Ultimi libri che avete letto Pt.3

Recensioni, discussioni e approfondimenti su film, programmi tv e libri.
estizi
gh gh gh
Messaggi: 4015
Iscritto il: 30 novembre 2002 17:37
Contatta:

Ultimi libri che avete letto Pt.3

Messaggio da estizi » 17 febbraio 2005 17:18

Torna un vecchio topic :D

Ultimamente mi sono letto un po' di librazzi, mentre altri sono in lettura e altri ancora in attesa.

Matthew Pearl - Il circolo Dante
L'idea è piuttosto valida, lo stile narrativo è buono, così come è interessante che i protagonisti siano alcuni dei maggiori poeti americani del XIX secolo. Ciò che non va sono i tempi, dato che la storia procede lentamente salvo precipitare nelle ultime 50 pagine, e la conclusione, che mi è sembrata mooolto forzata.

John Grisham - L'allenatore
Che dire? 100 paginette scritte in 3 giorni. L'argomento può essere interessante per chiunque faccia o abbia fatto uno sport di squadra, ma a parte questo manca del tutto "il perchè" di un libro del genere.

John Grisham - L'ultimo giurato
Anche questo non è un libro propriamente ispirato, ma è decisamente più godibile dell'altro che ho citato. Grisham pur tornando a bazzicare le aule di tribunali offre un piccolo ritratto degli stati uniti del sud nel 1970. La storia assume un aspetto secondario, riducendosi alle ultime 30 pagine del libro, e questo, visto il titolo, è un piccolo inganno. Insomma non si tratta assolutamente di un legal thriller, ma non è nemmeno un libro da buttare.

Ken Follett - Nel Bianco
Follett ha scritto 3 libri eccezionali e poi tanti altri che stanno tra il mediocre e il buono. Questo ovviamente non fa parte dei tre, si fa leggere facilmente, come tutti i suoi libri ma non incide. Resto dell'idea che i libri migliori di Follett siano quelli d'ambientazione storica.

Jeffery Deaver - Il collezionista di Ossa
Capolavoro! C'è una quantità enorme di suspence, uno stile di scrittura che invoglia alla lettura, dei fatti mai banali ma neanche esagerati, e una documentazione enorme dell'autore che emerge pagina per pagina aiutando il lettore a capire come funzionano le indagini della scientifica. Ma ovviamente ciò che funziona al di sopra di tutto è la trama!

A parte questi libri ne ho letti alcuni di storia che non sto qui a citare.

Attualmente sono impegnato con:
LA confidential (Ellroy)
Gente che uccide (connolly)
estizi
www.metal.it

Bit, preziosi.
Avatar utente
Jem7
misanthrope
Messaggi: 29233
Iscritto il: 28 novembre 2002 16:48
Contatta:

Messaggio da Jem7 » 17 febbraio 2005 17:25

il circolo dante l'ho letto anche io e mi è piaciuto


ora sto leggendo le mille e una notte :o
Toglietemi tutto, ma non il mio :asd:

Se fossi foco amerei le foche
Ma sono fico...
Ubik
Io me e ubik
Messaggi: 1500
Iscritto il: 19 aprile 2004 13:23

Messaggio da Ubik » 17 febbraio 2005 17:33

ubik adesso legge "Cronache marziane" di Ray Bradbury

Appena finito "American gods" di Neil Gaiman (fantastico, superlativo e geniale. Basta?)
Avatar utente
diego
Il Maestro® ma anche un Signore®
Messaggi: 16200
Iscritto il: 28 novembre 2002 14:37

Re: Ultimi libri che avete letto Pt.3

Messaggio da diego » 17 febbraio 2005 17:33

estizi ha scritto: Torna un vecchio topic :D

Ultimamente mi sono letto un po' di librazzi, mentre altri sono in lettura e altri ancora in attesa.

