TooL, new album...

Grunge/post grunge, nu metal, crossover, metalcore, industrial/elettronica/EBM, goth rock/dark, alternative sounds, punk.
Avatar utente
diego
Il Maestro® ma anche un Signore®
Messaggi: 16764
Iscritto il: 28 novembre 2002 14:37

Re: TooL, new album...

Messaggio da diego » 1 settembre 2019 00:35

ELASTIKO ha scritto:
31 agosto 2019 23:43
diego ha scritto:
31 agosto 2019 20:11
Ma un banalissimo "Ognuno si tenga stretto (esprimendolo, sia chiaro) il suo parere senza sentirsi in dovere di lanciarsi in dotte dissertazioni filosofiche per motivarlo e al contempo senza cagare la minchia a chi la vede diversamente"?
Troppo complicato mi sa.
beh Diego, non intendevo certo turbarti con i miei pipponi.
ma d'altronde non siamo nel thread dei Mago De Oz.
Tranquillo Andre, non mi hai minimamente turbato, non sono così fragile. ;)
Col mio intervento mi riferivo in generale a tutto il circo dei commenti attorno a questo disco che leggo qui e altrove: gente che grida al capolavoro immortale, gente che si straccia le vesti perché si sente presa in giro, gente che dopo un ascolto ha capito tutto ed è stata illuminata, gente che risponde che prima di 25 ascolti fatti in cuffia al buio con la luna piena non si può valutare, gente che attacca, gente che si/li difende: bello che la musica susciti (ancora) tante emozioni, ma in questo caso ho la sensazione che si sfiori quasi il parossismo.
Poi oh, magari sono io che vivo tutto in modo troppo distaccato.
Guerra non cerco, pace non sopporto.
Avatar utente
AntonioC.
Senior Member
Messaggi: 10256
Iscritto il: 25 giugno 2009 08:46

Re: TooL, new album...

Messaggio da AntonioC. » 1 settembre 2019 01:18

phpBB [video]


scemo scemo non mi sembra.
O' pauer metal n'adda cagnà.
Avatar utente
wirikuta
Senior Member
Messaggi: 1643
Iscritto il: 12 aprile 2010 16:55

Re: TooL, new album...

Messaggio da wirikuta » 1 settembre 2019 09:10

La cosa divertente è che più o meno tutti stanno dicendo che l'album è bello ma al tempo stesso quasi tutti si stanno concentrando su futuro della band, prossimo eventuale album, i 13 anni passati, l'attesa che vale o non vale il prezzo del biglietto, i Tool troppo Uguali ai Tool, i Tool troppo diversi dai Tool. Vogliamo ragionare un pò sulla musica o continuiamo a discutere del contorno? ;)
Avatar utente
Sairus
Penso, dunque Suono
Messaggi: 14408
Iscritto il: 28 novembre 2002 15:31
Località: Roma
Contatta:

Re: TooL, new album...

Messaggio da Sairus » 1 settembre 2019 12:50

è un pò il motivo per cui mi sembra difficile commentare ora, a disco appena uscito. Secondo me ciascuno di noi, fra qualche giorno, dopo un pò di ascolti e a mente fredda, con attese\pregiudizi\polveroni ormai scemati, avrà modo di mettere veramente a fuoco e capire quanto sto dico è coinvolgente, e quanto no.
"Art for art's sake"
(W.Pater)
12 Gennaio 2013, i Maya non ci hanno capito un cazzo. [cit. Erotico]
...perchè la musica è agonismo!!! [cit. Franzi]
LA SFERA
Avatar utente
diego
Il Maestro® ma anche un Signore®
Messaggi: 16764
Iscritto il: 28 novembre 2002 14:37

Re: TooL, new album...

Messaggio da diego » 1 settembre 2019 16:17

Intanto mi sembra doveroso dire che YouTube mi ha proposto l'ascolto di 7empest e l'ho trovata parecchio figa.
Guerra non cerco, pace non sopporto.
Avatar utente
diego
Il Maestro® ma anche un Signore®
Messaggi: 16764
Iscritto il: 28 novembre 2002 14:37

Re: TooL, new album...

