Rivalutiamo (in peggio) i capolavori della musica

Sezione per discussioni generiche INERENTI alla musica: festival, riviste, sondaggi globali, "cosa state ascoltando" ecc ecc...
Avatar utente
Disgustipated
Pregnant
Messaggi: 4469
Iscritto il: 13 maggio 2007 11:28
Località: Firenze

Re: Rivalutiamo (in peggio) i capolavori della musica

Messaggio da Disgustipated » 23 gennaio 2012 15:42

Kowalsky ha scritto:
Dr. Stein ha scritto:per me "Legendary tales" e "Power of the dragonflame" sono due capolavori.

Il problema dei Rhapsody è che sono italiani, e dunque i loro connazionali si divertono a tirare merda su di loro.
No, il problema è che portano avanti dei concept che sono la peggiore rimasticazione di tutti i clichè della letteratura fantasy eroica/swordandsorcery. Ma potrebbe non essere un problema, se non se ne vantassero.
E sta cosa che perchè si è italiani non bisogna dare importanza alla pronuncia è da orticaria, ma è un discorso che esula dal metal e deborda su come si insegna l'inglese in questo paese...

Ovviamente il discorso vale per una buona parte dei gruppi paua che s'è infatuato per i testi simil d'n'd.
Quoto anche io, ma aggiungo che per me è anche una questione di proposta musicale che non c'entra minimamente con la nazionalità della band.
Li trovo semplicemente ridicoli e pacchiani, oltre che inutili musicalmente.
Avatar utente
Dr. Stein
King For 1000 Years
Messaggi: 9040
Iscritto il: 29 novembre 2002 12:54

Re: Rivalutiamo (in peggio) i capolavori della musica

Messaggio da Dr. Stein » 23 gennaio 2012 16:22

pensa te, che ad un mio compagno di classe, madrelingua inglese (era americano) gli feci ascoltare il primo dei Vision Divine e proprio "Legendary tales", che sono cantati da Fabio Lione, e oltre al fatto che gli piacquero molto questi dischi, cosa già d per sè strana considerando che il genere non è molto appetito negli USA, disse che anche la pronuncia era ottima, considerando poi la cattiva nomea che abbiamo noi italiani quando parliamo le lingue straniere, soprattutto per via dell'accento italiano troppo marcato.

Li vedi in concerto a Wacken dove vengono accolti trionfalmente, con tanto di bandiere italiane sparse nella folla, li vedi registrare un disco live addirittura in Canada, poi basta che vai su qualche forum "metal" italiano e ovviamente senti gli italiani che spalano merda a tutto andare.
Ma alla fine -ben inteso- non me ne meraviglio affatto, è sempre stato così.
" Temo il giorno in cui la tecnologia andrà oltre la nostra umanità: il mondo sarà popolato allora da una generazione di idioti "
(Albert Einstein)
Avatar utente
Kowalsky
sommergibilista rifondato
Messaggi: 16068
Iscritto il: 28 novembre 2002 19:04
Località: Valtellina
Contatta:

Re: Rivalutiamo (in peggio) i capolavori della musica

Messaggio da Kowalsky » 23 gennaio 2012 17:21

Dr. Stein ha scritto:pensa te, che ad un mio compagno di classe, madrelingua inglese (era americano) gli feci ascoltare il primo dei Vision Divine e proprio "Legendary tales", che sono cantati da Fabio Lione, e oltre al fatto che gli piacquero molto questi dischi, cosa già d per sè strana considerando che il genere non è molto appetito negli USA, disse che anche la pronuncia era ottima, considerando poi la cattiva nomea che abbiamo noi italiani quando parliamo le lingue straniere, soprattutto per via dell'accento italiano troppo marcato.

Li vedi in concerto a Wacken dove vengono accolti trionfalmente, con tanto di bandiere italiane sparse nella folla, li vedi registrare un disco live addirittura in Canada, poi basta che vai su qualche forum "metal" italiano e ovviamente senti gli italiani che spalano merda a tutto andare.
Ma alla fine -ben inteso- non me ne meraviglio affatto, è sempre stato così.

che poi abbiano imparato a stare sul palco è un conto, chi c'era al gods del 2001 si ricorda una prestazione imbarazzante
per la pronuncia, temendo di ricordare male, mi sto riascoltando qualche pezzo di legendary... ci sono dentro tutti i tipici errori di pronuncia degli italiani. certo, rispetto agli skylark è ancora un altro livello
Non è il mestiere mio questo mestiere qua di galleggiare nel cerchio di mezzo sempre a metà ma sfasato dal centro un po' più in là.
Seguo il flusso delle onde e vedo il nulla all'orizzonte.
Gaiden
Rettonauta
Messaggi: 7424
Iscritto il: 11 agosto 2010 15:00

