metallo ai fornelli

(già Fun, Manicomio e Sex Drugs & Metal.It) Zona divertimento!
ATTENZIONE: il regolamento è valido anche qui
Avatar utente
Erotic.Nightmares
Coltivatore diretto delle sei corde
Messaggi: 17739
Iscritto il: 11 aprile 2005 09:51
Località: Genova - Lagaccio Avenue

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da Erotic.Nightmares » 13 giugno 2014 11:21

StivIII ha scritto:Voglio provare a fare l'angel cake ma mi sa che devo comprarmi lo stampo apposta
Puoi farla anche in uno stampo da ciambella. Che ricetta hai? Prova questa.

360 g di Albumi (circa 12 albumi di uova piccole o 9 di uova medie, però pesali, è meglio)
200 g di zucchero semolato (molto fine, prendi tipo lo Zefiro della Eridania o analogo)
5 g di cremortartaro
150 g di farina
150 g. di zucchero
10 g di liquore all'amaretto (opzionale, aromatizza e basta)
2 g di sale
2 g buccia di limone
La polpa di mezza bacca di vaniglia (la vanillina è chimica, fa schifo, ma se non vuoi comprare le bacche di vaniglia usa pure la vanillina....)

Intiepidisci gli albumi fino a circa 38°C (questa operazione è fondamentale perchè gli albumi per montare in modo stabile ed arearsi bene devono assolutamente essere sopra i 36°C ok? Non trascurarla perchè fa la differenza tra un'angel cake coi coglioni e una mediocre). Trasferiscili nella planetaria, fai partire e mettici dentro tutti i 2h di zucchero. Monta a neve FERMISSIMA, se hai una planetaria con una bella frusta montante ci vorranno circa 5 o 6 minuti alla massima velocità, se lo fai con lo sbattitore tradizionale ci vogliono pure 10 minuti.

Mentre monti gli albumi, in una terrina setaccia insieme farina, il resto dello zucchero, il sale e il cremor di tartaro. Quando sono ben montati, incorpora delicatamente le polveri agli albumi fermissimi miscelando dal basso verso l'alto. A questo punto incorpora la polpa della bacca di vaniglia, l'amaretto (opzionale) e la scorza di limone gratuggiata.

A questo punto trasferisci il composto in una tortiera ASSOLUTAMENTE NON UNTA, mi raccomando, sennò fai un casino. Riempi la tortiera fino a circa metà ok? Non di più perchè l'angel cake se è ben montata cresce tantissimo e sborda a bomba. Cuoci a 170°C per circa 25 minuti, nel penultimo ripiano in basso del forno. Non aprire MAI il forno per almeno 20 minuti altrimenti la smonti. Passati i 20 minuti puoi aprire per fare una prima prova stecchino. Quando sarà cotta spegni il forno e lasciala intiepidire. Tira fuori, sforma, torta pronta.

Vedrai che con questa ricetta se monti bene gli albumi tiepidi viene una figata della madonna. Io la faccio senza amaretto, ma con l'amaretto ha quel qualcosina in più che la differenzia.

Questo è il dolce perfetto per chi fa sport perchè è completamente priva di grassi.
Chi va piano va sano e va lontano. Chi va forte va alla morte (tiè...)
Tonica, terza, quinta, settima diminuita. Resta dunque irrisolto l'accordo della mia vita?
Avatar utente
StivIII
la scimmia che fuma
Messaggi: 6629
Iscritto il: 27 giugno 2011 09:36
Località: Pinetown

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da StivIII » 13 giugno 2014 14:19

Si piú o meno la ricetta è quella che ho io....poi coi rossi faccio la pasticcera
dominicus
Avatar utente
Erotic.Nightmares
Coltivatore diretto delle sei corde
Messaggi: 17739
Iscritto il: 11 aprile 2005 09:51
Località: Genova - Lagaccio Avenue

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da Erotic.Nightmares » 13 giugno 2014 14:31

Se vai in un supermercato ben fornito trovi la confezione di bianco d'uovo in brick, ti converrebbe prendere quella.
Chi va piano va sano e va lontano. Chi va forte va alla morte (tiè...)
Tonica, terza, quinta, settima diminuita. Resta dunque irrisolto l'accordo della mia vita?
Avatar utente
StivIII
la scimmia che fuma
Messaggi: 6629
Iscritto il: 27 giugno 2011 09:36
Località: Pinetown

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da StivIII » 13 giugno 2014 15:22

in effetti
dominicus
Avatar utente
Erotic.Nightmares
Coltivatore diretto delle sei corde
Messaggi: 17739
Iscritto il: 11 aprile 2005 09:51
Località: Genova - Lagaccio Avenue

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da Erotic.Nightmares » 16 giugno 2014 16:36

Ieri ho fatto il pane in cassetta, è facilissimo, l'unica cosa è che vi ci vuole per forza lo stampo apposito perchè sennò non vi viene con la forma corretta. Vi do la ricetta e colgo l'occasione per rendervi edotti del fatto che da qualche tempo a questa parte nei supermercati ben forniti si trovano le farine col grado forza glutinica (indicato con W) specificato sulla confezione!! Io ho provato le Garofalo con forza 260W e 350W (quest'ultima un po' più forte di una manitoba, è perfetta per lunghe lievitazioni) e sono davvero OTTIME!!!

Ingredienti
300g di farina 260W
150gr di latte a temperatura ambiente
10gr di lievito di birra
30gr di burro in pomata
10gr di zucchero
7gr di sale

Prima di tutto dovete tarare le dosi in base allo stampo che avete. Gli stampi sono calibrati per peso (generalmente 500, 750, 1000, 1500gr). La dose che vi ho dato io va bene per uno stampo da 500gr ok??? Usate le dosi in base allo stampo perchè se lo fate troppo vuoto non ha forma, se lo fate troppo pieno non cuoce a modino ok???? Cazzo vi devo dire tutto, TUTTO PORCA TROIA!!!!!!!!! TUTTO!!!!!!! E' come far attraversare la strada a Bocelli porcatroia!!!!!!!!!! Vabbè....andiamo avanti....

Mettete la farina nella planetaria (se non ce l'avete andate sotto un ponte con la mano tesa, è dove vi meritate di stare barboni del cazzo), sbriciolateci il lievito dentro, aggiungete lo zucchero e fate partire la macchina. A questo punto aggiungete metà latte e fate rapprendere l'impasto. Aggiungete il resto del latte in due volte. Quando è assorbito (ci vorranno 3 o 4 minuti di impastamento a media velocità) inserite il burro in due volte. Assorbito il burro (altri 3 o 4 minuti) inserite il sale e fate incordare. Più o meno in tutto ci vorranno 10 minuti di impastamento a velocità media o medio/bassa.

Tirate fuori l'impasto dall macchina (non la macchina di merda che avete in giardino, cazzo....la planetaria....) e lavoratelo sul tavolo per qualche secondo dandogli la forma di un salsiccioto (grosso più o meno come il mio cazzo :cool: ). Copritelo con una coppa di vetro o con della pellicola e fatelo puntare (si scrive "puntare" ma si legge "riposare" capre ignoranti dimmerda) per una mezz'oretta così da permettere al glutine di rilassarsi.

Passato il tempo prendete lo stampo e imburratelo bene, compreso il coperchio. A questo punto prendete il salsicciotto e con un matterello stendetelo in forma rettangolare (il lato corto dovrà ovviamente essere largo come lo stampo, asini del cazzo). Se avete impastato bene e fatto riposare a modino la pasta sarà bella rilassata e non proverà a ritirarsi. Una volta ottenuto il rettangolo di pasta arrotolatelo MOLTO STRETTAMENTE lungo il lato corto così da eliminare tutta l'aria possibile.

Mettete il rotolo di pasta nello stampo e premetelo bene coi pugni per allargarlo e schiacciarlo bene riempiendo tutta la base (in altezza lo riempirà per non più di un terzo se avete fatto bene le dosi). Chiudete col coperchio lasciando aperto circa un centimetro per farlo respirare e mettetelo a lievitare nel forno spento con la luce accesa. Dovrà lievitare circa due ore, dipende dalla temperatura di casa vostra. Sarà pronto quando la pasta fuoriuscirà leggermente dai due buchini spia che ci sono sul coperchio dello stampo.

Ora tiratelo fuori, chiudete il coperchio, scaldate il forno a 200°C e fatelo cuocere per un'ora. Sfornatelo, aprite lo stampo, tirate fuori il pane e fate raffreddare su una gratella coperto con uno straccio da cucina (pulito, manica di bestie, non quello col quale vi pulite mani e buco del culo di solito......). Quando è freddo potete farlo a fettine sottili e farci quello che volete. A differenza di quello comprato confezionato, questo ha una crosta più croccante. Potete scegliere se mangiarlo così o se tagliare via la crosticina dalle fette, come volete voi.

Divertitevi patatini :kki:
Chi va piano va sano e va lontano. Chi va forte va alla morte (tiè...)
Tonica, terza, quinta, settima diminuita. Resta dunque irrisolto l'accordo della mia vita?
Avatar utente
StivIII
la scimmia che fuma
Messaggi: 6629
Iscritto il: 27 giugno 2011 09:36
Località: Pinetown

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da StivIII » 16 giugno 2014 16:39

Erotic.Nightmares ha scritto:
StivIII ha scritto:Voglio provare a fare l'angel cake ma mi sa che devo comprarmi lo stampo apposta
Puoi farla anche in uno stampo da ciambella. Che ricetta hai? Prova questa.

360 g di Albumi (circa 12 albumi di uova piccole o 9 di uova medie, però pesali, è meglio)
200 g di zucchero semolato (molto fine, prendi tipo lo Zefiro della Eridania o analogo)
5 g di cremortartaro
150 g di farina
150 g. di zucchero
10 g di liquore all'amaretto (opzionale, aromatizza e basta)
2 g di sale
2 g buccia di limone
La polpa di mezza bacca di vaniglia (la vanillina è chimica, fa schifo, ma se non vuoi comprare le bacche di vaniglia usa pure la vanillina....)

Intiepidisci gli albumi fino a circa 38°C (questa operazione è fondamentale perchè gli albumi per montare in modo stabile ed arearsi bene devono assolutamente essere sopra i 36°C ok? Non trascurarla perchè fa la differenza tra un'angel cake coi coglioni e una mediocre). Trasferiscili nella planetaria, fai partire e mettici dentro tutti i 2h di zucchero. Monta a neve FERMISSIMA, se hai una planetaria con una bella frusta montante ci vorranno circa 5 o 6 minuti alla massima velocità, se lo fai con lo sbattitore tradizionale ci vogliono pure 10 minuti.

Mentre monti gli albumi, in una terrina setaccia insieme farina, il resto dello zucchero, il sale e il cremor di tartaro. Quando sono ben montati, incorpora delicatamente le polveri agli albumi fermissimi miscelando dal basso verso l'alto. A questo punto incorpora la polpa della bacca di vaniglia, l'amaretto (opzionale) e la scorza di limone gratuggiata.