Messaggio da diego » 1 settembre 2019 16:25

P.S. Rimane il fatto che fin quando non pubblicheranno un'edizione fisica del cd a prezzo normale, corca che lo compro. Il digitale non fa per me (sarò retrogado, amen) e la deluxe limited gold staminchia edition rimane dov'è, per quanto mi riguarda.
Guerra non cerco, pace non sopporto.
Avatar utente
Disgustipated
Pregnant
Messaggi: 4465
Iscritto il: 13 maggio 2007 11:28
Località: Firenze

Re: TooL, new album...

Messaggio da Disgustipated » 1 settembre 2019 19:05

Allora dubito che avrai a che fare con quest'album :asd: penso che al massimo uscirà una qualche edizione in vinile, ma il supporto fisico rimarrà l'edizione Deluxe. Anche in questo senso hanno voluto fare come pareva loro, apparentemente contro le logiche di mercato. Che poi penso che il problema della versione Deluxe sia più che altro il prezzo in Europa, doppio rispetto a quello Statunitense, altrimenti non staremmo manco a parlarne.
Avatar utente
ELASTIKO
greatest hits
Messaggi: 31438
Iscritto il: 11 marzo 2005 21:55
Località: Three ZZ Anus

Re: TooL, new album...

Messaggio da ELASTIKO » 1 settembre 2019 19:32

l'unica cosa che mi permetto di dire sulla questione cd fisico è questa: ma nel 2019 ha senso uscire con una versione deluxe con schermo da 4 pollici, due casse, un jack USB, ecc ecc?
cioè, che appeal può avere una roba simile?
by the best, no negativity, no weakness, no acquiscence to fear or disaster, no errors of ignorance, no evasion from reality
ideals are bulletproof
RANDY PAUSCH
Avatar utente
AntonioC.
Senior Member
Messaggi: 10256
Iscritto il: 25 giugno 2009 08:46

Re: TooL, new album...

Messaggio da AntonioC. » 1 settembre 2019 19:56

L'edizione viene venduta come "limited" o almeno così leggo in giro. Che senso ha parlare di edizione limitata se poi sarà l'unica disponibile? Spero che tra qualche mese esca anche una "poor edition" o che questa con il tempo crolli di prezzo.
Intanto è esaurita sia sull'Amazon italiano che inglese.
O' pauer metal n'adda cagnà.
Avatar utente
wirikuta
Senior Member
Messaggi: 1643
Iscritto il: 12 aprile 2010 16:55

Re: TooL, new album...

Messaggio da wirikuta » 1 settembre 2019 20:19

Nessun senso per me che rifuggo i suppellettili ma pare che in realtà sia proprio figa, con materiali di alta qualità.
Avatar utente
Disgustipated
Pregnant
Messaggi: 4465
Iscritto il: 13 maggio 2007 11:28
Località: Firenze

Re: TooL, new album...

Messaggio da Disgustipated » 1 settembre 2019 20:44

@Elastiko: boh, non vedo perché non debba averne. O almeno, appeal ne ha, almeno per me. E' chiaramente un formato che trovo molto consono ai Tool e a chi apprezza la loro musica e la loro iconografia, non è un formato commercialmente troppo sensato in generale, quello ci sta.

@AntonioC.: su questo sono d'accordo, pare intendano la download version come la standard.
Avatar utente
ELASTIKO
greatest hits
Messaggi: 31438
Iscritto il: 11 marzo 2005 21:55
Località: Three ZZ Anus

Re: TooL, new album...

Messaggio da ELASTIKO » 1 settembre 2019 20:56

Marco: ti arrazza con un display da 4 pollici e due casse che, molto probabilmente, avranno una resa audio come le cineserie che vendono in spiaggia?
dai, su, ti accontenti davvero di poco.
certo che è consono alla band ed alla sua iconografia ma ci sono altri mille modi, molto più economici e di resa superiore, che potevano utilizzare.
by the best, no negativity, no weakness, no acquiscence to fear or disaster, no errors of ignorance, no evasion from reality
ideals are bulletproof
RANDY PAUSCH
Avatar utente
Disgustipated
Pregnant
Messaggi: 4465
Iscritto il: 13 maggio 2007 11:28
Località: Firenze

Re: TooL, new album...

Messaggio da Disgustipated » 1 settembre 2019 21:48

Mah, considerando che nessuno dei due ha toccato con mano il prodotto, penso sia un po' difficile dare un giudizio.
Almeno, io aspetto e con curiosità. Se per te mi accontento di poco, amen, che vuoi che ti dica.
Quando lo avrò in mano, saprò dirti.
Avatar utente
URIZEN
Cioè hai capito...
Messaggi: 8349
Iscritto il: 29 dicembre 2002 21:16

Re: TooL, new album...

Messaggio da URIZEN » 1 settembre 2019 23:09

Per me dovevano fare un unico brano da 80 minuti. E magari fumarsi l'impossibile. L'avrei messo di fianco a Dopesmoker degli Sleep e tirato fuori per i lunghi viaggi in macchina.
[url]http://www.leninimports.com/salvador_dali_shop_sculpture_1.jpg[/url]
Avatar utente
rabe
The Vlabe method
Messaggi: 47336
Iscritto il: 22 marzo 2005 14:26
Località: Down under
Contatta:

Re: TooL, new album...

Messaggio da rabe » 2 settembre 2019 01:18

Allora, per qualche motivo non ho piu' ricevuto notifiche dal 3d, quindi me ne ero pure dimenticato (sicuro e' stato il graz che mi ha fatto lo scherzone :( ), quindi non avendo ricevuto notifiche, ho pensato "ma sti cazzi dei tool"...

...e questo e' sfortunatamente il mio approccio al disco.
Torniamo indietro di un paio di giorni.
Venerdi' 30 agosto: sono seduto davanti al computer a fare cose noiose che richiedono 0 impegno. Penso "Oh, oggi e' uscito il nuovo dei tool."
La situazione sarebbe ottimale per dargli un ascolto: ci penso, ma ci rinuncio.
Tristemente, non ne ho voglia. Ascolto altro.
Negli ultimi giorni in giro ho letto di tutto, da chi lo chiama capolavoro a chi lo considera una merda.
Molte cose che leggo pero' (come ho fatto notare pagine fa), sono dei freddi "ci vuole tempo", o dei "non male"... Questo non e' quello che ci si aspetta dai TooL, soprattutto dopo 13 anni di prese per il culo.
I giorni passano, e io ancora non ho ascoltato niente (a parte il singolo coi tamburellini straccia coglioni, che appunto mi ha stracciato i coglioni).
Pochi minuti fa, youtube mi piazza un 7Temper.
Ok, forse e' giunto il momento di farlo.
Premo play, parte l'intro (che mi ricorda i Puscifer, ma vabbeh), poi la canzone parte e decolla.
Purtroppo andra' a schiantarsi 4 minuti dopo.
"Sembra uscita da 10,000 days, con il testo scritta dai fratelli Vanzina..." e' la prima impressione.
Mi dico che 4 minuti non sono abbastanza, e ne ho altri 9 per arrivare a fine canzone, ma non ce la posso fare, non ne ho voglia...
E sono tornato a come mi sentivo venerdi' mattina.
Per ora posso dire che ci ho provato, ma non ha funzionato. Ci riprovero', per forza.
Glielo/me lo devo.
Forse... :(

Intanto leggo in giro che esce solo una versione ridicola: prezzo ridicolo, con gadget da uovo di pasqua.
Ma che vadano a dare via il culo: sta mossa la vedo come l'ennesima presa per il culo iniziata 13 anni fa e non ancora finita, fatta per raschiare il fondo del barile...

Per chi diceva (Ela?) come eravamo 13 anni fa... Te lo dico io: ero un povero studente di dottorato che mai si sarebbe potuto permettere un cd a 97$.
Per quella cifra ci compravo (e compro) tanta roba migliore.
Cancer is a manageable, if not curable, disease, similar to other chronic disease. Force T. et al., Nature Cancer Rew. (2007)
"...e adesso andiamo a metterlo nel culo al cancro!"


http://angrylikeawallaby.blogspot.com/


coglionazziiii (cit. by None)
Avatar utente
URIZEN
Cioè hai capito...
Messaggi: 8349
Iscritto il: 29 dicembre 2002 21:16

Re: TooL, new album...

Messaggio da URIZEN » 2 settembre 2019 12:27

Comunque Chocolate Chip Trip è l'unico brano con un senso.
[url]http://www.leninimports.com/salvador_dali_shop_sculpture_1.jpg[/url]
Avatar utente
None
Zu Nuddu
Messaggi: 17383
Iscritto il: 26 febbraio 2010 18:18

Re: TooL, new album...

