Pagina 1 di 2

Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 10 settembre 2019 16:27
da AntonioC.
phpBB [video]


Già dalla preview mi sembra tanta roba.

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 10 settembre 2019 18:26
da Ank
viewtopic.php?f=32&t=44215#p1602789 :elio:

Sulla carta dev'essere un filmone. Dalla produzione all'attore scelto.
la storia forse non sarà quella precisa del fumetto, pare che Phillips abbia preso le sue libertà artistiche, e anche qui ci sta.
Fotografia da paura e un Phoenix, almeno dalla prewiev, da paura. Ma lui è una certezza....

Staremo a vedere. insieme al Sig. Diavolo e Three from hell, uno dei film che più attendevo

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 10 settembre 2019 18:36
da ELASTIKO
ho letto polemiche a non finire perchè "non è il Joker dei fumetti".
se c'è un personaggio dei fumetti che più di tutti si presta a rivisitazioni, what if, versioni alternative, è proprio Batman (e di conseguenza il suo villain per antonomasia).
leggere certe stronzate da chi è nato e cresciuto sui fumetti, fa cadere le palle in fondo ai calzini.

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 10 settembre 2019 19:02
da AntonioC.
Mi sembra di avere intravisto un paio di attori della serie tv Atlanta.

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 6 ottobre 2019 17:00
da Disgustipated
ELASTIKO ha scritto:
10 settembre 2019 18:36
ho letto polemiche a non finire perchè "non è il Joker dei fumetti".
se c'è un personaggio dei fumetti che più di tutti si presta a rivisitazioni, what if, versioni alternative, è proprio Batman (e di conseguenza il suo villain per antonomasia).
leggere certe stronzate da chi è nato e cresciuto sui fumetti, fa cadere le palle in fondo ai calzini.
Quoto, a maggior ragione dopo aver visto il film ieri sera.
Le rivisitazioni in epoca moderna possono sempre far bene. Basti pensare che si parla di personaggi nati e sviluppati in un'epoca storica in cui il fumetto in generale era altro e le possibilità di osare, compatibilmente con l'obiettivo commerciale, erano probabilmente minori. D'altro canto, lo stesso Batman negli anni '90 si è presentato in veste estremamente più cupa e politicamente non corretta.
Detto questo, il film mi è piaciuto tanto. Phoenix eccelso e giustamente eccessivo, fotografia a tratti da urlo e musiche appropriate.
Per uno che preferisce di gran lunga i villain ai supereroi, un film così è oro.
Io spero rimanga stand-alone, anche se un nuovo percorso di Batman con queste tinte e con questo stile, per quanto utopico possa essere, meriterebbe tanto.

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 6 ottobre 2019 17:13
da johnny-blade
In calendario.
Come Ank.
Per ora giusto questi tre.

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 7 ottobre 2019 11:14
da 76maxx76
Disgustipated ha scritto:
6 ottobre 2019 17:00
ELASTIKO ha scritto:
10 settembre 2019 18:36
ho letto polemiche a non finire perchè "non è il Joker dei fumetti".
se c'è un personaggio dei fumetti che più di tutti si presta a rivisitazioni, what if, versioni alternative, è proprio Batman (e di conseguenza il suo villain per antonomasia).
leggere certe stronzate da chi è nato e cresciuto sui fumetti, fa cadere le palle in fondo ai calzini.
Quoto, a maggior ragione dopo aver visto il film ieri sera.
Le rivisitazioni in epoca moderna possono sempre far bene. Basti pensare che si parla di personaggi nati e sviluppati in un'epoca storica in cui il fumetto in generale era altro e le possibilità di osare, compatibilmente con l'obiettivo commerciale, erano probabilmente minori. D'altro canto, lo stesso Batman negli anni '90 si è presentato in veste estremamente più cupa e politicamente non corretta.
Detto questo, il film mi è piaciuto tanto. Phoenix eccelso e giustamente eccessivo, fotografia a tratti da urlo e musiche appropriate.
Per uno che preferisce di gran lunga i villain ai supereroi, un film così è oro.
Io spero rimanga stand-alone, anche se un nuovo percorso di Batman con queste tinte e con questo stile, per quanto utopico possa essere, meriterebbe tanto.
magari. chissà se nella nuova trilogia ci infileranno anche QUESTO Joker.