A questo punto trasferisci il composto in una tortiera ASSOLUTAMENTE NON UNTA, mi raccomando, sennò fai un casino. Riempi la tortiera fino a circa metà ok? Non di più perchè l'angel cake se è ben montata cresce tantissimo e sborda a bomba. Cuoci a 170°C per circa 25 minuti, nel penultimo ripiano in basso del forno. Non aprire MAI il forno per almeno 20 minuti altrimenti la smonti. Passati i 20 minuti puoi aprire per fare una prima prova stecchino. Quando sarà cotta spegni il forno e lasciala intiepidire. Tira fuori, sforma, torta pronta.

Vedrai che con questa ricetta se monti bene gli albumi tiepidi viene una figata della madonna. Io la faccio senza amaretto, ma con l'amaretto ha quel qualcosina in più che la differenzia.

Questo è il dolce perfetto per chi fa sport perchè è completamente priva di grassi.
mi hanno interrotto a metà, mi si sono smontati gli albumi e il risultato è che è venuta di gomma
ma vaffanculo
dominicus
Avatar utente
Zep
Senior Member
Messaggi: 2299
Iscritto il: 3 aprile 2008 21:05

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da Zep » 1 luglio 2014 23:24

Erotic.Nightmares ha scritto:E' una cagata da fare!!!

Metti a fare del te verde, un po' più di mezzo litro. Fallo MOLTO forte. Nel frattempo affetta sottili sottili due cipolle rosse e soffriggile in un tegame con un po' d'olio EVO. Fai una dadolata di carote (tipo 2 carote grosse) e mettile a rosolare con la cipolla. Aggiungi una dadolata di 2 zucchine grosse, fai soffriggere ancora insieme. Sfuma con un bicchiere di vino bianco abbastanza secco. Sala ABBONDANTEMENTE. A questo punto aggiungo qualche mestolo di te verde (MOLTO FORTE) e porta a cottura. Aggiungi altro te se si asciuga troppo mentre cuoce. Poi mettici dei pomodorini tagliati a spicchi, altro te verde, aggiusta di sale, di pepe e porta a cottura. Le verdure non devono spappolarsi (tranne il pomodoro ma è fatto apposta) e devono risultare ben cotte con un fondo bello cremoso. Ci vorranno più o meno 40 minuti di cottura in tutto.

Cuoci della pasta, saltala nel ragù di verdure al te verde e goditelo!!!!
Fatto!!! Veramente facile, e buonissimo. La prossima volta devo fare il tè più forte perchè forse non si sentiva abbastanza.

Ho dovuto applicare solo una variante, visto che la mia donna ha rotto i coglioni dicendo "no stasera niente carboidrati": ho sostituito la pasta con delle fettine di petto di pollo che ho cotto direttamente nel sugo. E' una cosa un po' diversa ma è venuta uno spettacolo, verdure ancora croccanti il giusto e pollo morbidissimo. Grazie Erò!
I see the days grow shorter, I feel the nights grow cold
Young people feelin' restless, old people feelin' old
I sense the darkness clearer, I feel a presence here
A change in the weather, I love this time of year
Avatar utente
Erlik_khan
Señor... que membro!!
Messaggi: 16367
Iscritto il: 15 aprile 2003 11:16
Località: Sicilia beddra!! Sicilia Beddra!!
Contatta:

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da Erlik_khan » 2 luglio 2014 11:08

Ieri sera ho preparato una parmigiana di melenzane ai 4 formaggi..
Leggera come giuliano ferrara dopo Natale ma gustosissima, che cazzo! :tru :cornine:
La guerra e' guerra, non c'e' distinzione tra civili e militari, c'e' solo lo schifo del mondo che da spettacolo di se... l'essere umano in tutto il suo splendore by Ashes
..W La terra dei cachi!! By Silvio B.
Avatar utente
Erotic.Nightmares
Coltivatore diretto delle sei corde
Messaggi: 17739
Iscritto il: 11 aprile 2005 09:51
Località: Genova - Lagaccio Avenue

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da Erotic.Nightmares » 2 luglio 2014 12:38

Zep ha scritto:Fatto!!! Veramente facile, e buonissimo. La prossima volta devo fare il tè più forte perchè forse non si sentiva abbastanza.

Ho dovuto applicare solo una variante, visto che la mia donna ha rotto i coglioni dicendo "no stasera niente carboidrati": ho sostituito la pasta con delle fettine di petto di pollo che ho cotto direttamente nel sugo. E' una cosa un po' diversa ma è venuta uno spettacolo, verdure ancora croccanti il giusto e pollo morbidissimo. Grazie Erò!
:kki: :kki: :kki: :kki:
Chi va piano va sano e va lontano. Chi va forte va alla morte (tiè...)
Tonica, terza, quinta, settima diminuita. Resta dunque irrisolto l'accordo della mia vita?
Avatar utente
StivIII
la scimmia che fuma
Messaggi: 6629
Iscritto il: 27 giugno 2011 09:36
Località: Pinetown

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da StivIII » 2 luglio 2014 13:47

Io ultimamente ho il malocchio: sbaglio clamorosamente tutto...fanculo stasera piadina, non dovrei errare
dominicus
Avatar utente
Banana Yoshimoto
Senior Member
Messaggi: 1898
Iscritto il: 17 marzo 2008 19:21

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da Banana Yoshimoto » 2 luglio 2014 14:15

StivIII ha scritto:Io ultimamente ho il malocchio: sbaglio clamorosamente tutto...fanculo stasera piadina, non dovrei errare
Lasciamo perdere...mi sono impazzite due torte in forno nelle ultime due settimane...sto impazzendo dalla rabbia.Torte che ho sempre fatto e di cui conosco la preparazione a memoria...
:hellkai:
"L''inclinazione al sabotaggio, certamente incentivato dalla lettura dell'amato Chuck,e' grandioso in questa fanciulla.
Ella nasconde un animo da vera criminale , dietro le sembianze da brava ragazza." (cit.)
Avatar utente
StivIII
la scimmia che fuma
Messaggi: 6629
Iscritto il: 27 giugno 2011 09:36
Località: Pinetown

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da StivIII » 2 luglio 2014 14:32

Idem
che nervi
dominicus
Avatar utente
Mazaker
Nak Muay
Messaggi: 8912
Iscritto il: 28 aprile 2006 13:38

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da Mazaker » 2 luglio 2014 14:42

Ieri ho fatto i Donuts, peccato per la glassa :bu:
"Miele nel vino tu sei, piccola venere. L'indifferenza ti fa altissima."
Avatar utente
Erotic.Nightmares
Coltivatore diretto delle sei corde
Messaggi: 17739
Iscritto il: 11 aprile 2005 09:51
Località: Genova - Lagaccio Avenue

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da Erotic.Nightmares » 2 luglio 2014 14:45

Mazzà perchè peccato per la glassa? Che è successo?

@Stiv e Bany: avete mica cambiato tipo di farina? Occhio che influisce tantissimo, soprattutto sulle torte a lievitazione in aria (cioè quelle fatte con gli albumi montati a neve).....
Chi va piano va sano e va lontano. Chi va forte va alla morte (tiè...)
Tonica, terza, quinta, settima diminuita. Resta dunque irrisolto l'accordo della mia vita?
Avatar utente
Mazaker
Nak Muay
Messaggi: 8912
Iscritto il: 28 aprile 2006 13:38

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da Mazaker » 2 luglio 2014 14:52

M'è scappata troppa acqua per il quantitativo di zucchero a velo che avevo e mi è venuta annacquata. :bu: Peccato perché l'impasto è venuto buonissimo.
"Miele nel vino tu sei, piccola venere. L'indifferenza ti fa altissima."
Avatar utente
Banana Yoshimoto
Senior Member
Messaggi: 1898
Iscritto il: 17 marzo 2008 19:21

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da Banana Yoshimoto » 2 luglio 2014 15:01

Erotic.Nightmares ha scritto:Mazzà perchè peccato per la glassa? Che è successo?

@Stiv e Bany: avete mica cambiato tipo di farina? Occhio che influisce tantissimo, soprattutto sulle torte a lievitazione in aria (cioè quelle fatte con gli albumi montati a neve).....
Nel primo caso (base per sacher) sono sicura che mi si sono sminchati gli albumi.Nel secondo caso dormivo in piedi quindi non so cosa sia successo... :bu:
"L''inclinazione al sabotaggio, certamente incentivato dalla lettura dell'amato Chuck,e' grandioso in questa fanciulla.
Ella nasconde un animo da vera criminale , dietro le sembianze da brava ragazza." (cit.)
Avatar utente
StivIII
la scimmia che fuma
Messaggi: 6629
Iscritto il: 27 giugno 2011 09:36
Località: Pinetown

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da StivIII » 2 luglio 2014 15:29

fretta, quantità a memoria-occhio, bambini che mi si appendono ai pantaloni, solo che è estate e li ho corti con l'elastico molle e quindi resto col culo nudo e loro stramazzano a terra
dominicus
Avatar utente
Erotic.Nightmares
Coltivatore diretto delle sei corde
Messaggi: 17739
Iscritto il: 11 aprile 2005 09:51
Località: Genova - Lagaccio Avenue

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da Erotic.Nightmares » 6 luglio 2014 10:36

Se volete andare tranquilli con gli albumi montati a neve, scaldateli a circa 40°C prima di montarli. Li mettete in un pentolino su fiamma medio/bassa e li scaldate girando con una frusta per non farli cuocere. Se avete un termometro da cucina usatelo, se non lo avete compratelo (costa sui 10€ ed è utilissimo) oppure infilateci dentro un dito, quando lo sentite tiepido vuol dire che è sui 38°C e va bene.

Nel frattempo ieri ho fatto questa torta perchè ero stravolto e non avevo voglia di mettere il naso fuori di casa.

http://i1145.photobucket.com/albums/o50 ... lz6faw.jpg
Chi va piano va sano e va lontano. Chi va forte va alla morte (tiè...)
Tonica, terza, quinta, settima diminuita. Resta dunque irrisolto l'accordo della mia vita?
Avatar utente
Jonah Hex
Senior Member
Messaggi: 1543
Iscritto il: 23 aprile 2011 19:41

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da Jonah Hex » 6 luglio 2014 12:56

Erotic, visto che sembri un esperto, mi sai dire se per fare il cornbread posso usare la polenta oppure ci vuole la farina di mais vera e propria al 100% (alcuni dicono che è la stessa cosa della polenta, altri no).
http://westerncampfire.blogspot.it > Il blog sul West e sul western
- "So what we wanna do, Wyatt?"... "LET'S GO!" -
- Simply because you can breathe doesn't mean you're alive or that you really live -
Avatar utente
Erotic.Nightmares
Coltivatore diretto delle sei corde
Messaggi: 17739
Iscritto il: 11 aprile 2005 09:51
Località: Genova - Lagaccio Avenue

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da Erotic.Nightmares » 6 luglio 2014 14:16

Jonah tra farina di mais e farina di mais per polenta cambia solo la raffinazione...quella per polenta è più grossolana! Puoi usarla senza problemi per polenta ma occhio che non sia quella per polenta istantanea tipo la Valsugana sennò fai la cornpolenta dimmerda :rip

Oh se lo fai voglio le foto eh!!!!
Chi va piano va sano e va lontano. Chi va forte va alla morte (tiè...)
Tonica, terza, quinta, settima diminuita. Resta dunque irrisolto l'accordo della mia vita?
Avatar utente
Jonah Hex
Senior Member
Messaggi: 1543
Iscritto il: 23 aprile 2011 19:41

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da Jonah Hex » 6 luglio 2014 15:33

Ok, ti ringrazio, spero che vada bene ugualmente perchè ho intenzione di fare il cornbread (http://www.untoccodizenzero.it/index.ph ... orn-bread/) e non il pan polenta (che a quanto ne so è un dolce).

Se lo faccio avrai le foto, promesso!
http://westerncampfire.blogspot.it > Il blog sul West e sul western
- "So what we wanna do, Wyatt?"... "LET'S GO!" -
- Simply because you can breathe doesn't mean you're alive or that you really live -
Avatar utente
Erotic.Nightmares
Coltivatore diretto delle sei corde
Messaggi: 17739
Iscritto il: 11 aprile 2005 09:51
Località: Genova - Lagaccio Avenue

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da Erotic.Nightmares » 7 luglio 2014 11:31

Ragazzi ve la ricordate la ricetta della cheesecake che vi ho postato almeno un paio di volte? Quella cotta a bagnomaria in forno? Ieri sera ne ho fatto una variante al mango per una cena con un amico. Usate la stessa ricetta che vi ho dato per la crema cheesecake ma incorporateci circa 150gr di mango tagliato a dadini piccoli piccoli e cuocete, fate raffreddare e blablabla. Poi inizia la differenza.

Invece di fare la copertura al cioccolato che vi avevo dato fate questa. Prendete 200gr di mango e frullatelo fino a ottenere una purea cremosa e liscia. Passatela al setaccio a maglia non troppo fine per eliminare i filetti, se non avete un setaccio adeguato pazienza, saltate questo passaggio, è una raffinatezza ma non cambia il gusto. Ai 200gr di purea di mango aggiungete circa 100gr di succo d'ananas e circa 60gr di zucchero, mettete il tutto sul fuoco e portatelo ad ebollizione. A parte ammollate 10gr di gelatina in 5 volte il suo peso in acqua. Quando la purea bolle incorporate la gelatina e fate sciogliere. Frullate BENE con un minipimer (soprattutto se non avete setacciato la purea) e fate intiepidire in frigo. A questo punto colatela sulla cheesecake ancora nello stampo, frigo, fate indurire e sformate.

E' venuta di un buono che non ci si crede.
Chi va piano va sano e va lontano. Chi va forte va alla morte (tiè...)
Tonica, terza, quinta, settima diminuita. Resta dunque irrisolto l'accordo della mia vita?
Avatar utente
Zep
Senior Member
Messaggi: 2299
Iscritto il: 3 aprile 2008 21:05

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da Zep » 11 luglio 2014 10:14

Ieri ho fatto anche il pesto alle mandorle. Ho bestemmiato in turcomanno perchè il mio frullatore fa schifo al cazzo, sono pure riuscito a rompere un forchettone di legno mentre cercavo di far amalgamare il tutto. Però sembra venuto bene, l'ho messo in un barattolino per usarlo nel weekend. Come consistenza è venuta una specie di burro d'arachidi, spero di non aver scazzato troppo.

Erò, una curiosità: ultimamente ci hanno regalato il Bimby, che ne pensi? - Naturalmente facendo il pesto mi sono accorto che avrei potuto usare quello, e avrei dovuto lavare lo stesso quantitativo di cose successivamente. Pazienza.

Domanda generale: Quali sono per voi gli ingredienti che non devono mai mancare nella vostra cucina, che vi permettono di improvvisare un buon pasto su due piedi?
I see the days grow shorter, I feel the nights grow cold
Young people feelin' restless, old people feelin' old
I sense the darkness clearer, I feel a presence here
A change in the weather, I love this time of year
Avatar utente
johnny-blade
Senior Member
Messaggi: 14456
Iscritto il: 17 aprile 2012 17:44
Località: MI but I ♥ PE

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da johnny-blade » 21 luglio 2014 19:19

anzichè buttare del curry nel condimento ho gettato la cannella! :...:

crisc sand
ca diavl già ci sì
Avatar utente
StivIII
la scimmia che fuma
Messaggi: 6629
Iscritto il: 27 giugno 2011 09:36
Località: Pinetown

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da StivIII » 22 luglio 2014 12:26

johnny-blade ha scritto:anzichè buttare del curry nel condimento ho gettato la cannella! :...:
io una volta l'ho messa nella besciamella al posto della noce moscata :...:

settimana scorsa ho fatto una ciambella completamente senza zucchero :...: mia figlia di 5 anni mi ha detto "papà la prossima la faccio ok? perchè questa fa schifo papà " :bu:

niente, ultimamente non va
dominicus
Avatar utente
Erotic.Nightmares
Coltivatore diretto delle sei corde
Messaggi: 17739
Iscritto il: 11 aprile 2005 09:51
Località: Genova - Lagaccio Avenue

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da Erotic.Nightmares » 22 luglio 2014 16:53

Volete la ricetta della torta di riso e della torta di cipolle genovese? Ve la do ma tanto non vi verrà mai bene perchè non siete genovesi, merde. E' come per il pesto. Crederete d'aver fatto un capolavoro ma qualora dovessi assaggiarla io vi cazzierei come dei cani perchè non avete la genovesità, perchè non capite. Vabbè io ve le do. Capre forestiere. Almeno per una sera mangerete qualcosa che non si avvicinerà alla perfezione delle torte salate genovesi ma avrete l'illusione di staccarvi per una volta dalla monotonia delle solite cose. Capre forestiere. Tsk.