Messaggio da None » 2 settembre 2019 13:25

Ha fatto bene @Graz a prendere le ferie (?) in questo periodo :sisi:


Spoiler [Mostra]
volevo provare il nuovo strumento "mention" zzz
tamburelli e cori ula-badula (Graz)
Avatar utente
Graz
Aske.
Messaggi: 48833
Iscritto il: 23 novembre 2002 15:21
Località: Vallerona, Grosseto - Roma
Contatta:

Re: TooL, new album...

Messaggio da Graz » 2 settembre 2019 14:00

Ultima settimana :(

Ps: zzz

Inviato dal mio ASUS_Z010D utilizzando Tapatalk

Siete quasi tutti dei deficienti :rip
"Non può essere UNO del Mozambico a decidere" (cit.)
"guarda che bisogna che mi rispondi meglio perchè sennò lo scooter te lo infilo su per il culo" powered by Erotic
pastagakio
Senior Member
Messaggi: 4653
Iscritto il: 29 novembre 2002 13:10

Re: TooL, new album...

Messaggio da pastagakio » 2 settembre 2019 15:05

Avatar utente
rabe
The Vlabe method
Messaggi: 47336
Iscritto il: 22 marzo 2005 14:26
Località: Down under
Contatta:

Re: TooL, new album...

Messaggio da rabe » 3 settembre 2019 00:22

pastagakio ha scritto:
2 settembre 2019 15:05
rabe prode ci sono
https://www.youtube.com/watch?v=jcwSCANHQ1M
zzz
che artista straordinario...


solo che qua siamo OT, perche' qui si parla dei TooL, che di straordinario ultimamente hanno solo l'abilita' di prendere per il culo...
Cancer is a manageable, if not curable, disease, similar to other chronic disease. Force T. et al., Nature Cancer Rew. (2007)
"...e adesso andiamo a metterlo nel culo al cancro!"


http://angrylikeawallaby.blogspot.com/


coglionazziiii (cit. by None)
Avatar utente
SimonFenix
Senior Member
Messaggi: 325
Iscritto il: 9 maggio 2017 22:04
Località: Ardea, Roma

Re: TooL, new album...

Messaggio da SimonFenix » 3 settembre 2019 07:52

Una domanda: ho preso il disco ma le 3 tracce bonus si possono ascoltare solo in formato mp3?
Avatar utente
diego
Il Maestro® ma anche un Signore®
Messaggi: 16764
Iscritto il: 28 novembre 2002 14:37

Re: TooL, new album...

Messaggio da diego » 3 settembre 2019 09:03

SimonFenix ha scritto:
3 settembre 2019 07:52
Una domanda: ho preso il disco ma le 3 tracce bonus si possono ascoltare solo in formato mp3?
A quanto ho capito sì, non sono disponibili sulla deluxe superfighett' edition ( :doubt ) fisica ma solo in quella digitale (ovviamente le trovi anche su YouTube).
Guerra non cerco, pace non sopporto.
Avatar utente
rabe
The Vlabe method
Messaggi: 47336
Iscritto il: 22 marzo 2005 14:26
Località: Down under
Contatta:

Re: TooL, new album...

Messaggio da rabe » 3 settembre 2019 09:06

:...:

cioe', non solo devi vendere un rene per avere il cd, ma devi pure fare la caccia al tesoro per ascoltarlo :...:
Cancer is a manageable, if not curable, disease, similar to other chronic disease. Force T. et al., Nature Cancer Rew. (2007)
"...e adesso andiamo a metterlo nel culo al cancro!"


http://angrylikeawallaby.blogspot.com/


coglionazziiii (cit. by None)
Avatar utente
wirikuta
Senior Member
Messaggi: 1643
Iscritto il: 12 aprile 2010 16:55

Re: TooL, new album...

Messaggio da wirikuta » 3 settembre 2019 09:11

Ma che siete rincoglioniti tutti ? a frignare che il cd costa troppo mioddio te lo scarichi gratis di strabauz o a 9 euro legalmente suvvia
Avatar utente
diego
Il Maestro® ma anche un Signore®
Messaggi: 16764
Iscritto il: 28 novembre 2002 14:37

Re: TooL, new album...

Messaggio da diego » 3 settembre 2019 09:31

wirikuta ha scritto:
3 settembre 2019 09:11
Ma che siete rincoglioniti tutti ? a frignare che il cd costa troppo mioddio te lo scarichi gratis di strabauz o a 9 euro legalmente suvvia
Wiri, capisco in parte quello che dici, possiamo anche aprire (ma non lo farò) un interessante confronto sul fatto che ormai il cd fisico è passato e il futuro è il digitale, però c'è anche chi (come me) non vuole scaricare gratis di strabauz e non gradisce in generale il formato digitale perchè ama avere il cd fisico.
Ora, va bene che i Tool sono i Tool e vogliono (devono?) fare i fighi se no non sono i Tool, ma personalmente trovo che limitare la scelta tra acquisto legale di una versione digitale a prezzo "normale" e acquisto legale di una versione fisica extraterrestre a una cifra aliena, sia un'operazione un po' meh.
Se a seguire questa strada non fossero stati i Tool ma, che ne sono, gli Iron Maiden, o i Rhapsody, o i Marduk, l'avremmo accettato tutti così serenamente? Sicuro? O non avremmo iniziato a riempirli di insulti?
Chiaro che io, singolo fruitore, ho libertà di scelta: non mi piace il digitale e non lo compro, non voglio spendere x decine di euro per il cd confezionato in una mini tv e non li spendo, mi accontento di YouTube (dove trovo anche le tracce bonus) e morta lì, ho fatto la mia scelta, nessuno mi costringe a comprare (o non comprare).
Però rimane un però.
Guerra non cerco, pace non sopporto.
Avatar utente
AntonioC.
Senior Member
Messaggi: 10256
Iscritto il: 25 giugno 2009 08:46

Re: TooL, new album...

Messaggio da AntonioC. » 3 settembre 2019 09:42

Non oso immaginare come sarà la versione in vinile (un tablet incorporato ? :asd: ) e quanto costerà.
La speranza è che la limited con il tempo possa scendere di prezzo (vana, esaurito sugli Amazon IT e UK) e che uscirà una versione normale (o forse mai).
O' pauer metal n'adda cagnà.
Avatar utente
wirikuta
Senior Member
Messaggi: 1643
Iscritto il: 12 aprile 2010 16:55

Re: TooL, new album...

Messaggio da wirikuta » 3 settembre 2019 09:48

Aspetti un mesetto o giù di lì e di certo ci sarà il formato fisico a prezzo umano. Per la musica, che ricordo dovrebbe essere l'unica cosa che conta quando si parla appunto di musica, con meno di 20 euro di pigli la versione hq res audio. Non vi piace il formato digitale? Antidiluviani. Fatico a capire come in ogni caso questo diventi elemento di giudizio di FI e non una questione di contorno dall'importanza relativa
Avatar utente
diego
Il Maestro® ma anche un Signore®
Messaggi: 16764
Iscritto il: 28 novembre 2002 14:37

Re: TooL, new album...

Messaggio da diego » 3 settembre 2019 10:02

wirikuta ha scritto:
3 settembre 2019 09:48
Aspetti un mesetto o giù di lì e di certo ci sarà il formato fisico a prezzo umano.
Se fosse così benissimo.
wirikuta ha scritto:
3 settembre 2019 09:48
Per la musica, che ricordo dovrebbe essere l'unica cosa che conta quando si parla appunto di musica, con meno di 20 euro di pigli la versione hq res audio. Non vi piace il formato digitale? Antidiluviani.
Chi ama il cd fisico potrebbe risponderti: ascolti solo in formato digitale senza libretto, artowrk e testi? Superficiale, è un'esperienza non completa.
Quindi direi che dipende da come la si vede.
wirikuta ha scritto:
3 settembre 2019 09:48
Fatico a capire come in ogni caso questo diventi elemento di giudizio di FI e non una questione di contorno dall'importanza relativa
Nel mio caso la "confezione" non è un elemento di giudizio del disco in sè e per sè; nel senso, se dovessi recensirlo lo farei parlando esclusivamente della musica; ma da potenziale acquirente magari la questione non è di mero contorno e l'importanza non è così relativa.
Fatico io piuttosto a capire come tu non lo capisca, dando per assodato che il tuo approccio sia l'unico possibile.
Guerra non cerco, pace non sopporto.
Avatar utente
wirikuta
Senior Member
Messaggi: 1643
Iscritto il: 12 aprile 2010 16:55

Re: TooL, new album...

