Pagina 1 di 1

Intanto

Inviato: 19 settembre 2018 00:01
da pastagakio
avete cliccato?

non vi parlo di una band che ha messo in musica En Attendant godot

ma del silenzio che si è stretto intorno a dope (homepage)

sono usciti i manes
e quindi (diranno alcuni) ci siamo bruciati un 3d
...meritatamente asto punto!!!!
(aggiungo)




MANES

Re: Intanto

Inviato: 19 settembre 2018 13:33
da giopasi
Madò quanto sono ignorante!!! :...:

Re: Intanto

Inviato: 19 settembre 2018 13:47
da cdf
Album interessante, ma non mi fa impazzire:
phpBB [video]

Re: Intanto

Inviato: 19 settembre 2018 14:09
da Erlik_khan
Ho sentito le prime due, mi sembrano interessanti, da approfondire.
Devo ricordarmi, però, di ascoltarlo nei momenti giusti.

Re: Intanto

Inviato: 22 settembre 2018 20:17
da giopasi
Erlik_khan ha scritto:Ho sentito le prime due, mi sembrano interessanti, da approfondire.
Devo ricordarmi, però, di ascoltarlo nei momenti giusti.
Corcordo. Album mooooolto moody-oriented. :sisi:

Re: Intanto

Inviato: 23 novembre 2018 13:08
da pastagakio
Dadope

... E le chitarre?
Ci sono e sono anche "dure".
Certo, non aspettatevi il metallo tetesco... ma, qui e la, sarete sorpresi da inflessioni che metterebbero d'accordo Pink Floyd, Anathema e Katatonia degli ultimi anni e gli In the Woods più ariosi con l'avvertimento che, dietro l'angolo, è sempre in agguato la partitura "obliqua", il sintetizzatore che fa molto avanguardia, o la schizzata voce di Asgeir Hatlen, un cantante che io letteralmente adoro per il pathos che riesce ad infondere anche nel più cretino dei ritornelli o nella più scontata delle melodie.
I Manes, e qui lo confermano in pieno, sono un gruppo da amare o da odiare, un gruppo che non metterà mai tutti d'accordo e che dividerà gli ascoltatori tra chi ne accetta la "follia" e la genialità e chi ne disprezza l'evoluzione e il loro voler essere un'altra cosa rispetto all'Heavy Metal nel quale, ricordiamolo, i nostri sono "nati".
Per quanto mi concerne "Slow Motion Death Sequence", uscito per Debemur Morti Productions a quattro anni di distanza da quello che avrebbe dovuto essere l'ultimo album dei Manes, è un lavoro splendido, ricco di sensazioni cangianti, deliziosamente triste e quasi impalpabile del suo essere asettico.
Un album, dunque, del quale potersi innamorare ma non, certo, un album facile o che percorre i sentieri "sicuri" del nostro pubblico virtuale.


Who am
_____________ .

Re: Intanto

Inviato: 6 dicembre 2018 00:30
da rabe
non sono d certo in vena per sta roba da raffinati e fini intenditori



ciao pasta zzz
quanto tempo :violet: