Migliorare il songwriting

Siete musicisti? Discutete dei vostri deliri tecno/estetici qui dentro.
Avatar utente
Coroner
Grin
Messaggi: 26499
Iscritto il: 29 marzo 2006 14:28
Contatta:

Migliorare il songwriting

Messaggio da Coroner » 20 maggio 2014 21:37

Volevo chiedere ai musici del forum qualche consiglio su come migliorare il songwriting

a volte ho l'impressione di fare ricorso sempre alle stesse idee, se non di averle terminate. Visto che ora le cose in casa The BEyond potrebbero farsi serie, avrei bisogno di qualche dritta su come fare per migliorare

avete idee?
:ciuccia:
"Chili di silenzio sulla nostra pena, grande regina dell'incubo che verrà."
Avatar utente
StivIII
la scimmia che fuma
Messaggi: 6629
Iscritto il: 27 giugno 2011 09:36
Località: Pinetown

Re: Migliorare il songwriting

Messaggio da StivIII » 20 maggio 2014 21:47

Ascolta altro e prendi spunto da quello.
Ma altro proprio.
Quando corri o fai sport prova a tradurre in riff il rumore cuore polmoni che hai nelle orecchie.
Non fissarti
dominicus
Avatar utente
Ennio
Senior Member
Messaggi: 5666
Iscritto il: 8 giugno 2012 17:11

Re: Migliorare il songwriting

Messaggio da Ennio » 23 maggio 2014 00:49

Non sono mai stato un buon compositore.
Come "chitarrista", io sono uno che studia allo spasimo, ma che purtroppo non ha un proprio stile.
Ho sempre pensato che lo studio dei Grandi sia l'unica via. Il plus personale deriva dalla capacità e dall'esercizio di cogliere quello che ti succede intorno (come ha già detto Stiv) e di trasformarlo creativamente in un'altra forma.
Nel mio lavoro di architetto funziona: non ho la presunzione di inventare niente, ma seguo una linea tracciata da un maestro. Se posso e se ci riesco, aggiungo un'impressione del momento, un esperienza o una necessità che è solo mia.
Mi rendo conto di sembrare vago, ma qui stiamo provando proprio a descrivere l'indescrivibile, ossia il guizzo dell'istante che nasce dallo studio della regola.
In bocca al lupo. Il tuo desiderio di migliorarti è già un miglioramento!
Non è possibile alcun progresso senza deviare dalla norma.
Ma per farlo con successo, occorre avere almeno un minimo di familiarità con ogni norma dalla quale contiamo di allontanarci. (FZ)
Avatar utente
Ank
Don't Try
Messaggi: 16755
Iscritto il: 11 febbraio 2009 12:46
Località: Milano....italyyyyy!!!!!!
Contatta:

Re: Migliorare il songwriting

Messaggio da Ank » 23 maggio 2014 10:20

Secondo me è una cosa difficile da spiegare.
Scrivere una canzone è un pò come fare un quadro o come comporre una poesia: non deve essere meccanica o ricercata, ma frutto dell'istinto. Chiaro parlo dell'IDEA. POi la strutturazione della canzone o dei vari passaggi è un'altra cosa, ma suppongo tu parli proprio dell'idea iniziale.
Non so ti direi che forse dovresti staccarti da ciò che stai facendo (musicalmente) e fare altro (in parte il consiglio di stiv: ascolta altro. Ma io parlo invece di fare altro).
Tipo che ne so, piglia la acustica e fai canzoni popolari. Dico a caso eh.
Per distaccarti dalle idee stantie.
Ma son consigli un pò statici e fermi a loro stessi, che lasciano il tempo che trovano, per quello che ti hop scritto sopra.
"Chi beve un bicchiere.
Chi uno ogni tanto...chi tutte le sere!" R. Gaetano


Sacra Alleanza della Costina ● Mantecatore e massaggiatore :cornine:
...saluti dal bar!

♫ ♪ NOWHERE!
Avatar utente
StivIII
la scimmia che fuma
Messaggi: 6629
Iscritto il: 27 giugno 2011 09:36
Località: Pinetown

Re: Migliorare il songwriting

Messaggio da StivIII » 23 maggio 2014 11:23

Fatti capitare una disgrazia e deprimiti
pare che funzioni :asd:
dominicus
Avatar utente
Cotlod
qualcosa
Messaggi: 4893
Iscritto il: 22 dicembre 2004 12:49
Località: Roma

Messaggio da Cotlod » 23 maggio 2014 13:39

Anche io dico ascolta altro. Ascolta pure le cose più commerciali e attuali: dall'interessante 3d su Anna Frank è uscito fuori che gli arrangiatori delle hit moderne hanno coglioni da vendere.
Io ricordo di quando i King Crimson, inizio anni '80, presero il suono della new wave britannica e lo piegarono al loro volere (al contrario di Yes e ELP). Vennero pure sberleffati per questo ma secondo me hanno vinto loro. :o

Prendere spunto da un qualcosa di nuovo, di altro, e coniugarlo secondo la propria fantasia.

