Pagina 39 di 45

Re: Queen

Inviato: 17 luglio 2018 20:47
da Paul_Diamond
Ank ha scritto:Potrebbe essere una cosa fighissima, ma anche una merda plateale.
Il limite è sottilissimo.....

Vedremo.
Esattamente la stessa sensazione.
La cosa curiosa è che in alcune inquadrature la somiglianza è notevole, in altre sembra un cosplay venuto male.

Re: Queen

Inviato: 18 luglio 2018 22:43
da moonlit knight
Freddie con i baffi durante la creazione di We Will Rock You è un anacronismo fastidioso.
In generale lo trovo parecchio didascalico. Spero sia solo un effetto voluto nel trailer.

Re: Queen

Inviato: 19 luglio 2018 08:50
da Fenix
moonlit knight ha scritto:Freddie con i baffi durante la creazione di We Will Rock You è un anacronismo fastidioso.
In effetti...

Per il resto quoto Paul che quota Ank, anche se tendo un po' verso il pessimismo.

Re: Queen

Inviato: 19 luglio 2018 08:54
da Erlik_khan
A me, non fosse per le luci, sembrerebbe un fan movie.

Re: Queen

Inviato: 30 novembre 2018 13:14
da bigio
Sono più che perplesso.
L'avete visto??

Re: Queen

Inviato: 30 novembre 2018 18:32
da giopasi
No. Ma una collega ne era enstusiasta.
Avete qualche hint da darmi per smontarla? :P

Re: Queen

Inviato: 30 novembre 2018 21:44
da Paul_Diamond
Non credo che lo vedrò al cinema.
Da quello che ho letto, l'unica cosa sul quale quasi tutti sembrano concordare è la riproposizione del live aid, che pare chiuda il film in maniera clamorosa.
Per il resto mi sembra di capire che ripercorra la classicissima strada di quasi tutti i biopic, ovvero super ammiccante verso i fan e parecchio indulgente nei confronti dei protagonisti.
Pareri abbastanza discordi su Malek, per alcuni ottima prova, per altri decisamente poco convincente.

Re: Queen

Inviato: 30 novembre 2018 21:49
da bigio
Si parla solo di Freddie. E se ne parla male. Esce fuori un ritratto di un tizio piagnucolone e strafatto.
Gli altri della band sono meno che mere comparse.
La storia è raffazzonata e sbrigativa, in 130 minuti potevano citare diversi aneddoti e invece zero. Alcune cose sballate proprio, altre assenti.
Sul "lavoro" della band nulla, tranne una rapido viaggio sulla registrazione di BoRap e we will rock you.

Poi non ho capito perché chiudere col LiveAid e nn con wembley 86

Re: Queen

Inviato: 30 novembre 2018 23:15
da SimonFenix
Infatti avrei preferito che gli altri componenti fossero stati presi più in considerazione, l'eccessivo divismo nei confronti di Freddie Mercury alla lunga ha rotto, ci mancava solo facessero vedere pure che camminasse sulle acque.

Re: Queen

Inviato: 1 dicembre 2018 00:37
da Fenix
Bene, mi state dando tutti ottimi motivi per evitarne la visione, merci! :D

Re: Queen

Inviato: 1 dicembre 2018 11:33
da Ank
Premetto che non l'ho (Ancora) visto.
Ma scusate, che io sappia questo è nato come biopic su Freddie, non sui queen. Cioè è proprio incentrato sulla sua storia e vita.
Che poi non sia veritiera (Anche se, chi sa com'era veramente freddie?? Boh....) ci può stare, ma sin dall'inizio mi pare di aver capito che di questo trattava il film.
(Un pò come il famoso The Doors [bellissimo tra l'altro] di Stone, che alla fine era la storia di morrison....)

Re: Queen

Inviato: 1 dicembre 2018 12:35
da bigio
Nn lo so Ank, anche come biopic secondo me è fiacco. È vero che nn possiamo sapere la verità ma quello che ne vien fuori è abbastanza sciatto.
A un certo punto del film ho avuto la sensazione che si parlasse più di Paul (il suo assistente/amante) che di lui.

E ancora, ok il biopic ma Freddie senza i Queen nn sarebbe stato Freddie (e viceversa): nn puoi relegare John, Brian e Roger a comparse, suvvia.