Matthew Pearl - Il circolo Dante
L'idea è piuttosto valida, lo stile narrativo è buono, così come è interessante che i protagonisti siano alcuni dei maggiori poeti americani del XIX secolo. Ciò che non va sono i tempi, dato che la storia procede lentamente salvo precipitare nelle ultime 50 pagine, e la conclusione, che mi è sembrata mooolto forzata.

Ken Follett - Nel Bianco
Follett ha scritto 3 libri eccezionali e poi tanti altri che stanno tra il mediocre e il buono. Questo ovviamente non fa parte dei tre, si fa leggere facilmente, come tutti i suoi libri ma non incide. Resto dell'idea che i libri migliori di Follett siano quelli d'ambientazione storica.




Il Circolo Dante l'ho letto anch'io e non avresti potuto fare analisi migliore e più aderente alle mie impressioni.

Nel bianco ce l'ho in lista d'attesa ma effettivamente gli ultimi di Ken Follet mi hanno tutti più o meno delusi... per me Triplo, La cruna dell'ago e I pilastri della terra restano irraggiungibili.

Ora sto leggendo Cesare: il genio e la passione, quinto di una saga di sei libri scritti da Colleen McCollough e ambientati nella Roma dell'epoca pre-imperiale (da Caio Mario all'ascesa di Ottaviano Augusto, ovviamente il fulcro di tutta la saga è Giulio Cesare).
Ultima modifica di diego il 17 febbraio 2005 18:04, modificato 1 volta in totale.
Guerra non cerco, pace non sopporto.
Avatar utente
Deepblue
Senior Member
Messaggi: 2712
Iscritto il: 16 dicembre 2004 13:59
Località: Colonia felina
Contatta:

Messaggio da Deepblue » 17 febbraio 2005 17:43

Ho appena iniziato a leggere "Angels and Demons" di Dan Brown, appunto in lingua originale e lo trovo piacevole, ma simile al "Codice da Vinci", anche se quest'ultimo è stato scritto dopo.

Prima di angeli e demoni mi sono gustata "L'ombra del vento" di Carlos Ruiz Zafòn e sono rimasta affascinata dall'atmosfera un po' cupa e decadente della Barcellona del dopoguerra e dal ritmo coinvolgente. Mi sono subito precipitata a cercare libri dello stesso autore, per poi scoprire che questo non è altro che il suo esordio nella narrativa per adulti. :(

"Nel bianco" di Ken Follet è lì che attende impassibile sul comodino, insieme a "L'Archeologo" di Arthur Phillips
"Un libro non è un soprammobile che si contempla per consolarsi del mondo." "E allora cos'è?" "E' un detonatore che serve a far reagire la gente".
Il mondo è una domanda che mi apre le vene.
Avatar utente
Cotlod
qualcosa
Messaggi: 4827
Iscritto il: 22 dicembre 2004 12:49
Località: Roma

Messaggio da Cotlod » 17 febbraio 2005 18:02

...mumble mumble... ultimamente solo roba per la tesi. Cmq:

Daniel Pennac - Ecco la storia
molto bello, sia come racconto che come stile di scrittura; la storia in realtà è assurda ("Sarebbe la storia di un dittatore agorafobico" - così inizia - che, volendo andare a vivere tranquillamente in Europa e sfuggire all'orribile destino predettogli da una maga, sceglie un sosia, che a sua volta sceglie un sosia, che a sua volta sceglie un sosia...), ma è molto bella (mi ha ricordato City di Baricco per certi versi); inoltre è uno di quei romanzi in cui l'autore si rivolge direttamente al lettore, e interrompe la narrazione per dire come gli sia venuta in mente una certa scena o un certo personaggio. A me ste cose sono sempre piaciute, e infatti:

Milan Kundera - L'insostenibile leggerezza dell'essere
Capolavoro. Sto libro oltre ad essere una storia molto bella è anche uno dei più punzecchianti che abbia mai letto: pieno zeppo di riflessioni.

Simon Singh - L' ultimo teorema di Fermat
Il libro non è niente di che, ma racconta la vicenda dell'ultimo teorema di Fermat, che è stato considerato a lungo il Santo Graal della matematica. Per chi non lo conosce, per chi non ama la matematica, non c'è da preoccuparsi: questo teorema è talmente semplice che potrebbe capirlo anche un bambino delle elementari; per dimostrarlo ci sono voluti più di trecento anni, e tutta la matematica più evoluta che l'uomo ha formulato fino ad oggi (è stato dimostrato nel 1995).

Paramahansa Yogananda - Autobiografia di uno Yogi
Madoooooooo è più di un anno che l'ho iniziato e non riesco a leggerne più di dieci pagine al mese... un mattone terrificante. L'ho iniziato a leggere a causa della mia venerazione per i Cynic e la Mahavishnu Orchestra che si ispirano ai suoi insegnamenti; non fate come me, evitatelo.
estizi ha scritto: Follett ha scritto 3 libri eccezionali e poi tanti altri che stanno tra il mediocre e il buono.

Che per caso Notte Sull'Acqua è uno dei tre? Io non conoscevo Follett, ma mi era molto antipatico per via della sua fama di fornaio del bestseller (pregiudizio, lo so); poi ho letto questo è deciso che la sua fama è largamente immeritata.
"C'era una vorta tutto quer che c'era..."
Avatar utente
diego
Il Maestro® ma anche un Signore®
Messaggi: 16200
Iscritto il: 28 novembre 2002 14:37

Messaggio da diego » 17 febbraio 2005 18:05

Qualcuno qui dentro è appassionato come me di quel geniaccio di Arturo Perez-Reverte?
Guerra non cerco, pace non sopporto.
Avatar utente
Kowalsky
sommergibilista rifondato
Messaggi: 16067
Iscritto il: 28 novembre 2002 19:04
Località: Valtellina
Contatta:

Re: Ultimi libri che avete letto Pt.3

Messaggio da Kowalsky » 17 febbraio 2005 22:27

estizi ha scritto: Torna un vecchio topic :D

Ultimamente mi sono letto un po' di librazzi, mentre altri sono in lettura e altri ancora in attesa.

Matthew Pearl - Il circolo Dante
L'idea è piuttosto valida, lo stile narrativo è buono, così come è interessante che i protagonisti siano alcuni dei maggiori poeti americani del XIX secolo. Ciò che non va sono i tempi, dato che la storia procede lentamente salvo precipitare nelle ultime 50 pagine, e la conclusione, che mi è sembrata mooolto forzata.


letto, non nun capolavoro ma comunque passi un po di tempo bene.

alcune cosette qua e là

Pablo Neruda: Incitamento al nixonicidio ed elogio della rivoluzione cilena, alcune cose da lacrime agli occhi, ovviamente non per tutti

Susan George: un altro mondo è possibile se, anche qui non per tutti, comunque molto propagandistica la prima parte ma molto lucida la seconda che pone questioni importanti sul movimento (e anche alcune risposte intelligenti)

Sturmptruppen: micidiali!!

Kapeliouk: arafat l'irriducibile, interessante, di parte

De Bernardi: storie di streghe in valtellina, ok, questo l'ho letto solo perchè c'è un Rizzi di teglio che è stato inquisitore un qualche secolo fa.

Walter Bonatti: K2, interessanti a sprazzi

ennesima rilettura di Per chi suona la campana nonchè olivero ravelli di elettrotecnica... che pacco
Non è il mestiere mio questo mestiere qua di galleggiare nel cerchio di mezzo sempre a metà ma sfasato dal centro un po' più in là.
Seguo il flusso delle onde e vedo il nulla all'orizzonte.
Avatar utente
Nihilist
Grignani®
Messaggi: 12562
Iscritto il: 31 marzo 2003 14:29
Località: Miðgarðr

Messaggio da Nihilist » 17 febbraio 2005 23:04

diego ha scritto: Qualcuno qui dentro è appassionato come me di quel geniaccio di Arturo Perez-Reverte?


ho letto soltanto il Club Dumas. C'è qualcos'altro di interessante di questo autore?