Per sviluppare idee ritmiche prova ad ascoltare musica che fa muovere culi. In questo periodo sto ascoltando musica africana (Hugh Masekela e Johnny Clegg), musica cubana (Irakere, NG La banda, Los Van Van), e Astor Piazzolla (il suo tango nuevo).
Ecco, Piazzolla è uno che ha preso il tango, un genere piuttosto "fermo" e rigido, e lo ha contaminato con jazz, musica classica, sperimentazione. Ed è stato odiato per questo.
"C'era una vorta tutto quer che c'era..."
Avatar utente
Ennio
Senior Member
Messaggi: 5666
Iscritto il: 8 giugno 2012 17:11

Re:

Messaggio da Ennio » 23 maggio 2014 13:54

Cotlod ha scritto:Io ricordo di quando i King Crimson, inizio anni '80, presero il suono della new wave britannica e lo piegarono al loro volere (al contrario di Yes e ELP). Vennero pure sberleffati per questo ma secondo me hanno vinto loro. :o
superquote!
Non è possibile alcun progresso senza deviare dalla norma.
Ma per farlo con successo, occorre avere almeno un minimo di familiarità con ogni norma dalla quale contiamo di allontanarci. (FZ)
Avatar utente
johnny-blade
Senior Member
Messaggi: 13345
Iscritto il: 17 aprile 2012 17:44
Località: MI but I ♥ PE

Re: Migliorare il songwriting

Messaggio da johnny-blade » 23 maggio 2014 15:00

Grande Piazzolla,ha suonato pure con artisti italiani..
una volta avevo una cassetta di lui con milva,un live....poi il nastro si rovinò..

crisc sand
ca diavl già ci sì
Avatar utente
The Philosopher
°\(-.-)/°
Messaggi: 8036
Iscritto il: 18 aprile 2005 16:28
Località: Cagliari

Re: Migliorare il songwriting

Messaggio da The Philosopher » 23 maggio 2014 15:50

Nel mio piccolo non mi piacciono le "sessioni di scrittura". Le idee meno orribili che ho le ho sempre avute per caso, suonicchiano. Prova a metterti un certo lasso di tempo a cazzeggiare con la chitarra senza avere l'obiettivo di scrivere qualcosa, né tantomeno di scrivere una determinata cosa (un intro, un riff veloce, un ritornello, ecc).
Inoltre sì, ascolta altro e cerca di inglobarlo nel tuo stile. Noi chitarristi dilettanti abbiamo il difetto di cercare di copiare qualcosa perché suona figa.
NON RITENGO ANTONIO GIORGIO UN BUON CANTANTE
Avatar utente
giopasi
The Nephilim of The Lyre-Guitar
Messaggi: 8325
Iscritto il: 1 aprile 2014 07:56
Località: Torino

Re: Migliorare il songwriting

Messaggio da giopasi » 23 maggio 2014 16:08

Consiglio pratico: per migliorare il songwriting riguardati un manuale di composizione/armonizzazione, tanto per rifrescare le nozioni base (non ti consiglio quello di Arnold Schonberg :asd:) e poi ritorna a suonare quello che suonavi da quando avevi 10 anni...ripassatelo tutto senza fretta. A me il proff di musica consigliava di farlo di tanto in tanto. Lasciare stare quello che si stava studiando o componendo e risuonare bene i classici della propria "infanzia musicale" (Beatle, Gipsy King, Greend Day, Led Zeppelin, qualuque cosa). A me ha sempre aiutato :)
....che l'ispirazione sia con te...ma ricorda che il grande compositore non si mette al lavoro perché gli è venuta l'ispirazione, ma gli viene l'ispirazione perché è al lavoro...quindi sei già sulla buona strada :cornine:
Nel rotondo crocicchio, sei donzelle ballano. Tre di carne e tre d’argento. I sogni di un tempo le cercano, ma le tiene avvinghiate un Polifemo d’oro. Cosa sono?
https://fusionandoblog.wordpress.com/
Avatar utente
StivIII
la scimmia che fuma
Messaggi: 6629
Iscritto il: 27 giugno 2011 09:36
Località: Pinetown

