche' dovendosi tenere su un registro medio-alto, usano quasi sempre "watashi".

Ah, il linguaggio maschile e il linguaggio femminile, a proposito di linguaggio "finestra nella cultura di un popolo".
"I Sartan, essi sono la causa di ogni male"
"Forse, o forse il male è dentro di noi..."
Avatar utente
Jem7
misanthrope
Messaggi: 29554
Iscritto il: 28 novembre 2002 16:48
Contatta:

Re: Lingue straniere

Messaggio da Jem7 » 14 maggio 2018 10:54

Non conoscevo "ore", io uso boku solitamente a lezione.
Toglietemi tutto, ma non il mio :asd:

Se fossi foco amerei le foche
Ma sono fico...
Avatar utente
Coren
Senior Member
Messaggi: 2998
Iscritto il: 17 dicembre 2002 20:04
Contatta:

Re: Lingue straniere

Messaggio da Coren » 14 maggio 2018 11:26

"Ore" lo senti negli anime quando c'e' un confronto tra avversari e in quel caso indica proprio senso di superiorita' e disprezzo, per quello e' delicato da usare in contesti diversi.
Anche in italiano capita spesso che piu' si e' in confidenza con amici, piu' si tende ad affibiare insulti in maniera scherzosa, "eddai, vieni stasera stronzo!".
Il corrispettivo di seconda persona dovrebbe essere "omae", mentre "anta" dovrebbe essere solo dispregiativo, del tipo "anta wa" lo rendi con "ehi tu, bastardo".
Se alle lezioni hai un madrelingua magari fatti spiegare ste cose, devono essere ultra interessanti, insieme all'uso dei vari suffissi san, sama, kun, chan...
"I Sartan, essi sono la causa di ogni male"
"Forse, o forse il male è dentro di noi..."
Avatar utente
Jem7
misanthrope
Messaggi: 29554
Iscritto il: 28 novembre 2002 16:48
Contatta:

Re: Lingue straniere

Messaggio da Jem7 » 14 maggio 2018 12:44

Sisi, madrelingua di Osaka, una pazza furiosa
:asd:
Toglietemi tutto, ma non il mio :asd:

Se fossi foco amerei le foche
Ma sono fico...
Avatar utente
Coren
Senior Member
Messaggi: 2998
Iscritto il: 17 dicembre 2002 20:04
Contatta:

Re: Lingue straniere

Messaggio da Coren » 14 maggio 2018 13:26

Jem7 ha scritto:Sisi, madrelingua di Osaka, una pazza furiosa
:asd:
E' vero che nell'accento di Osaka vengono pronunciate "di piu'" le i e le u "mute" ?
Tipo wakarimashita invece di wakarimash'ta ?
"I Sartan, essi sono la causa di ogni male"
"Forse, o forse il male è dentro di noi..."
Avatar utente
Jem7
misanthrope
Messaggi: 29554
Iscritto il: 28 novembre 2002 16:48
Contatta:

Re: Lingue straniere

Messaggio da Jem7 » 14 maggio 2018 14:12

Allora, una cosa che mi chiedevo anche io nelle ultime lezioni è perché sentissi più U di quante sapevo fosse normale pronunciare, quindi sì, è possibile che almeno per quanto riguarda le U sia vero. Per le I non saprei, non ci ho fatto caso.
Toglietemi tutto, ma non il mio :asd:

Se fossi foco amerei le foche
Ma sono fico...
Avatar utente
Coren
Senior Member
Messaggi: 2998
Iscritto il: 17 dicembre 2002 20:04
Contatta:

Re: Lingue straniere

Messaggio da Coren » 14 maggio 2018 14:19

Maledetta pronuncia del kansai!!!
:asd:
"I Sartan, essi sono la causa di ogni male"
"Forse, o forse il male è dentro di noi..."
Avatar utente
Jem7
misanthrope
Messaggi: 29554
Iscritto il: 28 novembre 2002 16:48
Contatta:

Re: Lingue straniere

Messaggio da Jem7 » 14 maggio 2018 14:47

:asd:

phpBB [video]

:sisi:
Toglietemi tutto, ma non il mio :asd:

Se fossi foco amerei le foche
Ma sono fico...
Avatar utente
Dr. Stein
King For 1000 Years
Messaggi: 9040
Iscritto il: 29 novembre 2002 12:54

Re: Lingue straniere

Messaggio da Dr. Stein » 14 maggio 2018 14:48

in ogni caso, penso che oggi come oggi, per avere molte richieste anche lavorative, bisogna conoscere lingue quali arabo, russo e cinese e/o giapponese...

più altre lingue assurde quali polacco, ceco/slovacco o le lingue scandinave, perchè se ne trovano pochissimi in giro per il mondo e tutte le offerte di lavoro sono molto ma molto generose, ma per parlarle bene bisogna non solo studiare, MA anche -e soprattutto- andare a vivere nei suddetti paesi, altrimenti non impari mai per bene a capire/parlare la lingua, a maggior ragione se più difficile e complicata delle solite inglese-spagnolo-francese ecc.
" Temo il giorno in cui la tecnologia andrà oltre la nostra umanità: il mondo sarà popolato allora da una generazione di idioti "
(Albert Einstein)
Avatar utente
Dr. Stein
King For 1000 Years
Messaggi: 9040
Iscritto il: 29 novembre 2002 12:54

Re: Lingue straniere

Messaggio da Dr. Stein » 14 maggio 2018 15:02

inoltre un regalo, ascoltate come si dice in danese "trota affumicata"
https://translate.google.com/?hl=it#it/ ... affumicata

...così capirete perchè ad esempio gli svedesi -e non solo- li sfottono perchè sembra che parlano con "un mattone in bocca" ( :asd: :rip )
" Temo il giorno in cui la tecnologia andrà oltre la nostra umanità: il mondo sarà popolato allora da una generazione di idioti "
(Albert Einstein)
Rispondi