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 10 ottobre 2019 18:29
da johnny-blade
Appena visto.
Un film con una storia "normale"
e forse per questo a me ha fatto davvero..."paura".
Bello e indimenticabile.
Lo rivedrei fino alla follia.

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 10 ottobre 2019 18:50
da Disgustipated
76maxx76 ha scritto:
7 ottobre 2019 11:14
Disgustipated ha scritto:
6 ottobre 2019 17:00
ELASTIKO ha scritto:
10 settembre 2019 18:36
ho letto polemiche a non finire perchè "non è il Joker dei fumetti".
se c'è un personaggio dei fumetti che più di tutti si presta a rivisitazioni, what if, versioni alternative, è proprio Batman (e di conseguenza il suo villain per antonomasia).
leggere certe stronzate da chi è nato e cresciuto sui fumetti, fa cadere le palle in fondo ai calzini.
Quoto, a maggior ragione dopo aver visto il film ieri sera.
Le rivisitazioni in epoca moderna possono sempre far bene. Basti pensare che si parla di personaggi nati e sviluppati in un'epoca storica in cui il fumetto in generale era altro e le possibilità di osare, compatibilmente con l'obiettivo commerciale, erano probabilmente minori. D'altro canto, lo stesso Batman negli anni '90 si è presentato in veste estremamente più cupa e politicamente non corretta.
Detto questo, il film mi è piaciuto tanto. Phoenix eccelso e giustamente eccessivo, fotografia a tratti da urlo e musiche appropriate.
Per uno che preferisce di gran lunga i villain ai supereroi, un film così è oro.
Io spero rimanga stand-alone, anche se un nuovo percorso di Batman con queste tinte e con questo stile, per quanto utopico possa essere, meriterebbe tanto.
magari. chissà se nella nuova trilogia ci infileranno anche QUESTO Joker.
Non so, non so.
La mia speranza rimane quello di uno stand-alone, come già scrivevo, ma è anche vero che Batman si presta benissimo a queste atmosfere cupe, crude e con pochi compromessi.
Basti dire che ho ancora memoria del batman fumettistico degli anni '90, che era sprofondato in un baratro di autolesionismo e psicofarmaci mica da ridere :asd:

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 11 ottobre 2019 08:17
da Erlik_khan
Voglio vederlo, ma, da quel che leggo, sembra vicino al Joker di Ledger, o no?

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 11 ottobre 2019 08:20
da Crimson Glory
no

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 11 ottobre 2019 09:58
da Ank
Dovrei andare lunedì a vederlo..... zzz

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 11 ottobre 2019 11:18
da 76maxx76
Disgustipated ha scritto:
10 ottobre 2019 18:50
76maxx76 ha scritto:
7 ottobre 2019 11:14
Disgustipated ha scritto:
6 ottobre 2019 17:00


Quoto, a maggior ragione dopo aver visto il film ieri sera.
Le rivisitazioni in epoca moderna possono sempre far bene. Basti pensare che si parla di personaggi nati e sviluppati in un'epoca storica in cui il fumetto in generale era altro e le possibilità di osare, compatibilmente con l'obiettivo commerciale, erano probabilmente minori. D'altro canto, lo stesso Batman negli anni '90 si è presentato in veste estremamente più cupa e politicamente non corretta.
Detto questo, il film mi è piaciuto tanto. Phoenix eccelso e giustamente eccessivo, fotografia a tratti da urlo e musiche appropriate.
Per uno che preferisce di gran lunga i villain ai supereroi, un film così è oro.
Io spero rimanga stand-alone, anche se un nuovo percorso di Batman con queste tinte e con questo stile, per quanto utopico possa essere, meriterebbe tanto.
magari. chissà se nella nuova trilogia ci infileranno anche QUESTO Joker.
Non so, non so.
La mia speranza rimane quello di uno stand-alone, come già scrivevo, ma è anche vero che Batman si presta benissimo a queste atmosfere cupe, crude e con pochi compromessi.
Basti dire che ho ancora memoria del batman fumettistico degli anni '90, che era sprofondato in un baratro di autolesionismo e psicofarmaci mica da ridere :asd:
spettacolo!!! quello della saga col Venom, la droga, che poi sfociò in Knightfall, vero? quando Bane gli spezzò la spina dorsale...