L'ultimo libro che ho letto comunque è Farenheit 451 di Bradbury.
Di che cazzo stiamo parlando?
Avatar utente
Deepblue
Senior Member
Messaggi: 2712
Iscritto il: 16 dicembre 2004 13:59
Località: Colonia felina
Contatta:

Messaggio da Deepblue » 17 febbraio 2005 23:07

White Skull ha scritto:
L'ultimo libro che ho letto comunque è Farenheit 451 di Bradbury.


Bello! L'ho letto un po' di tempo fa, ma mi aveva impressionato positivamente.
"Un libro non è un soprammobile che si contempla per consolarsi del mondo." "E allora cos'è?" "E' un detonatore che serve a far reagire la gente".
Il mondo è una domanda che mi apre le vene.
Avatar utente
Nihilist
Grignani®
Messaggi: 12562
Iscritto il: 31 marzo 2003 14:29
Località: Miðgarðr

Messaggio da Nihilist » 17 febbraio 2005 23:28

Deepblue ha scritto: Bello! L'ho letto un po' di tempo fa, ma mi aveva impressionato positivamente.


anche a me :) ho letto quasi consecutivamente 1984 di Orwell, Il mondo nuovo di Huxley e questo di Bradbury, intramezzati dalla Fattoria degli animali sempre di Orwell. E' incredibile come anche a quei tempi potessero immaginarsi cose così futuristiche... anche se ovviamente nascondevano critiche ai sistemi politici di allora.
Di che cazzo stiamo parlando?
estizi
gh gh gh
Messaggi: 4015
Iscritto il: 30 novembre 2002 17:37
Contatta:

Messaggio da estizi » 18 febbraio 2005 03:11

Cotlod ha scritto:
Che per caso Notte Sull'Acqua è uno dei tre? Io non conoscevo Follett, ma mi era molto antipatico per via della sua fama di fornaio del bestseller (pregiudizio, lo so); poi ho letto questo è deciso che la sua fama è largamente immeritata.


No, i tre libroni di Follett sono:
La cruna dell'ago
I Pilastri della terra
Il codice Rebecca

Questo è più o meno quanto dicono tutti, fan e semplici lettori di Follett. Ovviamente io non li ho letti tutti i suoi libri, ma dei 7/8 che ho letto i due migliori (e di gran lunga, ma proprio di tanto) sono La cruna dell'ago e I pilastri della terra.
estizi
www.metal.it

Bit, preziosi.
Avatar utente
diego
Il Maestro® ma anche un Signore®
Messaggi: 16200
Iscritto il: 28 novembre 2002 14:37

Messaggio da diego » 18 febbraio 2005 09:45

estizi ha scritto: No, i tre libroni di Follett sono:
La cruna dell'ago
I Pilastri della terra
Il codice Rebecca

Questo è più o meno quanto dicono tutti, fan e semplici lettori di Follett. Ovviamente io non li ho letti tutti i suoi libri, ma dei 7/8 che ho letto i due migliori (e di gran lunga, ma proprio di tanto) sono La cruna dell'ago e I pilastri della terra.



Il codice Rebecca manca a me come a te, vedo... Triplo l'hai letto? E' stato il mio primo libro di Follet e mi era piaciuto un cifrone!
Guerra non cerco, pace non sopporto.
Avatar utente
diego
Il Maestro® ma anche un Signore®
Messaggi: 16200
Iscritto il: 28 novembre 2002 14:37

Messaggio da diego » 18 febbraio 2005 09:47

White Skull ha scritto: ho letto soltanto il Club Dumas. C'è qualcos'altro di interessante di questo autore?