Re: Migliorare il songwriting

Messaggio da StivIII » 23 maggio 2014 16:39

giopasi ha scritto:Consiglio pratico: per migliorare il songwriting riguardati un manuale di composizione/armonizzazione:
giuro che ero passato di qua per suggerire una cosa simile
:meghy:
dominicus
Avatar utente
Erotic.Nightmares
Coltivatore diretto delle sei corde
Messaggi: 17735
Iscritto il: 11 aprile 2005 09:51
Località: Genova - Lagaccio Avenue

Re: Migliorare il songwriting

Messaggio da Erotic.Nightmares » 23 maggio 2014 18:34

Lascia perdere i manuali di composizione, non sprecare tempo in cazzate. Io al conservatorio (prima di mollare) con lo Schomberg mi sono rotto il cazzo a morte. Si, bello eh...ha rivoluzionato le teorie musicali universali ma sticazzi, fai death metal old school, non musica da froci.

Cambia i pattern, menatela, sposta accenti per variare le figure ritmiche. Prendi scale strane e prova a costruirci riff sopra. Te la dico brutalmente: non devi nemmeno capire o metabolizzare gli intervalli, prendi una scala strana a caso, imparala a memoria e prova a togliere note per tirare fuori un riff.

Copia, copia e ancora copia. Anni fa un cantautore genovese mediamente conosciuto che è anche un mio caro amico era in ritardo coi pezzi per far uscire il suo disco. Trovò un messaggio in segreteria (esistevano ancora le segreterie a casa...eoni fa....), era il produttore che gli diceva: "Cazzo sei lungo!! Sei lungo!!! Non hai idee?? E COPIA!!! COPIAAAAAAAAA!!!!! CHE TANTO POI ARRANGIAMO NOIIIIIIIIII!!!!!!"

Rendo l'idea? Prendi riff famosi, suonali a bomba, sposta note, trasponi tonalità, inverti le progressioni, cambia i tempi.

Altro consiglio: premi REC sul registratore e suona a caso per mezz'ora, senza fermarti, senza pensare, suona A CASO. Poi fermati e il giorno dopo riascolta. Troverai merda a palate...ma in mezzo alla merda spunterà un fiorellino. A quel punto lo raccogli, lo risuoni ed ecco che avrai un riff al quale non avresti MAI pensato. Hetfield ha migliaia di ore di registrazioni di cose a caso, poi sbobina, prende il meglio, arrangia e ci fa un disco. Di merda, vabbè...ma ce lo fa.

Vedrai che otterrai risultati. Sei un fottuto metallaro, ok? Dimentica le regole tradizionali e vai con dio.

TOP!!!
Chi va piano va sano e va lontano. Chi va forte va alla morte (tiè...)
Tonica, terza, quinta, settima diminuita. Resta dunque irrisolto l'accordo della mia vita?
Avatar utente
Ank
Don't Try
Messaggi: 16755
Iscritto il: 11 febbraio 2009 12:46
Località: Milano....italyyyyy!!!!!!
Contatta:

Re: Migliorare il songwriting

Messaggio da Ank » 23 maggio 2014 18:48

Erotic.Nightmares ha scritto:Lascia perdere i manuali di composizione, non sprecare tempo in cazzate. Io al conservatorio (prima di mollare) con lo Schomberg mi sono rotto il cazzo a morte. Si, bello eh...ha rivoluzionato le teorie musicali universali ma sticazzi, fai death metal old school, non musica da froci.

Cambia i pattern, menatela, sposta accenti per variare le figure ritmiche. Prendi scale strane e prova a costruirci riff sopra. Te la dico brutalmente: non devi nemmeno capire o metabolizzare gli intervalli, prendi una scala strana a caso, imparala a memoria e prova a togliere note per tirare fuori un riff.

Copia, copia e ancora copia. Anni fa un cantautore genovese mediamente conosciuto che è anche un mio caro amico era in ritardo coi pezzi per far uscire il suo disco. Trovò un messaggio in segreteria (esistevano ancora le segreterie a casa...eoni fa....), era il produttore che gli diceva: "Cazzo sei lungo!! Sei lungo!!! Non hai idee?? E COPIA!!! COPIAAAAAAAAA!!!!! CHE TANTO POI ARRANGIAMO NOIIIIIIIIII!!!!!!"

