Il passaggio del testimone...

Sezione per discussioni generiche INERENTI alla musica: festival, riviste, sondaggi globali, "cosa state ascoltando" ecc ecc...
Avatar utente
rabe
The Vlabe method
Messaggi: 46975
Iscritto il: 22 marzo 2005 14:26
Località: Down under
Contatta:

Il passaggio del testimone...

Messaggio da rabe » 7 settembre 2015 21:25

...allora tutto parte dal discorso di Lemmy che non e' stato bene ed e' stato costretto ad abbandonare il palco.
Allora, per farla semplice: se ragiono sui concerti che vado a vedere, di solito l'eta' media di quelli sul palco e' intorno ai 50 anni. La questione e', che a mio avviso, non c'e' stato nessun passaggio di testimone dalle vecchie leve ai giovani.
In altre parole, adesso, trovo veramente difficile trovare successori degni di nomi come Iron Maiden, Metallica, Slayer, Motorhead, etc.
Ed onestamente non saprei proprio chi indicare.
Non esistono bands attuali che hanno il carisma, la personalita', le capacita' tecniche, le capacita' imprenditoriali delle band sopra citate... Bands che da 20-30-40 anni continuano a suonare, continuare a produrre roba che bene o male e' sempre all'altezza della loro storia... Band che sono anche riusciti in qualche modo ad andare oltre ai confini del metal (ad esempio, Napalm Death e Cannibal Corpse, possono essere paragonati ai grandi, ma non andranno mai a suonare al concerto del primo maggio, come fecero gli Iron, o non avranno mai la popolarita' dei Metallica, per ovvie ragioni).
Ultimamente (e parlo degli ultimi 10 anni o piu'), ci sono grandi band, che se ne escono con un paio di dischi capolavori, e poi scoppiano per un motivo o per l'altro, oppure che fanno un disco ogni 5-6 anni...
La gente che adesso ha 50 anni su quel palco, fra poco iniziera' a non farcela piu', come Lemmy, e il posto lasciato dai Motorhead rimarra' vuoto e vacante, perche' io non vedo un futuro...

C'e' anche un'altra cosa: ci sono personaggi che hanno il metal nel sangue. Vivono e si sbattono per il metal, e mi viene in mente Phil Anselmo, che sta sotto il palco a pogare mentre la band che apre per lui sta suonando. E ci sarebbero altri mille esempi (compreso Burzum e tutti quei pazzi lassu' del nord, che si puo' dire quello che vuole, ma cazzo se ci credevano)... Adesso? Dov'e' il frontman col carisma di Anselmo o Lemmy capace di muovere le masse?

Io non so se sia bene o male tutto vio', ma a me sembra che stia seccando tutto qua...
Cancer is a manageable, if not curable, disease, similar to other chronic disease. Force T. et al., Nature Cancer Rew. (2007)
"...e adesso andiamo a metterlo nel culo al cancro!"


http://angrylikeawallaby.blogspot.com/


coglionazziiii (cit. by None)
Avatar utente
Nihilist
Grignani®
Messaggi: 12657
Iscritto il: 31 marzo 2003 14:29
Località: Miðgarðr

Re: Il passaggio del testimone...

Messaggio da Nihilist » 7 settembre 2015 21:32

io dico solo che mi hai messo un'infinita tristezza addosso (perché concordo con te) :bu:
Di che cazzo stiamo parlando?
Avatar utente
rabe
The Vlabe method
Messaggi: 46975
Iscritto il: 22 marzo 2005 14:26
Località: Down under
Contatta:

Re: Il passaggio del testimone...

Messaggio da rabe » 7 settembre 2015 22:18

Nihilist ha scritto:io dico solo che mi hai messo un'infinita tristezza addosso (perché concordo con te) :bu:
ecco, allora mi sa che ho ragione :(
Cancer is a manageable, if not curable, disease, similar to other chronic disease. Force T. et al., Nature Cancer Rew. (2007)
"...e adesso andiamo a metterlo nel culo al cancro!"


http://angrylikeawallaby.blogspot.com/


coglionazziiii (cit. by None)
Avatar utente
Ghigliottina
calma, dignità e classe
Messaggi: 15181
Iscritto il: 28 novembre 2002 21:27

Re: Il passaggio del testimone...

Messaggio da Ghigliottina » 7 settembre 2015 22:18

con il passaggio a miglior vita di coloro che, negli anni '80, hanno portato in alto il nome del genere avremo inevitabilmente la conclusione di un'epoca.
accadrà credo nello spazio di una decade, al termine della quale non saprei dire se tutto sarà finito oppure se dopo un'altra ventina d'anni si verranno a creare delle condizioni per un nuovo Rinascimento metallico. La società e la tecnologia soprattutto evolvono con una velocità tale che è ridicolo anche solo mettersi a fare ipotesi.
Rabe parla del metal, ma se volessimo essere onesti il problema della statura media delle band in circolazione ora non è legata al nostro amato genere, ma riguarda in modo più ampio tutta la musica leggera.
Sempre meno sono quei gruppi che potremmo associare a quei nomi del panorama rock che tutti conosciamo, apprezzandoli o meno a seconda dei gusti personali, ma di cui tutti sappiamo riconoscere il talento, possano essere gli U2 piuttosto che i Dire Straits.
Di chi la colpa se una colpa c'è? Forse un produttore ormai, vuoi per l'etimologia della parola, sempre più cerca un prodotto anzichè un artista, un singolo anzichè una canzone? I talent non sono il diavolo, però danno l'impressione che si ricerchi prima di tutto una confezione, talentuosa se volete, e poi un contenuto. Ed ecco che si fanno passare in carrozza avanti a tutti i cantanti, per mangiare gli avanzi ci sono i cantautori e per chi ha una band non resta altro che raccogliere le briciole che cascano dalla tavola.
Spero di non essere andato fuori tema, maestro Rabe. Nel caso domani le porto una mela.
Avatar utente
rabe
The Vlabe method
Messaggi: 46975
Iscritto il: 22 marzo 2005 14:26
Località: Down under
Contatta:

Re: Il passaggio del testimone...

Messaggio da rabe » 7 settembre 2015 22:22

altri personaggi storici che sudano metal che mi vengono in mente sono Max Cavalera (46 anni) e Robb Flynn (48 anni)
giovanotti proprio
:(
Cancer is a manageable, if not curable, disease, similar to other chronic disease. Force T. et al., Nature Cancer Rew. (2007)
"...e adesso andiamo a metterlo nel culo al cancro!"


http://angrylikeawallaby.blogspot.com/


coglionazziiii (cit. by None)
Avatar utente
Polimar72
Senior Member
Messaggi: 6124
Iscritto il: 5 agosto 2014 14:41

Re: Il passaggio del testimone...

Messaggio da Polimar72 » 7 settembre 2015 22:31

E' cambiato il metal, e' cambiata la scena, sono cambiati i numeri, sono cambiati i target. Non trovi il ricambio di quei nomi che citi semplicemente perche' il Rock'Roll dei Motorhead e' morto e sepolto, il thrash lo hanno seppellito verso il 1994/95. Invece c'e' stato il ricambio generazionale in ambito power e prog ( Blind Guardian, Dream Theater, Symphony X, Helloween era Deris, Kamelot etc...). Per quanto riguarda le figure carismatiche, faccio una domanda: nella musica classica chi ha preso il posto di personalita' come Beethoven, Bach, Strauss, etc..? Ogni forma d'arte ha avuto il suo periodo d'oro irripetibile, anche il metal E NON TORNERA' PIU'. Non per questo pero' nella classica non ci sono piu' stati grandi compositori e cosi nel metal. Non si riempiono piu' gli stadi, non si vendono piu' i dischi, ci sono determinate esigenze di mercato, ma i talenti ci sono e i dischi validi escono tutt'ora, molto dipende dove guardiamo.
Cirith Ungol-The Tower Of Fire
Avatar utente
rabe
The Vlabe method
Messaggi: 46975
Iscritto il: 22 marzo 2005 14:26
Località: Down under
Contatta:

Re: Il passaggio del testimone...

Messaggio da rabe » 7 settembre 2015 22:39

Ghigliottina ha scritto:con il passaggio a miglior vita di coloro che, negli anni '80, hanno portato in alto il nome del genere avremo inevitabilmente la conclusione di un'epoca.
accadrà credo nello spazio di una decade, al termine della quale non saprei dire se tutto sarà finito oppure se dopo un'altra ventina d'anni si verranno a creare delle condizioni per un nuovo Rinascimento metallico. La società e la tecnologia soprattutto evolvono con una velocità tale che è ridicolo anche solo mettersi a fare ipotesi.
Rabe parla del metal, ma se volessimo essere onesti il problema della statura media delle band in circolazione ora non è legata al nostro amato genere, ma riguarda in modo più ampio tutta la musica leggera.
Sempre meno sono quei gruppi che potremmo associare a quei nomi del panorama rock che tutti conosciamo, apprezzandoli o meno a seconda dei gusti personali, ma di cui tutti sappiamo riconoscere il talento, possano essere gli U2 piuttosto che i Dire Straits.
Di chi la colpa se una colpa c'è? Forse un produttore ormai, vuoi per l'etimologia della parola, sempre più cerca un prodotto anzichè un artista, un singolo anzichè una canzone? I talent non sono il diavolo, però danno l'impressione che si ricerchi prima di tutto una confezione, talentuosa se volete, e poi un contenuto. Ed ecco che si fanno passare in carrozza avanti a tutti i cantanti, per mangiare gli avanzi ci sono i cantautori e per chi ha una band non resta altro che raccogliere le briciole che cascano dalla tavola.
Spero di non essere andato fuori tema, maestro Rabe. Nel caso domani le porto una mela.
non sei andato fuori tema, ma c'e' una netta separazione tra "musica leggera" e "metal"...
la prima si sa nasce molto spesso piu' dalla voglia di sfondare e vendere dischi, mentre la seconda nasce dalla passione, dalle lacrime e sangue di poveretti chiusi in garage a sfogare la propria rabbia, e fieri quando vendono 10 copie del loro disco
e disco questo perche' quella passione che animava le band degli anni 80 e 90 forse e' rimasta, ma e' sepolta e ben nascosta, e nessuno ormai la tira piu' fuori
Cancer is a manageable, if not curable, disease, similar to other chronic disease. Force T. et al., Nature Cancer Rew. (2007)
"...e adesso andiamo a metterlo nel culo al cancro!"


http://angrylikeawallaby.blogspot.com/


coglionazziiii (cit. by None)
Avatar utente
gnoppi
Senior Member
Messaggi: 5492
Iscritto il: 20 giugno 2010 11:29
Località: Bareggio (MI)

Re: Il passaggio del testimone...

Messaggio da gnoppi » 7 settembre 2015 22:46

Concordo con Poly.
Aggiungo un po' pensieri sparsi:
- qual è il rapporto numerico per ogni disco hard rock/metal uscito nel periodo 1975-1985 e invece nel periodo 2005-2015 ?? 200 ? 300? 1.000? Secondo me siamo più su livelli da mille che da centinaia. Oggi è semplicissimo produrre e vendere un disco, non esiste il setaccio di selezione di una volta.
- che il mercato è crollato nei numeri assoluti ed è frazionatissimo, sia per sottogeneri che per numero di bands
- che tutti quelli che ascoltano musica non in modo distratto scaricano l'iradiddio invece di comprare
- che il genere è già stato creato e ben esplorato
- che le "icone" sono quasi sempre i prime-movers e mai quelli che vengono dopo.
My God, this album is so fucking atrocious. It's the equivalent of shitting on the ceiling. Sure, it's different, and takes some effort, but in the end, it's just shit all the same.
Avatar utente
rabe
The Vlabe method
Messaggi: 46975
Iscritto il: 22 marzo 2005 14:26
Località: Down under
Contatta:

Re: Il passaggio del testimone...

Messaggio da rabe » 7 settembre 2015 22:48

Polimar72 ha scritto:E' cambiato il metal, e' cambiata la scena, sono cambiati i numeri, sono cambiati i target. Non trovi il ricambio di quei nomi che citi semplicemente perche' il Rock'Roll dei Motorhead e' morto e sepolto, il thrash lo hanno seppellito verso il 1994/95. Invece c'e' stato il ricambio generazionale in ambito power e prog ( Blind Guardian, Dream Theater, Symphony X, Helloween era Deris, Kamelot etc...).
i gruppi che citi non hanno la popolarita' degli Iron, etc... Rimangono comunque all'interno di una nicchia, e per quanto bravi (a me fan cagare in toto, ma e' questione di gusti), rimarranno sempre nella nicchia del metal...
Cioe', gli Iron pure sulla Settimana Enigmistica stavano...
Polimar72 ha scritto: Per quanto riguarda le figure carismatiche, faccio una domanda: nella musica classica chi ha preso il posto di personalita' come Beethoven, Bach, Strauss, etc..? Ogni forma d'arte ha avuto il suo periodo d'oro irripetibile, anche il metal E NON TORNERA' PIU'. Non per questo pero' nella classica non ci sono piu' stati grandi compositori e cosi nel metal. Non si riempiono piu' gli stadi, non si vendono piu' i dischi, ci sono determinate esigenze di mercato, ma i talenti ci sono e i dischi validi escono tutt'ora, molto dipende dove guardiamo.
talenti e dischi ci sono, e non lo nego, ma durano lo spazio di un paio di album e poi scoppiano
ad esempio: i Neurosis, a parte un mezzo passo falso, non hanno mai sbagliato un colpo, ed il primo disco e' dell'87,ma detto tra noi, chi se li caga i Neurosis?
Io son cresciuto con Metallica, Iron, Slayer, e ci sono ancora tutti. Da bambinetto erano i miei idoli, mi identificavo in loro, e aspettavo con la bava alla bocca l'uscita dei dischi nuovi... Un ragazzino che oggi ha 10 anni, con chi cresce?
Cancer is a manageable, if not curable, disease, similar to other chronic disease. Force T. et al., Nature Cancer Rew. (2007)
"...e adesso andiamo a metterlo nel culo al cancro!"


http://angrylikeawallaby.blogspot.com/


coglionazziiii (cit. by None)
Avatar utente
Ghigliottina
calma, dignità e classe
Messaggi: 15181
Iscritto il: 28 novembre 2002 21:27

Re: Il passaggio del testimone...

Messaggio da Ghigliottina » 7 settembre 2015 22:51

rabe ha scritto: non sei andato fuori tema, ma c'e' una netta separazione tra "musica leggera" e "metal"...
la prima si sa nasce molto spesso piu' dalla voglia di sfondare e vendere dischi, mentre la seconda nasce dalla passione, dalle lacrime e sangue di poveretti chiusi in garage a sfogare la propria rabbia, e fieri quando vendono 10 copie del loro disco
e disco questo perche' quella passione che animava le band degli anni 80 e 90 forse e' rimasta, ma e' sepolta e ben nascosta, e nessuno ormai la tira piu' fuori
ti vedo e sento troppo poetico nel parlare del metal. Gratta gratta, tutti ambiscono a birra, ad essere idolatrati dalla gente, e a bombarsi le fimmine (o i guagliò se parliamo di Rob Halford o dei Cynic).
Sono convinto che Kerry King, ascoltando i Judas Priest, credesse sì in quel che faceva, ma puntasse giustamente alla sacra triade di cui sopra.
Avatar utente
gnoppi
Senior Member
Messaggi: 5492
Iscritto il: 20 giugno 2010 11:29
Località: Bareggio (MI)

Re: Il passaggio del testimone...

Messaggio da gnoppi » 7 settembre 2015 22:55

Rabe, il bimbo cresce con davanti 1.258.268 dischi al mese, con 1.254 "tipi" diversi di metal tra cui scegliere. Non ha icone, non ha più punti fissi. Per cui magari un gruppo tira fuori un gioiellino, se lo cagano in tre immerso nel mare di roba, magari decente ma nulla più, e poi vanno a lavorare. La selezione che prima era fatta dalle label adesso è fatta spesso dal caso (poi è chiaro che se sei scarso tale rimani...)
My God, this album is so fucking atrocious. It's the equivalent of shitting on the ceiling. Sure, it's different, and takes some effort, but in the end, it's just shit all the same.
Avatar utente
guysperanza
Adult Oriented Rock
Messaggi: 23858
Iscritto il: 7 settembre 2006 00:59
Contatta:

Re: Il passaggio del testimone...

Messaggio da guysperanza » 7 settembre 2015 22:56

Avrebbero dovuto farsi da parte prima. Invece sono un po' come quei pensionati che fanno uno o due lavori in nero alla faccia dei contribuenti e dei giovani
"Figliolo, tu mi costi quanto inculare un unicorno"
(Maicol&Mirco)

A volte ci si sente delle rockstar (cit.)
Avatar utente
gnoppi
Senior Member
Messaggi: 5492
Iscritto il: 20 giugno 2010 11:29
Località: Bareggio (MI)

Re: Il passaggio del testimone...

Messaggio da gnoppi » 7 settembre 2015 22:56

E aggiungo: la carica ribelle dell'hard rock / metal oggi sta a zero, o quasi, rispetto al 1980.
My God, this album is so fucking atrocious. It's the equivalent of shitting on the ceiling. Sure, it's different, and takes some effort, but in the end, it's just shit all the same.
Avatar utente
Polimar72
Senior Member
Messaggi: 6124
Iscritto il: 5 agosto 2014 14:41

Re: Il passaggio del testimone...

Messaggio da Polimar72 » 7 settembre 2015 23:04

Nessuno mai avra' la popolarita' dei Maiden, dei Metallica, perche' sono stati gli iniziatori e hanno anche saputo vendersi. Le bands da me citate nel contesto attuale sono i giganti del nuovo mercato del metal (escludendo i mostri sacri), sia per numero di fans che per vendite. Caro rabe un ragazzino di oggi a 10 anni vuole solo la playstation, e l'ultimo smarthphone, del metal, della ribellione, di Lemmy o Anselmo che si pippano qualsiasi cosa, non gliene puo'' fregare di meno.
Cirith Ungol-The Tower Of Fire
Avatar utente
guysperanza
Adult Oriented Rock
Messaggi: 23858
Iscritto il: 7 settembre 2006 00:59
Contatta:

Re: Il passaggio del testimone...

Messaggio da guysperanza » 7 settembre 2015 23:11

Va bè anche a me fregava un cazzo del metal a 10 anni. Anzi manco sapevo cos'era
"Figliolo, tu mi costi quanto inculare un unicorno"
(Maicol&Mirco)

A volte ci si sente delle rockstar (cit.)
Avatar utente
johnny-blade
Senior Member
Messaggi: 13612
Iscritto il: 17 aprile 2012 17:44
Località: MI but I ♥ PE

Re: Il passaggio del testimone...

Messaggio da johnny-blade » 7 settembre 2015 23:16

per me di base c'è un cambio di generazione e io alla mia età ne risento.
Cerco di aggiornarmi ovviamente (un esempio,uno degli ultimi è stato con i SOLITUDE che ho preso ma che..stringi stringi..) ma
non trovo dei capisaldi. Non ho icone,a pelle di nuovo non c'è un personaggio che mi conquista.
Quando iniziai ascoltare quest musica,primissimi anni '80 ,forse c'erano dei più grandi di me che vivevano la situazione come la vivo io oggi,in teoria se avessi avuto questo confronto con queste persone potrei oggi capire un sacco di cose e accettare il corso degli eventi,in realtà oggi mi sento un quasi emarginato,mi ancoro a personaggi che hanno non meno di me.
Poi penso a quegli anni durante i live a cui ho assistito; non era una moda.
I metallica non erano una moda,gli iron nemmeno..oggi ci vanno tutti. Non è una accusa,ma erano altre atmosfere da vivere..
Quando avevo 13 anni e compravo il primo degli iron,all'epoca il rochettaro che aveva 47 anni (quelli che io ho oggi) strorceva forse il naso,era ancorato a gruppi antecedenti..
Oggi è la stessa cosa forse per me..

crisc sand
ca diavl già ci sì
Avatar utente
Polimar72
Senior Member
Messaggi: 6124
Iscritto il: 5 agosto 2014 14:41

Re: Il passaggio del testimone...

Messaggio da Polimar72 » 7 settembre 2015 23:17

guysperanza ha scritto:Va bè anche a me fregava un cazzo del metal a 10 anni. Anzi manco sapevo cos'era
Con la differenza che rimangono con la play e lo smarth anche a 25 di anni. Chi compra i dischi metal oggi siamo noi quarantenni o giu' di li'. Pensa che businness e' diventato?
Cirith Ungol-The Tower Of Fire
Avatar utente
Ennio
Senior Member
Messaggi: 5739
Iscritto il: 8 giugno 2012 17:11

Re: Il passaggio del testimone...

Messaggio da Ennio » 8 settembre 2015 00:00

Caro rabe, io sono un vecchio incarognito, trincerato nei propri gusti e nel proprio recinto musicale da anni.
Mi piace solo quello che pare a me e non è facile aprire la breccia della curiosità per delle cose nuove.
E' il mio grande limite. Ne sono consapevole, ne ho scritto tante volte (forse addirittura usando le stesse parole, davvero gravissimo).

Sostengo da una vita che il passaggio del testimone non c'è stato.

Non è nata nessuna stella, nessun grande gruppo.
(Per me. Lo aggiungo così non partono le lamentele).

Lasciatemi qui a sognare con i Led Zeppelin, i Deep Purple, i Black Sabbath, Uriah Heep...e poi Dio, Van Halen, Iron Maiden e cento altri ancora...
...dove tutto è cominciato 30 anni fa, incurante degli sberleffi dei coetanei e delle ragazze, che speravano sempre che dalla mia chitarra partisse il pezzo di Battisti e non "Soldier of Fortune".


p.s. rabe, io ti stimo immensamente e lo sai. Ma per il solo fatto che tu abbia inserito Burzum nell'elenco dei grandi ti verrei a prendere di persona in Texas, cazzo...
Non è possibile alcun progresso senza deviare dalla norma.
Ma per farlo con successo, occorre avere almeno un minimo di familiarità con ogni norma dalla quale contiamo di allontanarci. (FZ)
Avatar utente
johnny-blade
Senior Member
Messaggi: 13612
Iscritto il: 17 aprile 2012 17:44
Località: MI but I ♥ PE

Re: Il passaggio del testimone...

Messaggio da johnny-blade » 8 settembre 2015 00:15

Ennio,dai,un passo l'hai fatto con i Muse....

crisc sand
ca diavl già ci sì
Avatar utente
rabe
The Vlabe method
Messaggi: 46975
Iscritto il: 22 marzo 2005 14:26
Località: Down under
Contatta:

Re: Il passaggio del testimone...

Messaggio da rabe » 8 settembre 2015 00:20

Adesso devo fare le polpette di spinaci, ma dopo provo a rispondervi zzz
Cancer is a manageable, if not curable, disease, similar to other chronic disease. Force T. et al., Nature Cancer Rew. (2007)
"...e adesso andiamo a metterlo nel culo al cancro!"


http://angrylikeawallaby.blogspot.com/


coglionazziiii (cit. by None)
Rispondi