Per la pasta matta
Fate una pasta con farina, acqua, olio e pochissimo sale. Non ci sono proporzioni perchè dipende dalla farina e soprattutto dalla mano di chi la prepara. Ma ci vuole la mano del zeneize e non ce l'avete. Quindi spreco tempo a darvela. Ma oggi tempo da perdere ne ho quindi faccio lo sforzo e vi do delle proporzioni orientative sennò non ce la farete mai.

Prendete 500gr di farina manitoba e impastatela con circa 250gr di acqua a temperatura ambiente aggiungendola POCO ALLA VOLTA. Quando avete quasi terminato con l'acqua mettete circa 4 cucchiai d'olio e due pizzichi di sale. Terminate con l'acqua. Deve venirvi una pasta morbida ma non appiccicosa, compatta ma assolutamente NON dura. Un po' come quando avete il cazzo barzotto, avete presente? Sicuramente si perchè non vi ci vedo a cazzo durissimo, di quelli da sfondaculo tanto per capirci. Ecco, quando la pasta avrà la consistenza un po' morbidosa ancorchè soda del vostro cazzetto forestiero sarete alla consistenza corretta. Dividetela in due panetti, fasciatela nella pellicola trasparente e fatela riposare almeno due ore, meglio tre o quattro, in un luogo fresco e asciutto. Non la fica della vostra compagna, so che è asciutta ma quella non va bene perchè aromatizza troppo nonostante la pellicola trasparente. La camera spenta del forno andrà benissimo.

Per la torta di riso
Golosoniiiiiiiiiiiiiiiiiiii non è ancora finita quindi per prendervela nel culo (cit.) vi tocca aspettare ancora un po' zzz
Vi do le dosi (dosi...me vegne da rie....belin, le dosi per fare le torte salate...cazzo....Taraffo si starà rigirando nella tomba porcatroia cosa mi tocca fare per portare un po' di luce nelle vostre miserrime vite....) per fare una torta abbastanza grossa, diciamo che ci riempite una teglia da lasagna (perchè figuratevi se avete un testo rotondo in rame stagnato.....manco ci provo a chiedervelo...) piuttosto grande.
Mettete a bollire un litro di latte intero di buona qualità. L'ideale sarebbe quello non pastorizzato nè scremato che si trova dai distributori automatici di lattedella vostra zona. Quando bolle metteteci due pizzichi di sale e buttateci dentro 350gr di riso da risotto. Portate a cottura, deve risultare piuttosto al dente. Se avete azzeccato le proporzioni latte/riso vi verrà una sorta di crema perchè il riso avrà assorbito la giusta quantità di latte. Mettetelo in un tegame largo a raffreddare, deve intiepidire bene. A questo punto iniziano i cazzi veri. E si, manica di capre. Perchè ci vuole la prescinsoa e voi non ce l'avete perchè vivete in posti di merda (dicesi "posto di merda" qualunque posto che esca dal triangolo Porta Soprana - Porta dei Vacca - Porta Siberia). Diciamo che ci vogliono più o meno 250gr di prescinsoa per la dose di riso che vi ho dato, ma dipende da quanto cremoso avete fatto venire il riso. Quando il riso è tiepido incorporate la prescinsoa mischiandola per bene al riso al latte. Poi metteteci dentro due uova intere, questo è facile persino per voi. Ora gratuggiate circa 60/70gr di parmigiano fresco e incorporateli (questa dose va a gusto ok????). A questo punto aggiustate di sale, pepe e noce moscata. Ma ricordate una cosa: l'equilibrio tra sale, pepe e noce moscata è un'arte. Sbaglierete, sicuro. Saprà troppo di pepe o troppo di noce moscata o sarà scarsa di sale. Insomma non ce la farete mai ma fate un cazzo di tentativo. Tenete conto che se avete fatto le cose a modino dovrà venire un ripieno cremoso, non troppo compatto, abbastanza fluido da colare perchè in cottura tirerà e se avete cappellato qualcosa diventerà un mattone immangiabile. Ora il ripieno della torta di riso è pronto (si vabbè, la vostra patetica versione diciamo.....) e potete lasciarlo un'oretta coperto da pellicola a riposare. Nel frattempo....

Per la torta di cipolle
Qui è arte, capito? Arte. Punto. Quasi quasi non ve la do tanto non capireste. Che cazzo ve la do a fare....vabbè va...abbiam fatto 30....
Dosi sempre per la solita teglia come prima, ok? Prendete delle cipolle bianche, belle, cazzute. Non quelle robe segalitiche piccoline da pippaiolo, parlo di fottute cipolle bianche coi coglioni ok? Belle grosse, sode, come le tette delle tipe sulle quali vi ammazzate di seghe. Pulitele bene, sbucciatele togliendo il primo strato. Da pulite dovrete ottenere circa un chilo di cipolle. Mettetele a bagno in abbondante acqua fredda per un paio d'ore. Ora mettete a bollire dell'acqua, salate leggermente e fatele cuocere non più di dieci minuti. Scolatele, strizzatele dall'acqua assorbita e tritatele a coltello lasciando quache pezzetto più grosso, chiaro??? Non dovete farle a fette e non dovete frullarle, dovete tritarle a coltello in modo grossolano. Nel frattempo mettete a bagno dei funghi secchi per reidratarli, la dose non ve la do, va a gusto. Quando sono reidratati fateli a pezzetti anche questi rigorosamente a coltello. In una casserula ampia fondete una generosa dose di burro (su un chilo di cipolle diciamo 60gr di burro), poi metteteci le cipolle e i funghi secchi. Soffriggete qualche minuto, poi abbassate la fiamma e fate cuocere per una decina di minuti. Togliete dal fuoco e mettete a raffreddare. Quando sarà tiepida si riparte con la prescinsoa, anche per questa dose ci vogliono circa 250gr di prescinsoa. Un uovo intero e un albume (tenete da parte il tuorlo che vi servirà dopo). Parmigiano gratuggiato, circa 50gr anche qui. Sale, pepe e noce moscata come prima. Ecco il vostro fottuto ripieno, fatelo riposare pure lui un'oretta.