Rendo l'idea? Prendi riff famosi, suonali a bomba, sposta note, trasponi tonalità, inverti le progressioni, cambia i tempi.

Altro consiglio: premi REC sul registratore e suona a caso per mezz'ora, senza fermarti, senza pensare, suona A CASO. Poi fermati e il giorno dopo riascolta. Troverai merda a palate...ma in mezzo alla merda spunterà un fiorellino. A quel punto lo raccogli, lo risuoni ed ecco che avrai un riff al quale non avresti MAI pensato. Hetfield ha migliaia di ore di registrazioni di cose a caso, poi sbobina, prende il meglio, arrangia e ci fa un disco. Di merda, vabbè...ma ce lo fa.

Vedrai che otterrai risultati. Sei un fottuto metallaro, ok? Dimentica le regole tradizionali e vai con dio.

TOP!!!
Concordo in pieno, sopratutto sull'ultima parte. :sisi:
"Chi beve un bicchiere.
Chi uno ogni tanto...chi tutte le sere!" R. Gaetano


Sacra Alleanza della Costina ● Mantecatore e massaggiatore :cornine:
...saluti dal bar!

♫ ♪ NOWHERE!
Avatar utente
Cotlod
qualcosa
Messaggi: 4893
Iscritto il: 22 dicembre 2004 12:49
Località: Roma

Messaggio da Cotlod » 24 maggio 2014 15:04

giopasi ha scritto:....che l'ispirazione sia con te...ma ricorda che il grande compositore non si mette al lavoro perché gli è venuta l'ispirazione, ma gli viene l'ispirazione perché è al lavoro...quindi sei già sulla buona strada :cornine:
questa è una grande verità. C'è chi pensa, e di solito è chi non scrive, che l'ispirazione venga fuori passeggiando, all'improvviso, mentre osservi le farlalle. Può anche succedere: la botta di ispirazione a mente rilassata; distaccarsi dallo scrivere o dal lavoro o dall'esercizio fa bene a quello che devi fare.
Ma la gente che scrive buona musica, soprattutto, scrive tanta musica e con costanza.
Ank ha scritto:
Erotic.Nightmares ha scritto:vai con dio.

TOP!!!
Concordo in pieno, sopratutto sull'ultima parte. :sisi:
Anche io :tru

E pure il discorso del copia. Da idee scopiazzate senza vergogna sono uscite fuori signore canzoni: Child in Time, Black Night, Dazed and Confused (Page è stato un maestro del "copia e migliora").
"C'era una vorta tutto quer che c'era..."
Avatar utente
Sairus
Penso, dunque Suono
Messaggi: 14200
Iscritto il: 28 novembre 2002 15:31
Località: Roma
Contatta:

Re: Migliorare il songwriting

Messaggio da Sairus » 24 maggio 2014 15:26

Io faccio addirittura fatica a capire il significato di "songwriting", non ho mai ben compreso cosa significhi... però mi dicono che noi sferici in questo campo siamo forti, perciò ti racconto cosa succede da noi.

1 - ascoltiamo tanto.. e ascoltiamo molto che non c'entra nulla con quello che facciamo
2 - se uno di noi arriva in sala e dice "oh c'ho un giro fichissimo senti quà", è ovvio che dentro la sua testa quel giro ha un colore particolare che giustifica la sua emozione. Non sempre questa emozione viene fuori da un semplice giro, ma noi siamo soliti fidarci della spinta emotiva di chi ha portato il giro e andare avanti finchè morte non ci separi. Fino a quando tutti non sono completamente soddisfatti si continua a lavorare sull'idea, a volte lasciandola da parte per qualche settimana se siamo saturi... una buona idea può diventare un ottima canzone se ci si lavora sopra, e quando il risultato è raggiunto lo si capisce tutti insieme, è scritto negli occhi. Questo processo può compiersi in 2 prove come in 6 mesi, non lo sai mai a priori.