Messaggio da wirikuta » 3 settembre 2019 10:32

Questione libretto testi ecc: d'accordo sono parte integrante ma volendo te li trovi su internet senza problemi. Quindi con musica e testi a prezzo modico volendo hai tutto quello che ti serve per godere della ciccia essenziale. La fruizione ed il giudizio della componente musicale a mio avviso deve essere separata da questioni che attengo alla branca del collezionismo e marketing, che è n'altra cosa. Qua non sta passando questo concetto. Da consumatore devo anche essere in grado di discernere ciò che è fondamentale per la fruizione della musica e cosa no, e fare un bilancio costi benefici nell'acquisto del prodotto fisico.
Avatar utente
AntonioC.
Senior Member
Messaggi: 10256
Iscritto il: 25 giugno 2009 08:46

Re: TooL, new album...

Messaggio da AntonioC. » 3 settembre 2019 10:54

Da ascoltatore posso valutare un disco anche on line, non c'è bisogno del libretto e dell'artwork che, a mali estremi, posso trovare sempre in rete. La qualità, pur non raggiungendo quella di un formato lossless, è oramai ben più che accettabile.
Ma se ci devo spendere dei soldi è per avere il disco (a meno che esista solo la versione digitale). Ad oggi non spenderei 80 euro per il formato fisico ma neanche 10 euro per i files.
Quel disco non scenderà così presto e quando lo farà sarà per assestarsi sui 50 euro, non pochi, ma meglio di 80. A quel punto mi spronerò a prenderlo perchè probabilmente sarà l'ultimo disco targato Tool :asd:
O' pauer metal n'adda cagnà.
Avatar utente
diego
Il Maestro® ma anche un Signore®
Messaggi: 16764
Iscritto il: 28 novembre 2002 14:37

Re: TooL, new album...

Messaggio da diego » 3 settembre 2019 11:01

wirikuta ha scritto:
3 settembre 2019 10:32
Questione libretto testi ecc: d'accordo sono parte integrante ma volendo te li trovi su internet senza problemi. Quindi con musica e testi a prezzo modico volendo hai tutto quello che ti serve per godere della ciccia essenziale. La fruizione ed il giudizio della componente musicale a mio avviso deve essere separata da questioni che attengo alla branca del collezionismo e marketing, che è n'altra cosa. Qua non sta passando questo concetto. Da consumatore devo anche essere in grado di discernere ciò che è fondamentale per la fruizione della musica e cosa no, e fare un bilancio costi benefici nell'acquisto del prodotto fisico.
Ma guarda che io posso anche seguirti nel merito del discorso che fai, quello che non seguo è il tuo "assolutismo".
Anche un libro posso leggerlo su Kindle piuttosto che cartaceo, che può a sua volta essere in edizione economica da spiaggia o in edizione di pregio illustrata.
O un film posso vederlo al cinema o su una tv in hd o su una tv a tubo catodico (lo so che per un film il "veicolo" ha un'importanza fondamentale: la tv a tubo catodico non ti permette di godere di eventuali effetti speciali o raffinatezze tecniche tanto quanto lo schermo del cinema, il parallelo non è centratissimo ma te l'ho proposto per farmi capire).
C'è sempre una scelta e chiunque di noi è in grado di discernere e attribuire un peso a ciascuna delle componenti che, complessivamente o speratamente, costituiscono l'esperienza.
Nonostante questo, continuo a ritenere che la scelta (di marketing, visto che lo hai tirato in ballo tu) dei Tool sia molto "elitaria", e, se la si perdona, lo si fa solo perchè sono i Tool.
E che se io da ascoltatore medio (non fan) mi trovo davanti al bivio tra spendere non ho capito ancora bene quanti euro per avere a casa un aggeggio x di cui non mi interessa nulla o, in alternativa, scaricare (legalmente) i file digitali pagando il giusto e poi cercandomi i testi in rete (che però mi piacerebbe avere sott'occhio mentre ascolto la musica, quindi o sto fisso davanti a un pc o me li stampo, un minimo di rottura di balle la consenti?), allora a 'sto punto me li ascolto gratis su YouTube e ciaone; però un po' mi ruga.
Ultima modifica di diego il 3 settembre 2019 11:03, modificato 1 volta in totale.
Guerra non cerco, pace non sopporto.
Avatar utente
cdf
Senior Member
Messaggi: 4798
Iscritto il: 31 gennaio 2010 14:00

Re: TooL, new album...