Re: Rivalutiamo (in peggio) i capolavori della musica

Messaggio da Gaiden » 24 gennaio 2012 08:52

Kowalsky ha scritto:
Dr. Stein ha scritto:pensa te, che ad un mio compagno di classe, madrelingua inglese (era americano) gli feci ascoltare il primo dei Vision Divine e proprio "Legendary tales", che sono cantati da Fabio Lione, e oltre al fatto che gli piacquero molto questi dischi, cosa già d per sè strana considerando che il genere non è molto appetito negli USA, disse che anche la pronuncia era ottima, considerando poi la cattiva nomea che abbiamo noi italiani quando parliamo le lingue straniere, soprattutto per via dell'accento italiano troppo marcato.

Li vedi in concerto a Wacken dove vengono accolti trionfalmente, con tanto di bandiere italiane sparse nella folla, li vedi registrare un disco live addirittura in Canada, poi basta che vai su qualche forum "metal" italiano e ovviamente senti gli italiani che spalano merda a tutto andare.
Ma alla fine -ben inteso- non me ne meraviglio affatto, è sempre stato così.

che poi abbiano imparato a stare sul palco è un conto, chi c'era al gods del 2001 si ricorda una prestazione imbarazzante
per la pronuncia, temendo di ricordare male, mi sto riascoltando qualche pezzo di legendary... ci sono dentro tutti i tipici errori di pronuncia degli italiani. certo, rispetto agli skylark è ancora un altro livello
vabè, mo non sforiamo.
non si parla di capolavori ma si parla di musica..
Avatar utente
Zep
Senior Member
Messaggi: 2299
Iscritto il: 3 aprile 2008 21:05

Re: Rivalutiamo (in peggio) i capolavori della musica

Messaggio da Zep » 13 marzo 2012 20:35

Sono a metà di BE dei PoS da youtube. E' l'ultima possibilità che gli do. Non credo che i miei coglioni possano reggere un'altra sezione di svariati minuti con gente che prega/chiacchiera/piange.
I see the days grow shorter, I feel the nights grow cold
Young people feelin' restless, old people feelin' old
I sense the darkness clearer, I feel a presence here
A change in the weather, I love this time of year
Avatar utente
Dr. Stein
King For 1000 Years
Messaggi: 9040
Iscritto il: 29 novembre 2002 12:54

Re: Rivalutiamo (in peggio) i capolavori della musica

Messaggio da Dr. Stein » 14 marzo 2012 13:03

Zep ha scritto:Sono a metà di BE dei PoS da youtube. E' l'ultima possibilità che gli do. Non credo che i miei coglioni possano reggere un'altra sezione di svariati minuti con gente che prega/chiacchiera/piange.
ma perchè c'è anche qualcuno che considera "Be" un capolavoro? kkk
" Temo il giorno in cui la tecnologia andrà oltre la nostra umanità: il mondo sarà popolato allora da una generazione di idioti "
(Albert Einstein)
Avatar utente
+M+
Senior Member
Messaggi: 146
Iscritto il: 12 febbraio 2011 12:05
Località: Napoli
Contatta:

Re: Rivalutiamo (in peggio) i capolavori della musica

Messaggio da +M+ » 16 marzo 2012 21:01

moonfog ha scritto:
Gino_11_Ltd. ha scritto:L'idea m'è venuta leggendo la rece di "Slaughter Of The Soul" tdegòi At The Gates.
Ecco, pur rimarcandone l'importanza storica, a riascoltarlo, nel corso degli anni, ha perso parecchio.

ho lo stesso sentimento tuo. slaughter of the soul é la pura svendita (e quindi come tale, artisticamente ha valore prossimo a zero, mentre commercialmente paga parecchio) di un gruppo che produceva un death metal unico e particolare e che da allora in poi verrà citata da una caterva di gruppi commerciali che suonano il famoso gothenburg style.
ti sei mai chiesto perché la band si é sciolta dopo la pubblicazione di questo disco?
é chiaro che sentendolo ora perde molto visto che é una svendita, checche ne dica il tuttologo di turno.
Cioè stai scherzando vero? Ti rendi conto che questo disco era unico nel suo genere per quando è uscito? Svendita? Spacca i culi da far paura ancora oggi...ora vi prego, venitemi a dire che è troppo melodico, che i pezzi vi fanno cagare...però non mi venite a dire che è stato concepito per vendere, perché all'epoca se si vendevano 2 cd in tutto il mondo era pure troppo. Poi lasciamo stare chi è venuto dopo, gli ATG avevano già smesso di esistere quando il mondo ha iniziato a copiarli...