Re: Queen

Inviato: 1 dicembre 2018 12:41
da guysperanza
Graig Locicero l'ha visto il mese scorso e ne è più che entusiasta. Tenderei a fidarmi. Però era entusiasta anche del concerto dei Ghost, fate voi :D

Re: Queen

Inviato: 1 dicembre 2018 12:53
da Ank
bigio ha scritto:Nn lo so Ank, anche come biopic secondo me è fiacco. È vero che nn possiamo sapere la verità ma quello che ne vien fuori è abbastanza sciatto.
A un certo punto del film ho avuto la sensazione che si parlasse più di Paul (il suo assistente/amante) che di lui.

E ancora, ok il biopic ma Freddie senza i Queen nn sarebbe stato Freddie (e viceversa): nn puoi relegare John, Brian e Roger a comparse, suvvia.
Che tra l'altro si parlava del fatto che alla scenegg. abbiano collaborato anche May e taylor. Tirandosi addosso critiche sul fatto che, sta cosa di ricalcare troppo la mano sul fatto che mercury fosse sempre lunatico e primadonna, e loro invece più normali.
non saprei.
prima di giudicare, chiaramente, lo guarderò.
Quindi per ora mi fido del tuo commento. :sisi:

@guy: il concerto dei ghost è stato molto bello, non credi??? :)

Re: Queen

Inviato: 1 dicembre 2018 13:53
da bigio
Ank ha scritto:
bigio ha scritto:Nn lo so Ank, anche come biopic secondo me è fiacco. È vero che nn possiamo sapere la verità ma quello che ne vien fuori è abbastanza sciatto.
A un certo punto del film ho avuto la sensazione che si parlasse più di Paul (il suo assistente/amante) che di lui.

E ancora, ok il biopic ma Freddie senza i Queen nn sarebbe stato Freddie (e viceversa): nn puoi relegare John, Brian e Roger a comparse, suvvia.
Che tra l'altro si parlava del fatto che alla scenegg. abbiano collaborato anche May e taylor. Tirandosi addosso critiche sul fatto che, sta cosa di ricalcare troppo la mano sul fatto che mercury fosse sempre lunatico e primadonna, e loro invece più normali.
non saprei.
prima di giudicare, chiaramente, lo guarderò.
Quindi per ora mi fido del tuo commento. :sisi:

@guy: il concerto dei ghost è stato molto bello, non credi??? :)
Altra cosa che mi infastidisce. Loro hanno seguito tutto. Quindi o si sparano cazzate nel film o si sparano cazzate nelle varie biografie e pubblicazioni (autorizzate sempre da loro due).
Qualcuno sta mentendo insomma.

Re: Queen

Inviato: 3 dicembre 2018 14:47
da diego
bigio ha scritto: E ancora, ok il biopic ma Freddie senza i Queen nn sarebbe stato Freddie (e viceversa)
Vero, ma è innegabile che il nome trainante, il protagonista assoluto, il vero regnante, è sempre stato e sempre sarà Freddie.
Nel bene e nel male, la sua grandezza, il suo carisma, la sua unicità hanno monopolizzato tutto l'immaginario o quasi che ruota attorno ai Queen.
Il 90% delle persone che sono andate o andranno a vedere il film lo faranno pensando a Freddie, non glie ne fregherà una mazza a nessuno delle personalità (extra ambito musicale) di Brian, John e Roger.
Non è un documentario a cui si richiedono rigore e veridicità.
Io l'ho guardato con lo stesso occhio che dedicai all'epoca a The Doors di Stone (giustamente citato da Ank) e in quest'ottica l'ho trovato un film non certamente memorabile ma godibile, con gli ultimi 20 minuti dedicati al Live Aid ben ricostruiti e in alcuni momenti da brividi.
(E su questo concordo anche nel riproporre come atto di chiusura il Live Aid e non il Magic Tour: è con il Live Aid che escono dal pantano in cui si erano infilati ritrovando slancio per la parte finale del loro percorso, chiudendolo poi in gloria).

Inviato: 3 dicembre 2018 15:01
da Cotlod
Mamma mia, The Doors di Oliver Stone credo che sia il più brutto film che ho mai visto… i dialoghi, in particolare, sono talmente fastidiosi che mi sono sempre chiesto se non siano una presa in giro.

L'unico film su un gruppo rock, o in genere sul mondo del rock, che abbia apprezzato è il documentario sugli Anvil.

Re: Queen

Inviato: 3 dicembre 2018 16:46
da bigio
diego ha scritto:
bigio ha scritto: E ancora, ok il biopic ma Freddie senza i Queen nn sarebbe stato Freddie (e viceversa)
Vero, ma è innegabile che il nome trainante, il protagonista assoluto, il vero regnante, è sempre stato e sempre sarà Freddie.
Nel bene e nel male, la sua grandezza, il suo carisma, la sua unicità hanno monopolizzato tutto l'immaginario o quasi che ruota attorno ai Queen.
Il 90% delle persone che sono andate o andranno a vedere il film lo faranno pensando a Freddie, non glie ne fregherà una mazza a nessuno delle personalità (extra ambito musicale) di Brian, John e Roger.
Non è un documentario a cui si richiedono rigore e veridicità.
Io l'ho guardato con lo stesso occhio che dedicai all'epoca a The Doors di Stone (giustamente citato da Ank) e in quest'ottica l'ho trovato un film non certamente memorabile ma godibile, con gli ultimi 20 minuti dedicati al Live Aid ben ricostruiti e in alcuni momenti da brividi.
(E su questo concordo anche nel riproporre come atto di chiusura il Live Aid e non il Magic Tour: è con il Live Aid che escono dal pantano in cui si erano infilati ritrovando slancio per la parte finale del loro percorso, chiudendolo poi in gloria).
non hai torto eh?
il mio problema è che non sono riuscito a guardarlo senza l'occhio da fan "queeniano", per questo dicevo di essere perplesso.
parlandone con una mia amica "Mercuryana" lei si è detta entusiasta di ciò che è emerso sul Freddie uomo. Io continuo a pensare che il ritratto percepito dalle biografie sia molto diverso da quello del film, ma sono sensazioni soggettive: a me i libri hanno trasmesso X, a un altro avran trasmesso Y.

una cosa che mi ha dato fastidio, è
Spoiler [Mostra]
la parte in cui decide di fare l'album solista. Lo mostrano come se fosse un giuda e avesse davvero ucciso i Queen, quando invece ai tempi Brian aveva già fatto un solista e Roger aveva addirittura una band parallela (i Cross)

Re: Queen

Inviato: 3 dicembre 2018 17:28
da diego
bigio ha scritto: una cosa che mi ha dato fastidio, è
Spoiler [Mostra]
la parte in cui decide di fare l'album solista. Lo mostrano come se fosse un giuda e avesse davvero ucciso i Queen, quando invece ai tempi Brian aveva già fatto un solista e Roger aveva addirittura una band parallela (i Cross)
Su questo concordo. :sisi:

Re: Queen

Inviato: 13 dicembre 2018 18:56
da Elric
Io sono un grande fan dei Queen e il film non è piaciuto per niente. A un comparto visivo brillante e affascinante corrisponde una sceneggiatura favolistica e consolatoria, piena di anacronismi falsi storici, che riscrive la storia della band e tradisce i fan (e presenta ai non fan una storia manipolata), senza spiegare mai il genio: impensabile proporre che il Live Aid del 1985 come fine del loro percorso artistico (dopo un fantomatico scioglimento!), soprattutto in considerazione del fatto che i Queen l’apice lo toccarono diversi anni dopo, nel 1991, con l’album Innuendo, quando Mercury trovò silenziosamente il modo e la volontà di far convivere malattia e musica, dimostrando quanto la vita influenza l’arte e l’arte riflette il modo in cui si vede la vita. Di tutto questo, nel film non c’è traccia, e non mi capacito di come a un fan possa piacere, alla luce di tanto materiale documentaristico pubblicato nel corso degli anni. Anzi, mi stupisce che i due membri dei Queen superstiti, Brian May e Roger Taylor (due signori che hanno veramente raschiato il fondo del barile), si siano sperticati di lodi nei confronti del film, quasi avessero voluto partecipare in prima persona a questa riscrittura a posteriori e godere dei frutti di questa beatificazione.