Ovviamente non tutte le ciambelle vengono col buco, capita che qualche idea venga lasciata per strada perchè non se ne viene a capo... ma è raro (almeno per noi)
"Art for art's sake"
(W.Pater)
12 Gennaio 2013, i Maya non ci hanno capito un cazzo. [cit. Erotico]
...perchè la musica è agonismo!!! [cit. Franzi]
LA SFERA
Avatar utente
Ank
Don't Try
Messaggi: 16755
Iscritto il: 11 febbraio 2009 12:46
Località: Milano....italyyyyy!!!!!!
Contatta:

Re:

Messaggio da Ank » 24 maggio 2014 16:18

Cotlod ha scritto:Ma la gente che scrive buona musica, soprattutto, scrive tanta musica e con costanza.
Concordo, e come diceva erotic, se uno ha possibilità tempo e voglia, si registra ore e ore di riff, e qualcosa viene fuori sicuro. Quanti riff, fighissimi, suonati in sala magari per una prova che poi non mi ricordavo più e son finiti nel dimenticatoio.... :bu:


Comunque ripeto: per me rimane una cosa che difficilmente è spiegabile; è più una roba di istinto e di momenti.
I pezzi migliori, almeno per quanto mi riguarda, son sempre usciti nei momenti meno rilassati e belli della mia vita. Non dico che te devi taglià per far uscire un pezzo, ma la voglia di fuga, la voglia di rivincita fanno molto.
Lo stato d'animo ti fa fare dei viaggi onirici che ti possono portare a creare molta roba che prima magari non sapevi neanche di conoscere.
"Chi beve un bicchiere.
Chi uno ogni tanto...chi tutte le sere!" R. Gaetano


Sacra Alleanza della Costina ● Mantecatore e massaggiatore :cornine:
...saluti dal bar!

♫ ♪ NOWHERE!
Avatar utente
Coroner
Grin
Messaggi: 26499
Iscritto il: 29 marzo 2006 14:28
Contatta:

Re: Migliorare il songwriting

Messaggio da Coroner » 26 maggio 2014 19:25

come sempre arrivo in ritardo, poi leggo con calma i vostri post
:ciuccia:
"Chili di silenzio sulla nostra pena, grande regina dell'incubo che verrà."
Avatar utente
StivIII
la scimmia che fuma
Messaggi: 6629
Iscritto il: 27 giugno 2011 09:36
Località: Pinetown

Re: Migliorare il songwriting

Messaggio da StivIII » 27 maggio 2014 18:10

e poi studiare robe nuove, anche non a fondo ma provare a vedere come si fanno e poi provare a tradurre quelle robe li in salsa tupatupa
dominicus
Avatar utente
Squall
Zio Cantante
Messaggi: 12320
Iscritto il: 27 ottobre 2004 00:53
Località: Anastasia

Re: Migliorare il songwriting

Messaggio da Squall » 30 maggio 2014 21:35

secondo me dipende molto dalla vostra idea di musica, e dove volete arrivare.
e se non hai/avete ben chiare queste cose, ti/vi consiglio di spenderci tempo sopra: io parlo da esterno (almeno per la musica), ma penso che in generale un artista abbia successo nel momento in cui ha un'ideale (estetico/musicale/narrativo) che lo contraddistingue dagli altri; ragionare sul perchè si fa arte e musica, su cosa si vuole raggiungere, è una cosa per niente scontata e in giro è pieno di monnezza proprio perchè ci si adagia sul manierismo.

quindi concordo soprattutto con cotlod, anche perchè io sono un feticista della contaminazione: cercare di capire che cosa si vuole raggiungere ascoltando stimoli diversi tra loro e riconoscendone gli elementi che catturano la nostra attenzione, che ci ispirano... o almeno è così che mi immagino che sia nato "Focus", con sti quattro stronzetti che si fanno le seghe su come sarebbe fico meshare il metal più estremo con un pizzico di new age e di fusion; poi ci sono casi un po' più semplici, tipo Schuldiner che va in fissa pesa con le scale diminuite... insomma, io da aspirante scrittore mi concentro su ogni elemento che fa parte della mia proposta artistica e cerco di modellarlo verso l'idea di scrittura che voglio raggiungere (e a volte perdo più tempo a figurarmi questo obiettivo piuttosto che a produrre effettivamente); con la musica farei lo stesso: dal ruolo degli strumenti al suono, dai tempi alle frasi musicali...

poi tu mi dici "eh sì sticazzi ma mica mi chiamo Paul Masvidal", ed è giusto, però da artista è tuo obbligo morale puntare alla massima espressione della tua arte.
It's like this endless search for the perfect balance of deconstruction and layered complexity
- Paul Masvidal
Avatar utente
Il Criceto Fuxia
Senior Member
Messaggi: 6577
Iscritto il: 26 marzo 2010 13:51

Re: Migliorare il songwriting

Messaggio da Il Criceto Fuxia » 10 giugno 2014 12:13

non ascoltare metal.
Rispondi