Ora però vi tocca comporre le torte, perchè non è che lasciate la pasta da una parte e i ripieni dall'altra, cazzoni che non siete altro. Madò ma tutto vi si deve dire, tutto. Tutto. Siete ingestibili....vabbè.

Prendete la prima teglia e ungetela per benino. Ora prendete il primo panetto di pasta, tagliatene un pezzo e stendete una sfoglia SOTTILE. Quando dico SOTTILE intendo che dovete vederci attraverso, chiaro? La sfoglia deve rivestire completamente la torta e sbordare di un paio di centimetri da ogni lato. Ora stendete una seconda sfoglia e ricopritela. Fate quattro o cinque strati ma cazzo ragazzi la sfoglia deve essere SOTTILE porca di quella puttana eva troia maledetta impestata!!!! Sennò vi viene un mappazzone dimmerda ok?!??! Una volta stesi quattro o cinque strati sovrapposti versateci dentro uno dei due ripieni. Ora Potete fare due cose: o semplicemente risvoltate i lembi di pasta avanzati sopra o stendete altre sfoglie (di nuovo tre o quattro) e ricoprite la torta, come volete.

Adesso prendete un tuorlo d'uovo (quello avanzato da prima) e sbattetelo bene con due o tre cucchiai d'olio. Prendete un pennello e spennellate TUTTA la superficie della torta. Infornate a 190°C per circa mezz'ora, quaranta minuti. Sfornate, fate intiepidire un'oretta abbondante e poi tagliate e godete.
Chi va piano va sano e va lontano. Chi va forte va alla morte (tiè...)
Tonica, terza, quinta, settima diminuita. Resta dunque irrisolto l'accordo della mia vita?
Avatar utente
Erotic.Nightmares
Coltivatore diretto delle sei corde
Messaggi: 17739
Iscritto il: 11 aprile 2005 09:51
Località: Genova - Lagaccio Avenue

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da Erotic.Nightmares » 23 luglio 2014 10:49

Avevo dei frutti di bosco (mirtilli e more) che mi ha portato un collega e stavano appassendo, quindi ieri sera mi sono fatto un risotto ai mirtilli e more prima di andare in sala prove.

Tritate finissimamente una cipolla bianca e fatela appassire nel burro. Tostate il riso, sfumate col vino bianco, aggiungete il primo mestolo di brodo di verdura. Nel frattempo frullate i frutti di bosco con un Minipimer e allungatelo con un mestolo di brodo. Mettete tutto nel risotto e fate cuocere, poi aggiungete il brodo come per un normale risotto. Portate a cottura. Mantecate con una noce generosa di burro e una bella spolverata di formaggio, fate riposare qualche minuto, impiattate (magari decorando con del ribes e con due steli di erba cipollina che cromaticamente spezzano il viola intenso del risotto con una bella nota di rosso e di verde acceso) e scannatevelo che è una figata atomica.
Chi va piano va sano e va lontano. Chi va forte va alla morte (tiè...)
Tonica, terza, quinta, settima diminuita. Resta dunque irrisolto l'accordo della mia vita?
Avatar utente
AntonioC.
Senior Member
Messaggi: 10258
Iscritto il: 25 giugno 2009 08:46

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da AntonioC. » 23 luglio 2014 14:47

Un profeta nel deserto.
Troppo sofisticato.
Noi siam tipi da zeppole e panzerotti, al massimo na panzanella.
E non abbiamo un collega che ci raccoglie fragoline di bosco (momento molto gay zzz )...
O' pauer metal n'adda cagnà.
Avatar utente
Erlik_khan
Señor... que membro!!
Messaggi: 16367
Iscritto il: 15 aprile 2003 11:16
Località: Sicilia beddra!! Sicilia Beddra!!
Contatta:

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da Erlik_khan » 23 luglio 2014 15:25

Ma lo iscriviamo a Masterchef sto cazzo di Erotic?
Ce lo vedo a litigare a cazzotti e bestemmie con Bastianich :sisi:
La guerra e' guerra, non c'e' distinzione tra civili e militari, c'e' solo lo schifo del mondo che da spettacolo di se... l'essere umano in tutto il suo splendore by Ashes
..W La terra dei cachi!! By Silvio B.
Avatar utente
AntonioC.
Senior Member
Messaggi: 10258
Iscritto il: 25 giugno 2009 08:46

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da AntonioC. » 23 luglio 2014 15:29

Minchia sì.
Perde tempo con delle capre incapaci come noi quando potrebbe diventare personaggio televisivo dell'anno.
O' pauer metal n'adda cagnà.
Avatar utente
johnny-blade
Senior Member
Messaggi: 14456
Iscritto il: 17 aprile 2012 17:44
Località: MI but I ♥ PE

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da johnny-blade » 8 agosto 2014 17:52

Ank ha scritto:
rtb ha scritto:
Ank ha scritto:Ieri sera: Fagiolata texana.
Mi è venuta stranamente più buona delle altre volte. Forse perchè non ho esagerato col sale....cosa che faccio spesso... :sisi:
Comunque un filino d'olio e pochissima cipolla a far soffriggere, pancetta, non tantissima, eppoi due scatolette di fagioli rossi.