Devi assolutamente leggere La pelle del tamburo (a mio giudizio il suo migliore, nonchè uno dei miei libri preferiti di sempre) e La carta sferica.
Evita il maestro di scherma, carino ma al confronto con gli altri sparisce.
Se poi ti piacciono i primi due che ti ho consigliato non è male, anche se non si colloca allo stesso livello, l'ultimo che ha pubblicato (e che comunque risale già a qualche tempo fà), ossia La regina del Sud.
Guerra non cerco, pace non sopporto.
Avatar utente
Nihilist
Grignani®
Messaggi: 12562
Iscritto il: 31 marzo 2003 14:29
Località: Miðgarðr

Messaggio da Nihilist » 18 febbraio 2005 10:42

diego ha scritto: Devi assolutamente leggere La pelle del tamburo (a mio giudizio il suo migliore, nonchè uno dei miei libri preferiti di sempre) e La carta sferica.
Evita il maestro di scherma, carino ma al confronto con gli altri sparisce.
Se poi ti piacciono i primi due che ti ho consigliato non è male, anche se non si colloca allo stesso livello, l'ultimo che ha pubblicato (e che comunque risale già a qualche tempo fà), ossia La regina del Sud.


me li segno e quando passo in libreria ne provo uno :)
Di che cazzo stiamo parlando?
Avatar utente
diego
Il Maestro® ma anche un Signore®
Messaggi: 16200
Iscritto il: 28 novembre 2002 14:37

Messaggio da diego » 18 febbraio 2005 11:24

White Skull ha scritto: me li segno e quando passo in libreria ne provo uno :)



Se ti è piaciuto Il Club Dumas non te ne pentirai; ti consiglio, anche per motivi cronologici (e quindi di evolzuione di stile) di partire da La pelle del tamburo.
Guerra non cerco, pace non sopporto.
Avatar utente
Sean Olson
Hannibal "The Cannibal" Lecter
Messaggi: 8406
Iscritto il: 20 gennaio 2005 12:44
Località: Chernobyl
Contatta:

Messaggio da Sean Olson » 18 febbraio 2005 19:03

Sono appena toranto dalla clinica dove mi hanno aperto il ventre per una maledetta varicocele e scopro che Esti mi frega i topic....:(

Cmq anyway sto leggendo una marea di libri in contemporanea e molti li ho già finiti. A presto x gli aggiornamenti.


Ps. Qualcuno ha letto "Il codice dei quattro"?
FORZA MILAN!!!
Nostagico dell'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche
estizi
gh gh gh
Messaggi: 4015
Iscritto il: 30 novembre 2002 17:37
Contatta:

Messaggio da estizi » 19 febbraio 2005 03:40

Gino_11_Ltd. ha scritto: Sono appena toranto dalla clinica dove mi hanno aperto il ventre per una maledetta varicocele e scopro che Esti mi frega i topic....:(

Ps. Qualcuno ha letto "Il codice dei quattro"?


Dai almeno ora sei meno coglione di prima :hi:

Ps: mia nonna ha detto che non gli è piaciuto.
estizi
www.metal.it

Bit, preziosi.
Avatar utente
Sean Olson
Hannibal "The Cannibal" Lecter
Messaggi: 8406
Iscritto il: 20 gennaio 2005 12:44
Località: Chernobyl
Contatta:

Messaggio da Sean Olson » 19 febbraio 2005 09:29

estizi ha scritto: Dai almeno ora sei meno coglione di prima :hi:

Ps: mia nonna ha detto che non gli è piaciuto.


Beh in realtà i coglioni non li toccano nemmeno...è la vena che porta il sangue ai coglioni....minchia che dolore...
FORZA MILAN!!!
Nostagico dell'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche
Avatar utente
URIZEN
Cioè hai capito...
Messaggi: 8251
Iscritto il: 29 dicembre 2002 21:16

Messaggio da URIZEN » 19 febbraio 2005 15:00

Mi mancano poche pagine per finire, "Musica per organi caldi" di Charles Bukowski.
[url]http://www.leninimports.com/salvador_dali_shop_sculpture_1.jpg[/url]
Rispondi