Messaggio da cdf » 3 settembre 2019 11:02

Secondo me non esce un formato normale in cd, dell'album :nono:
Avatar utente
wirikuta
Senior Member
Messaggi: 1643
Iscritto il: 12 aprile 2010 16:55

Re: TooL, new album...

Messaggio da wirikuta » 3 settembre 2019 11:20

diego ha scritto:
3 settembre 2019 11:01
wirikuta ha scritto:
3 settembre 2019 10:32
Questione libretto testi ecc: d'accordo sono parte integrante ma volendo te li trovi su internet senza problemi. Quindi con musica e testi a prezzo modico volendo hai tutto quello che ti serve per godere della ciccia essenziale. La fruizione ed il giudizio della componente musicale a mio avviso deve essere separata da questioni che attengo alla branca del collezionismo e marketing, che è n'altra cosa. Qua non sta passando questo concetto. Da consumatore devo anche essere in grado di discernere ciò che è fondamentale per la fruizione della musica e cosa no, e fare un bilancio costi benefici nell'acquisto del prodotto fisico.
Ma guarda che io posso anche seguirti nel merito del discorso che fai, quello che non seguo è il tuo "assolutismo".
Anche un libro posso leggerlo su Kindle piuttosto che cartaceo, che può a sua volta essere in edizione economica da spiaggia o in edizione di pregio illustrata.
O un film posso vederlo al cinema o su una tv in hd o su una tv a tubo catodico (lo so che per un film il "veicolo" ha un'importanza fondamentale: la tv a tubo catodico non ti permette di godere di eventuali effetti speciali o raffinatezze tecniche tanto quanto lo schermo del cinema, il parallelo non è centratissimo ma te l'ho proposto per farmi capire).
C'è sempre una scelta e chiunque di noi è in grado di discernere e attribuire un peso a ciascuna delle componenti che, complessivamente o speratamente, costituiscono l'esperienza.
Nonostante questo, continuo a ritenere che la scelta (di marketing, visto che lo hai tirato in ballo tu) dei Tool sia molto "elitaria", e, se la si perdona, lo si fa solo perchè sono i Tool.
E che se io da ascoltatore medio (non fan) mi trovo davanti al bivio tra spendere non ho capito ancora bene quanti euro per avere a casa un aggeggio x di cui non mi interessa nulla o, in alternativa, scaricare (legalmente) i file digitali pagando il giusto e poi cercandomi i testi in rete (che però mi piacerebbe avere sott'occhio mentre ascolto la musica, quindi o sto fisso davanti a un pc o me li stampo, un minimo di rottura di balle la consenti?), allora a 'sto punto me li ascolto gratis su YouTube e ciaone; però un po' mi ruga.
Francamente non capisco il discorso del perdonare. Il prodotto è lì, a prezzo noto, con contenuti noti. Non vedo inculate all'orizzonte, e non capisco questo legame strano che formate con l'artista in base al quale quest'ultimo dovrebbe avere una sorta di obbligo morale nei confronti di noi ascoltatori, che lo porti a: 1. fare album a cadenza regolare 2. essere simpatici e loquaci con i fan 3. vendere il proprio materiale a prezzi e modalità che vogliamo noi consumatori ecc...
I Tool vogliono i tuoi soldi, come tutti. Inoltre, fatto da non sottovalutare, le mirabilie della tecnologia 2019 ti permettono di vedere il prodotto prima, conoscerne la qualità dei materiali, il giudizio di milioni di utenti ecc... quindi potenzialmente nella condizione migliore per un acquisto razionale. Poi scusa eh, ma il passaggio da "o il cd o niente" all'ascolto scrauso su youtube non l'ho capito. E comunque nessun assolutismo, tutto rigorosamente imho :wink:
Avatar utente
diego
Il Maestro® ma anche un Signore®
Messaggi: 16764
Iscritto il: 28 novembre 2002 14:37

Re: TooL, new album...