Li ho mangiati col cucchiaio di legno!!!!! :strafa:
mmhh!! io ci metto anche un filo di peperoncino o della salsa tex mex o un mezzo bicchiere di vino rosso giusto per dare un pò di corposità in più e poi....via di scoregge rabbiose!
Si il peperoncino l'ho messo anch'io :sisi:
Però il vino lo proverò....non c'avevo pensato in effetti.
Lazzarette e vine rosce e lu medic ndi cunosce

crisc sand
ca diavl già ci sì
Avatar utente
Jonah Hex
Senior Member
Messaggi: 1543
Iscritto il: 23 aprile 2011 19:41

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da Jonah Hex » 11 settembre 2014 21:14

Ispirato dal programma United States of Bacon ho provato anche io a fare la versione "da campesino" del sandwich col bacon.

Prima ho fatto il pane adatto (homemade yeast bread): http://imgbox.com/Rh1BxZQO

poi ho cotto il bacon in padella, grigliato le fette di pane, imbottito col bacon e una sottiletta e rigrigliato sulla griglia: http://imgbox.com/t8VqNPEX

e poi la versione doppio formaggio: http://imgbox.com/Q8xrvePL

E' venuto buono, ma niente di eccezionale, forse perchè ho dovuto farlo con i primi ingredienti che avevo a portata di mano, o forse perchè non ho messo abbastanza bacon (una fetta e mezzo/due fette per ogni sandwich).
http://westerncampfire.blogspot.it > Il blog sul West e sul western
- "So what we wanna do, Wyatt?"... "LET'S GO!" -
- Simply because you can breathe doesn't mean you're alive or that you really live -
Avatar utente
johnny-blade
Senior Member
Messaggi: 14456
Iscritto il: 17 aprile 2012 17:44
Località: MI but I ♥ PE

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da johnny-blade » 22 ottobre 2014 19:31

ultimamente non riesco più di fare a meno di mettere scaglie di grana a una qualsiasi insalata,accompagnadola anche con qualche goccia di aceto balsamico e buon olio d'oliva, niente sale. Troppo buono.

crisc sand
ca diavl già ci sì
Avatar utente
StivIII
la scimmia che fuma
Messaggi: 6629
Iscritto il: 27 giugno 2011 09:36
Località: Pinetown

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da StivIII » 25 ottobre 2014 12:25

johnny-blade ha scritto:ultimamente non riesco più di fare a meno di mettere scaglie di grana a una qualsiasi insalata,accompagnadola anche con qualche goccia di aceto balsamico e buon olio d'oliva, niente sale. Troppo buono.
mancano le noci
dominicus
Avatar utente
Erlik_khan
Señor... que membro!!
Messaggi: 16367
Iscritto il: 15 aprile 2003 11:16
Località: Sicilia beddra!! Sicilia Beddra!!
Contatta:

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da Erlik_khan » 25 ottobre 2014 12:27

Faccio la pizza, oggi zzz
La guerra e' guerra, non c'e' distinzione tra civili e militari, c'e' solo lo schifo del mondo che da spettacolo di se... l'essere umano in tutto il suo splendore by Ashes
..W La terra dei cachi!! By Silvio B.
Avatar utente
StivIII
la scimmia che fuma
Messaggi: 6629
Iscritto il: 27 giugno 2011 09:36
Località: Pinetown

Re: R: metallo ai fornelli

Messaggio da StivIII » 26 ottobre 2014 12:11

Erlik_khan ha scritto:Faccio la pizza, oggi zzz
Io tutti i sabati
dominicus
Avatar utente
Erlik_khan
Señor... que membro!!
Messaggi: 16367
Iscritto il: 15 aprile 2003 11:16
Località: Sicilia beddra!! Sicilia Beddra!!
Contatta:

Re: R: metallo ai fornelli

Messaggio da Erlik_khan » 26 ottobre 2014 13:31

StivIII ha scritto:
Erlik_khan ha scritto:Faccio la pizza, oggi zzz
Io tutti i sabati
Ammazzi la poesia :o
La guerra e' guerra, non c'e' distinzione tra civili e militari, c'e' solo lo schifo del mondo che da spettacolo di se... l'essere umano in tutto il suo splendore by Ashes
..W La terra dei cachi!! By Silvio B.
Avatar utente
StivIII
la scimmia che fuma
Messaggi: 6629
Iscritto il: 27 giugno 2011 09:36
Località: Pinetown

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da StivIII » 26 ottobre 2014 15:23

Oggi faccio le lasagne e le brioches per colazione
dominicus
Avatar utente
Erlik_khan
Señor... que membro!!
Messaggi: 16367
Iscritto il: 15 aprile 2003 11:16
Località: Sicilia beddra!! Sicilia Beddra!!
Contatta:

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da Erlik_khan » 26 ottobre 2014 15:58

Niente tiramisù? :ma
La guerra e' guerra, non c'e' distinzione tra civili e militari, c'e' solo lo schifo del mondo che da spettacolo di se... l'essere umano in tutto il suo splendore by Ashes
..W La terra dei cachi!! By Silvio B.
Avatar utente
StivIII
la scimmia che fuma
Messaggi: 6629
Iscritto il: 27 giugno 2011 09:36
Località: Pinetown

Re: metallo ai fornelli

Messaggio da StivIII » 26 ottobre 2014 16:40

Faccio i profiteroles che ho provato a fare la crema pasticcera come a bake off italia.
Stasera polpettone, oggi a pranzo polenta e salsiccia. Domani corsa
dominicus
Rispondi