Cmq ....lo dico? Number of the beast per metà mi rompe abbondantemente le palle (per me i maiden veri sono quelli dei primi due dischi).
Avatar utente
moonfog
Senior Member
Messaggi: 7957
Iscritto il: 17 aprile 2003 13:59
Località: losanna - svizzera

Re: Rivalutiamo (in peggio) i capolavori della musica

Messaggio da moonfog » 21 marzo 2012 14:10

+M+ ha scritto:
moonfog ha scritto:
Gino_11_Ltd. ha scritto:L'idea m'è venuta leggendo la rece di "Slaughter Of The Soul" tdegòi At The Gates.
Ecco, pur rimarcandone l'importanza storica, a riascoltarlo, nel corso degli anni, ha perso parecchio.

ho lo stesso sentimento tuo. slaughter of the soul é la pura svendita (e quindi come tale, artisticamente ha valore prossimo a zero, mentre commercialmente paga parecchio) di un gruppo che produceva un death metal unico e particolare e che da allora in poi verrà citata da una caterva di gruppi commerciali che suonano il famoso gothenburg style.
ti sei mai chiesto perché la band si é sciolta dopo la pubblicazione di questo disco?
é chiaro che sentendolo ora perde molto visto che é una svendita, checche ne dica il tuttologo di turno.
Cioè stai scherzando vero? Ti rendi conto che questo disco era unico nel suo genere per quando è uscito? Svendita? Spacca i culi da far paura ancora oggi...ora vi prego, venitemi a dire che è troppo melodico, che i pezzi vi fanno cagare...però non mi venite a dire che è stato concepito per vendere, perché all'epoca se si vendevano 2 cd in tutto il mondo era pure troppo. Poi lasciamo stare chi è venuto dopo, gli ATG avevano già smesso di esistere quando il mondo ha iniziato a copiarli...


Cmq ....lo dico? Number of the beast per metà mi rompe abbondantemente le palle (per me i maiden veri sono quelli dei primi due dischi).
quando parlo di metal, sono serio e scherzo poco. comunque nel 1995 si vendevano molto piu dischi metal di ora. e loro non furono i primi ad annacquare il death metal, altri ci avevano pensato prima. gli at the gates hanno solo fatto il passo piu lungo della gamba e sono finiti male, molto male.
Avatar utente
sbranf
Metal.it STAFF
Messaggi: 7409
Iscritto il: 18 dicembre 2002 21:09
Località: Ravenna (TP)
Contatta:

Re: Rivalutiamo (in peggio) i capolavori della musica

Messaggio da sbranf » 22 marzo 2012 00:47

MI permetto di dire la mia, IT:

- Rolling stones: la band più sopravvalutata della musica dall'uomo primitivo ad oggi
- Rust in Peace: concordo, canzoni assolutamente non orecchiabili e troppo chitarristicamente autoerotiche
- Manowar: ridicoli, loro sì che hanno fatto una sola canzone 100.000 volte, non i Ramones!
- Amo i PoS alla follia, ma BE non s'affronta.
- Da grande amante dei DT, aggiungo la mia all'annosa questione: è per questo che il nuovo Drammatico Turno di Eventi mi piace così tanto: c'ho risentito le Canzoni fatte per essere canzoni, cosa che (per me) non avveniva da "A Change of Seasons", quella sì che da sola vale una discografia. Ai DT è sempre mancata una buona penna in fase di scrittura, ecco perchè molti rimpiangono Moore, che come tastierista era (è) mediocre. Ma sa scrivere.
FIMMINA CHI MOVI L'ANCA, O E' BUTTANA O PICCA CI MANCA.
ASSI E MUTANDE NON SI CALANO MAI.

antichi detti di mio nonno
Avatar utente
GAMMAgAY
Green "Tea" Ranger
Messaggi: 26215
Iscritto il: 16 novembre 2004 04:46
Località: Cassino

Re: Rivalutiamo (in peggio) i capolavori della musica

Messaggio da GAMMAgAY » 23 marzo 2012 15:32

sbranf ha scritto:MI permetto di dire la mia, IT:



- Manowar: ridicoli, loro sì che hanno fatto una sola canzone 100.000 volte, non i Ramones!
:cornine:
- Rolling stones: la band più sopravvalutata della musica dall'uomo primitivo ad oggi
:bu:
Avatar utente
vanadis
Senior Member
Messaggi: 746
Iscritto il: 14 dicembre 2006 01:28

Re: Rivalutiamo (in peggio) i capolavori della musica

Messaggio da vanadis » 23 marzo 2012 17:43

sbranf ha scritto:MI permetto di dire la mia, IT:


Rust in Peace: concordo, canzoni assolutamente non orecchiabili e troppo chitarristicamente autoerotiche
cioè famme capì, per te pezzi come Hangar 18 o Tornado of Souls sono "assolutamente non orecchiabili"??
[b]Og om du nøn gang lukter kristenmanns blod, oppi fjellet. Ja, hent øksa
og kutt dem ned.[/b]
Avatar utente
sbranf
Metal.it STAFF
Messaggi: 7409
Iscritto il: 18 dicembre 2002 21:09
Località: Ravenna (TP)
Contatta:

Re: Rivalutiamo (in peggio) i capolavori della musica

Messaggio da sbranf » 23 marzo 2012 19:19

Sì.
FIMMINA CHI MOVI L'ANCA, O E' BUTTANA O PICCA CI MANCA.
ASSI E MUTANDE NON SI CALANO MAI.

antichi detti di mio nonno
Avatar utente
Dopecity
Senior Member
Messaggi: 7574
Iscritto il: 26 febbraio 2010 11:05
Località: Somewhere
Contatta:

Re: Rivalutiamo (in peggio) i capolavori della musica

Messaggio da Dopecity » 23 marzo 2012 20:29

sbranf ha scritto:Sì.
poi sono io che non capisco un cazzo! :rip
- Nostalgia del vento che Riporta Ulisse a Itaca E gonfia le vele Sul nostro Mediterraneo -
Avatar utente
The Philosopher
°\(-.-)/°
Messaggi: 8079
Iscritto il: 18 aprile 2005 16:28
Località: Cagliari

Re: Rivalutiamo (in peggio) i capolavori della musica

Messaggio da The Philosopher » 23 marzo 2012 22:51

sbranf ha scritto:Sì.
Tornado Of Souls? Non orecchiabile? :eek:

Ma se ha l'assolo più bello dell'intera storia del metal...
NON RITENGO ANTONIO GIORGIO UN BUON CANTANTE
Avatar utente
sbranf
Metal.it STAFF
Messaggi: 7409
Iscritto il: 18 dicembre 2002 21:09
Località: Ravenna (TP)
Contatta:

Re: Rivalutiamo (in peggio) i capolavori della musica

Messaggio da sbranf » 24 marzo 2012 11:14

Assolo, appunto. Qui stiamo parlando di canzoni (CANZONI) non orecchiabili, non ho minimamente citato la quota strumentale di quel disco, che giudico (come voi, presumo) superlativa. Ma i brani hanno, per dirla con Elio, un bassissimo indice di fischiettabilità.
FIMMINA CHI MOVI L'ANCA, O E' BUTTANA O PICCA CI MANCA.
ASSI E MUTANDE NON SI CALANO MAI.

antichi detti di mio nonno
Avatar utente
Dopecity
Senior Member
Messaggi: 7574
Iscritto il: 26 febbraio 2010 11:05
Località: Somewhere
Contatta:

Re: Rivalutiamo (in peggio) i capolavori della musica

Messaggio da Dopecity » 24 marzo 2012 11:19

sbranf ha scritto:Assolo, appunto. Qui stiamo parlando di canzoni (CANZONI) non orecchiabili, non ho minimamente citato la quota strumentale di quel disco, che giudico (come voi, presumo) superlativa. Ma i brani hanno, per dirla con Elio, un bassissimo indice di fischiettabilità.
Mi licenzio.
- Nostalgia del vento che Riporta Ulisse a Itaca E gonfia le vele Sul nostro Mediterraneo -
Avatar utente
Disgustipated
Pregnant
Messaggi: 4469
Iscritto il: 13 maggio 2007 11:28
Località: Firenze

Re: Rivalutiamo (in peggio) i capolavori della musica

Messaggio da Disgustipated » 24 marzo 2012 14:29

sbranf ha scritto:Assolo, appunto. Qui stiamo parlando di canzoni (CANZONI) non orecchiabili, non ho minimamente citato la quota strumentale di quel disco, che giudico (come voi, presumo) superlativa. Ma i brani hanno, per dirla con Elio, un bassissimo indice di fischiettabilità.
Io adoro quell'album, ma capisco benissimo opinioni del genere. Non a caso all'epoca (ero ben più giovine), ci è voluto un po' di tempo perché il disco mi prendesse.
Avatar utente
The Philosopher
°\(-.-)/°
Messaggi: 8079
Iscritto il: 18 aprile 2005 16:28
Località: Cagliari

Re: Rivalutiamo (in peggio) i capolavori della musica

Messaggio da The Philosopher » 25 marzo 2012 12:26

sbranf ha scritto:Assolo, appunto. Qui stiamo parlando di canzoni (CANZONI) non orecchiabili, non ho minimamente citato la quota strumentale di quel disco, che giudico (come voi, presumo) superlativa. Ma i brani hanno, per dirla con Elio, un bassissimo indice di fischiettabilità.
:shock:
NON RITENGO ANTONIO GIORGIO UN BUON CANTANTE
Rispondi