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 11 ottobre 2019 11:36
da Coren
Visto ieri sera, mi unisco al coro di plausi.
Spoiler [Mostra]
Non mi e' piaciuto il finale "era tutto inventato", "era solo un sogno o forse no", ecc...
Per me il film sta in piedi benissimo senza la scena finale, che anzi, leva significato alla pellicola invece di darglielo (come poteva essere in Mulholland Drive)

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 11 ottobre 2019 12:02
da johnny-blade
Coren ha scritto:
11 ottobre 2019 11:36
Visto ieri sera, mi unisco al coro di plausi.
Spoiler [Mostra]
Non mi e' piaciuto il finale "era tutto inventato", "era solo un sogno o forse no", ecc...
Per me il film sta in piedi benissimo senza la scena finale, che anzi, leva significato alla pellicola invece di darglielo (come poteva essere in Mulholland Drive)
Spoiler [Mostra]
io di inventato ho capito che fosse solo la storia con lei.
Cmql'unica cosa che mi ha un po'lasciato perplesso è il fatto o il messaggio presunto che solo un pazzo può suscitare alla gente la ribellione

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 11 ottobre 2019 12:26
da Coren
johnny-blade ha scritto:
11 ottobre 2019 12:02
Coren ha scritto:
11 ottobre 2019 11:36
Visto ieri sera, mi unisco al coro di plausi.
Spoiler [Mostra]
Non mi e' piaciuto il finale "era tutto inventato", "era solo un sogno o forse no", ecc...
Per me il film sta in piedi benissimo senza la scena finale, che anzi, leva significato alla pellicola invece di darglielo (come poteva essere in Mulholland Drive)
Spoiler [Mostra]
io di inventato ho capito che fosse solo la storia con lei.
Cmql'unica cosa che mi ha un po'lasciato perplesso è il fatto o il messaggio presunto che solo un pazzo può suscitare alla gente la ribellione
Spoiler [Mostra]
In realta' la scena finale mostra Joker nel manicomio al colloquio con la tizia (invecchiata) che lo ha sempre seguito.
Io ho capito che in realta' lui non ha mai smesso di essere in cura, e non ha mai smesso di prendere psicofarmaci (e' dal momento in cui smette l'assunzione che la sua follia diventa violenta).
In pratica dal momento (fittizio) in cui lui sospende la cura ci ho visto una sorta di "sliding door" in cui tutte le vicende narrate sono frutto della sua immaginazione (trascritti sul diario).
La colonna sonora e alcune battute ambigue scambiate con la psicologa mi hanno fatto propendere per questa interpretazione (e per il fatto che il Joker non sia stato catturato "on screen").
I miei amici propendono per la tua interpretazione, altrettanto valida a mia opinione.
Cercando in rete si trova un po' di tutto, ma le dichiarazioni dell'attore (o del regista) flirtano molto con il pensiero che il Joker in realta' non sia mai esistito.

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 11 ottobre 2019 12:28
da Coren
Spoiler [Mostra]
Il messaggio invece lo trovo davvero molto ficcante e calato nella realta' odierna.

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 11 ottobre 2019 12:53
da johnny-blade
Spoiler [Mostra]
ecco. Ne parlavo uscito dal cinema: la psicologa alla fine del film non mi sembrava proprio la prima che viene sfrattata dal comune.
Solo le solite domande erano ripetitive e a lui gira il cxxxo..
Cmq bello. Lui grande.
Ciao Coren

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 11 ottobre 2019 13:37
da Crimson Glory
Coren ha scritto:
11 ottobre 2019 12:26
johnny-blade ha scritto:
11 ottobre 2019 12:02
Coren ha scritto:
11 ottobre 2019 11:36
Visto ieri sera, mi unisco al coro di plausi.
Spoiler [Mostra]
Non mi e' piaciuto il finale "era tutto inventato", "era solo un sogno o forse no", ecc...
Per me il film sta in piedi benissimo senza la scena finale, che anzi, leva significato alla pellicola invece di darglielo (come poteva essere in Mulholland Drive)
Spoiler [Mostra]
io di inventato ho capito che fosse solo la storia con lei.
Cmql'unica cosa che mi ha un po'lasciato perplesso è il fatto o il messaggio presunto che solo un pazzo può suscitare alla gente la ribellione
Spoiler [Mostra]
In realta' la scena finale mostra Joker nel manicomio al colloquio con la tizia (invecchiata) che lo ha sempre seguito.
Io ho capito che in realta' lui non ha mai smesso di essere in cura, e non ha mai smesso di prendere psicofarmaci (e' dal momento in cui smette l'assunzione che la sua follia diventa violenta).
In pratica dal momento (fittizio) in cui lui sospende la cura ci ho visto una sorta di "sliding door" in cui tutte le vicende narrate sono frutto della sua immaginazione (trascritti sul diario).
La colonna sonora e alcune battute ambigue scambiate con la psicologa mi hanno fatto propendere per questa interpretazione (e per il fatto che il Joker non sia stato catturato "on screen").
I miei amici propendono per la tua interpretazione, altrettanto valida a mia opinione.
Cercando in rete si trova un po' di tutto, ma le dichiarazioni dell'attore (o del regista) flirtano molto con il pensiero che il Joker in realta' non sia mai esistito.
Spoiler [Mostra]
le psicologhe sono 2 attrici diverse

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 11 ottobre 2019 18:19
da Disgustipated
76maxx76 ha scritto:
11 ottobre 2019 11:18
Disgustipated ha scritto:
10 ottobre 2019 18:50
76maxx76 ha scritto:
7 ottobre 2019 11:14


magari. chissà se nella nuova trilogia ci infileranno anche QUESTO Joker.
Non so, non so.
La mia speranza rimane quello di uno stand-alone, come già scrivevo, ma è anche vero che Batman si presta benissimo a queste atmosfere cupe, crude e con pochi compromessi.
Basti dire che ho ancora memoria del batman fumettistico degli anni '90, che era sprofondato in un baratro di autolesionismo e psicofarmaci mica da ridere :asd:
spettacolo!!! quello della saga col Venom, la droga, che poi sfociò in Knightfall, vero? quando Bane gli spezzò la spina dorsale...
Ho ricordi un po' nebulosi, perché avrò avuto 10-12 anni, ma ti direi di sì!
Mi è rimasta particolarmente impressa quell'atmosfera.

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 14 ottobre 2019 10:35
da 76maxx76
Disgustipated ha scritto:
11 ottobre 2019 18:19
76maxx76 ha scritto:
11 ottobre 2019 11:18
Disgustipated ha scritto:
10 ottobre 2019 18:50


Non so, non so.
La mia speranza rimane quello di uno stand-alone, come già scrivevo, ma è anche vero che Batman si presta benissimo a queste atmosfere cupe, crude e con pochi compromessi.
Basti dire che ho ancora memoria del batman fumettistico degli anni '90, che era sprofondato in un baratro di autolesionismo e psicofarmaci mica da ridere :asd:
spettacolo!!! quello della saga col Venom, la droga, che poi sfociò in Knightfall, vero? quando Bane gli spezzò la spina dorsale...
Ho ricordi un po' nebulosi, perché avrò avuto 10-12 anni, ma ti direi di sì!
Mi è rimasta particolarmente impressa quell'atmosfera.
periodo fumettistico bellissimo, poco dopo arrivò anche la saga Terra di Nessuno, altro grande capitolo citato nel terzo film di Nolan!

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 14 ottobre 2019 10:41
da Nihilist
johnny-blade ha scritto:
11 ottobre 2019 12:53
Spoiler [Mostra]
ecco. Ne parlavo uscito dal cinema: la psicologa alla fine del film non mi sembrava proprio la prima che viene sfrattata dal comune.
Solo le solite domande erano ripetitive e a lui gira il cxxxo..
Cmq bello. Lui grande.
Ciao Coren
Spoiler [Mostra]
ma infatti la psicologa alla fine non c'entra niente con quella che lo ha sempre seguito...

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 14 ottobre 2019 10:47
da AntonioC.
Spoiler [Mostra]
ma che non sia il Joker di Batman potrebbe anche dedursi dalla differenza di età con il piccolo Bruce Wayne. Non ricordo che i vari Joker fossero così più grandi.
Spoiler [Mostra]

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 14 ottobre 2019 13:39
da johnny-blade

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 15 ottobre 2019 09:23
da Ank
Visto ieri sera.
Film molto bello, am da rivedere.
Fotografia stupenda, ha quei toni che aumentano l'angoscia che il personaggio ispira.
Phoenix immenso, veramente fa la differenza.

La storia, alla fine:
Spoiler [Mostra]
beh diciamo che ci potrebbe stare come prequel. Certo il finale ti lascia credere che forse s'è immaginato tutto, ma secondo me no.
Ci sono scene veramente geniali. Tipo la scena che spara in sala. A parte una specie di riproposizione di travis di taxi driver, in chiave ancora più folle se vogliamo, e a tratti quella scena, se presa di per sè, è quasi comica....
La scena dell'uccisione di Wayne, poi, riprende il batman di burton. C'è da capire se, come molti asseriscono, il joker dei film di batman non sia un emulatore di questo Joker. Ma sono cose di poco conto, alla fine.

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 15 ottobre 2019 09:42
da johnny-blade
Anche io ho voglia di rivederlo.

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 15 ottobre 2019 09:43
da Ank
Nihilist ha scritto:
14 ottobre 2019 10:41
johnny-blade ha scritto:
11 ottobre 2019 12:53
Spoiler [Mostra]
ecco. Ne parlavo uscito dal cinema: la psicologa alla fine del film non mi sembrava proprio la prima che viene sfrattata dal comune.
Solo le solite domande erano ripetitive e a lui gira il cxxxo..
Cmq bello. Lui grande.
Ciao Coren
Spoiler [Mostra]
ma infatti la psicologa alla fine non c'entra niente con quella che lo ha sempre seguito...
Spoiler [Mostra]
Anche secondo me le psicologhe sono diverse.
C'è da dire che in effetti il continuum è un pò incasinato, ma alla fine si parla di follia. E comunque ci sta che qualche elemento sia solo nella sua testa, ma questo è il bello, imho.
Inoltre, anche se tutto fosse finto, allora dovrebbe essere vero il finale dove uccide l'ultima dottoressa....

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 25 ottobre 2019 01:05
da Squall
mi unisco agli apprezzamenti: ci sono alcune cose di grandissimo livello, tra la fotografia, le musiche (e qui devo sottolineare che ci sono diversi temi in 5/8 che fanno il loro sporco lavoro nel sottolineare il mood ansiogeno) e gli attori, ma tutto sommato la cosa che mi fa quasi gridare al miracolo è che è un film che dimostra che nel 2019 si può ancora fare dell'ottimo cinema nel pieno rispetto della classicità: qualcosa che sia da un lato sufficientemente stilizzato nel suo arco narrativo (set-up, svolgimento, climax), che risulti familiare e anche in buona parte prevedibile, ma al tempo stesso che sia in grado di catturare veramente lo spettatore e soprattutto servirsi di alcuni temi non banali senza la necessità di ricondurli a schemi rassicuranti per l'americano medio, che al solo sentir parlare di classi sociali corre a rintanarsi nel suo bunker per contrastare il ritorno dell'URSS.

quanto è bella Zazie Beetz?

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 1 novembre 2019 12:33
da Sairus
Meraviglioso e importante. Poco da dire. Mi ha dato quasi fastidio in alcuni punti, inteso in senso positivo. Lo DEVO rivedere, con calma, altre volte.

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 1 novembre 2019 12:40
da johnny-blade
Sairus ha scritto:
1 novembre 2019 12:33
Meraviglioso e importante. Poco da dire. Mi ha dato quasi fastidio in alcuni punti, inteso in senso positivo. Lo DEVO rivedere, con calma, altre volte.
Bravo.
Anche a me ha fatto avvertire un senso di fastidio ( sociale intendi?).

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 1 novembre 2019 13:21
da johnny-blade
Nel senso,quel disagio simile un po' provato guardando "io,daniel blake" di k. Loach.

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 2 novembre 2019 00:17
da AntonioC.
Squall ha scritto:
25 ottobre 2019 01:05

quanto è bella Zazie Beetz?
Vanessa di Atlanta :kki:
C'è anche un breve cameo per Paper Boy

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 4 novembre 2019 00:24
da pastagakio
Bellissima pellicola
Non conosco il fumetto e il cinema attorno agli eroi
Mi pare pacchiano quando surroga il teatro greco
Tratta e tocca alcuni punti di vista sino a confondere le masse

Siamo fatti di sguardi (purtroppo)
E mi pare che le mega produzioni ne facciano anche propaganda.

Attendo scuol ispirato da umanesimo e critica


PS
Simbolicamente troppo prevedibile
E
Fanculo la scena del passaggio della pistola
Davvero da adolescenza
(Anche gli orologi che dettano una coincidenza tra scansione mentale e ora politica di una fuffa
imbarazzante)
La.poetica è waou di per sè ma decostruisce meno
di Albano in agricoltura rurale

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 5 novembre 2019 18:22
da bigio
Squall ha scritto:
25 ottobre 2019 01:05
mi unisco agli apprezzamenti: ci sono alcune cose di grandissimo livello, tra la fotografia, le musiche (e qui devo sottolineare che ci sono diversi temi in 5/8 che fanno il loro sporco lavoro nel sottolineare il mood ansiogeno) e gli attori, ma tutto sommato la cosa che mi fa quasi gridare al miracolo è che è un film che dimostra che nel 2019 si può ancora fare dell'ottimo cinema nel pieno rispetto della classicità: qualcosa che sia da un lato sufficientemente stilizzato nel suo arco narrativo (set-up, svolgimento, climax), che risulti familiare e anche in buona parte prevedibile, ma al tempo stesso che sia in grado di catturare veramente lo spettatore e soprattutto servirsi di alcuni temi non banali senza la necessità di ricondurli a schemi rassicuranti per l'americano medio, che al solo sentir parlare di classi sociali corre a rintanarsi nel suo bunker per contrastare il ritorno dell'URSS.

quanto è bella Zazie Beetz?
Proprio non ce la fai a guardare un film senza cercare propaganda occidentalista eh?
Maremma ladra oh...

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 5 novembre 2019 20:12
da Squall
i miei complimenti per questa illuminante rivelazione all'alba del settimo anno di forum, ti faccio le mie sentite scuse se la cosa ti turba. :sisi:

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 6 novembre 2019 01:11
da bigio
non mi turba, figurati.
la trovo solo una cosa tristissima, avvelenarsi qualunque svago con la caccia ai capitalisti.

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 6 novembre 2019 18:00
da Coren
Squall ha scritto:
25 ottobre 2019 01:05
mi unisco agli apprezzamenti: ci sono alcune cose di grandissimo livello, tra la fotografia, le musiche (e qui devo sottolineare che ci sono diversi temi in 5/8 che fanno il loro sporco lavoro nel sottolineare il mood ansiogeno) e gli attori, ma tutto sommato la cosa che mi fa quasi gridare al miracolo è che è un film che dimostra che nel 2019 si può ancora fare dell'ottimo cinema nel pieno rispetto della classicità: qualcosa che sia da un lato sufficientemente stilizzato nel suo arco narrativo (set-up, svolgimento, climax), che risulti familiare e anche in buona parte prevedibile, ma al tempo stesso che sia in grado di catturare veramente lo spettatore e soprattutto servirsi di alcuni temi non banali senza la necessità di ricondurli a schemi rassicuranti per l'americano medio, che al solo sentir parlare di classi sociali corre a rintanarsi nel suo bunker per contrastare il ritorno dell'URSS.

quanto è bella Zazie Beetz?
Che ci sia una critica alla societa' sviluppata in maniera non banale vero, che l'americano non riconosca le classi sociali non credo proprio.
In america TUTTO e' diviso per classi sociali, quartieri, scuole, ospedali, chiese.
Anche da noi ok, ma in USA in maniera molto piu' netta e precisa.
Forse ci si ritrova tutti insieme giusto al Diner al lato della Highway.

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 7 novembre 2019 01:36
da pastagakio
bigio ha scritto:
6 novembre 2019 01:11
non mi turba, figurati.
la trovo solo una cosa tristissima, avvelenarsi qualunque svago con la caccia ai capitalisti.
Susvago getto anche il polso

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 7 novembre 2019 23:52
da Squall
Coren ha scritto:
6 novembre 2019 18:00
Squall ha scritto:
25 ottobre 2019 01:05
mi unisco agli apprezzamenti: ci sono alcune cose di grandissimo livello, tra la fotografia, le musiche (e qui devo sottolineare che ci sono diversi temi in 5/8 che fanno il loro sporco lavoro nel sottolineare il mood ansiogeno) e gli attori, ma tutto sommato la cosa che mi fa quasi gridare al miracolo è che è un film che dimostra che nel 2019 si può ancora fare dell'ottimo cinema nel pieno rispetto della classicità: qualcosa che sia da un lato sufficientemente stilizzato nel suo arco narrativo (set-up, svolgimento, climax), che risulti familiare e anche in buona parte prevedibile, ma al tempo stesso che sia in grado di catturare veramente lo spettatore e soprattutto servirsi di alcuni temi non banali senza la necessità di ricondurli a schemi rassicuranti per l'americano medio, che al solo sentir parlare di classi sociali corre a rintanarsi nel suo bunker per contrastare il ritorno dell'URSS.

quanto è bella Zazie Beetz?
Che ci sia una critica alla societa' sviluppata in maniera non banale vero, che l'americano non riconosca le classi sociali non credo proprio.
In america TUTTO e' diviso per classi sociali, quartieri, scuole, ospedali, chiese.
Anche da noi ok, ma in USA in maniera molto piu' netta e precisa.
Forse ci si ritrova tutti insieme giusto al Diner al lato della Highway.
scusa corè ma che minchia c'entra?
che gli USA siano uno dei paesi più iniqui al mondo è abbastanza assodato, ed è anche uno dei paesi dove la partecipazione ai movimenti di protesta sociale è irrisoria.
ora, si può fare finta di nulla oppure si può riconoscere il fatto che la narrazione mediatica, l'industria cinematografica USA e ollivu abbiano sempre avuto un ruolo di primo piano nel vendere l'ideologia avvelenata della meritocrazia e della land of opportunities, dove se sbanchi il lunario è perchè sei un genio e te lo sei meritato, mentre se sei un poveraccio è perchè sei scemo e te lo sei meritato... Joker stesso lambisce a malapena l'influenza di queste ideologie sull'individuo e sulle categorie più fragili, ma almeno non la ignora o peggio la evangelizza buttandola sul "gli ultimi saranno i primi" oppure sul "l'importante è essere felici con poco", come spesso accade nei film di ollivu.

[non volevo entrare nella questione, anche perchè ormai è come parlare al vento, mi ci avete portato voialtri]

Re: Il Joker di Joaquin Phoenix

Inviato: 8 novembre 2019 10:03
da Coren
Ok, messa giu' cosi' ha senso.
Io contestavo il fatto che l'americano si rintana nel bunker quando SENTE PARLARE di classi sociali.
In America e' normalissimo chiedere "What's your income?" ad una persona appena conosciuta, proprio perche', come dici tu, la posizione sociale riflette la bravura/dedizione dell'individuo (sta roba e' molto luterana/calvinista pure..), mentre da noi una domanda cosi' e' quasi un taboo, proprio perche' siamo piu' consapevoli che la classe sociale dipende dall'estrazione famigliare/fortuna, per cui e' inopportuno cercare il confronto su questi argomenti, specie con persone con cui si ha poca confidenza. Difatti la persona che ostenta ricchezza e' considerato un cafone.

In questo senso, le classi sociali sono molto piu' taboo in Italia che negli USA.
Poi vabbe' io vivo a Genova, dove i ricchi nascondono il fatto di esserlo, magari a Milano dove sono sboroni cambia gia' lo scenario.