Messaggio da diego » 3 settembre 2019 11:49

Ma chiaro che il prodotto è lì, a prezzo noto, e posso valutarne in anticipo qualità, materiali, bellezza, dopo di che faccio la mia libera scelta (compro o non compro).
Non ho mai pensato all'inculata, non è quello il punto.
Nè tanto meno ritengo che l'artista abbia alcun obbligo morale (sono ad esempio uno di quelli che sostiene l'insensatezza di discorsi tipo "I Babruntolon hanno rinnegato il loro genere, eresia, devono cambiare nome o gli diamo fuoco!!!!").
La band ha fatto una legittimissima scelta di marketing rispetto ai formati con cui rendere disponibile sul mercato il prodotto (vogliamo essere romantici e chiamarla la loro opera? Va bene uguale).
Io (e forse qualcun altro) ritengo che la decisione di non pubblicare il lavoro nella forma ancora oggi considerabile "standard" del classico cd a 15-20 euro comporti una mancanza (non di rispetto, intendo proprio una carenza) nei confronti di una porzione (non credo minoritaria) della loro audience e che molti (qui sul forum e anche fuori) siano disposti non solo a spendere quella cifra, ma anche a "giustificarla" perchè si tratta dei Tool, perchè sono un gruppo strafigo, rivoluzionare, contro corrente, ecc. ecc.; se, ripeto, fossero stati i Maiden o i Manowar o gli Helloween, immagino che molti, disinteressandosi della musica e concentrandosi solo sul versante del marketing, avrebbero iniziato a bollarli come ladri imbroglioni che stanno raschiando il fondo del barile per tirare su due spicci; ma magari sbaglio io eh.
Guerra non cerco, pace non sopporto.
Avatar utente
wirikuta
Senior Member
Messaggi: 1643
Iscritto il: 12 aprile 2010 16:55

Re: TooL, new album...

Messaggio da wirikuta » 3 settembre 2019 12:00

Sì ma il formato standard che tu chiedi non è più lo standard da un bel pò. Lo standard oggi è l'mp3 o ancora meglio l'ascolto su piattaforma di streaming. Che piaccia o no si intende, purtroppo o per fortuna è così
Avatar utente
AntonioC.
Senior Member
Messaggi: 10256
Iscritto il: 25 giugno 2009 08:46

Re: TooL, new album...

Messaggio da AntonioC. » 3 settembre 2019 12:09

Lo standard per un'edizione fisica è il compact disc a 15 euro (e poi il vinile). La maggioranza dei dischi escono così, che poi sia digipack, jewelcase, slavecards o altro quelli sono i costi. C'è qualcuno che parte direttamente con il digitale ma i grandi nomi (e anche quelli medi e piccoli) non prescindono da un'edizione fisica. Almeno in ambito metal, poi non so se nel pop funzioni così'. 80 euro è il costo di un'edizione extra lusso, di un cofanetto. D'altronde il disco contiene uno schermo (la cui utilità ancora mi devo porre) ed è probabilmente quello che fa levitare il prezzo.
O' pauer metal n'adda cagnà.
Avatar utente
Camp
... I Love Music ...
Messaggi: 3799
Iscritto il: 16 ottobre 2005 20:43
Località: Vicenza provincia

Re: TooL, new album...

Messaggio da Camp » 3 settembre 2019 12:33

Io adoro i Tool. Sono unici nel panorama mondiale rock e metal, negarlo sarebbe assurdo.

Sono ancora indietro con gli ascolti, ma mi sento di dire che è indubbiamente un buon disco, ma credo che tutti noi abbiamo tutti un po' di amaro in bocca. Al di là di tanti, troppi momenti strumentali sostanzialmente inutili, manca l'esplosività.
Come scriveva mi pare Squall, se togli l'energia, il groove e la potenza ai Tool, togli loro molto. E non è un problema di Maynard che non riesce a supportare sezioni strumentali pesanti (ragazzi non scherziamo, in studio si può tutto). Sono i Tool che ora vogliono essere questi.
Adam Jones sugli scudi comunque, forse l'album dei Tool che sento più suo. Maynard volutamente in disparte, ma autore di ottime linee vocali ed è comunque sempre spanne sopra a molti suoi colleghi con più range.
=> Music Is Like Sunrise For Me (cit.) <=
Avatar utente
wirikuta
Senior Member
Messaggi: 1643
Iscritto il: 12 aprile 2010 16:55

Re: TooL, new album...

Messaggio da wirikuta » 3 settembre 2019 12:58

Camp all'inizio ero del tuo stesso avviso, ma devo dire che gli "hook" ci sono, forse è la loro collocazione che è inconsueta. Basti pensare a come "monta" l'assolo di Jones su 7empest coadiuvate dalle strofe "a tempst must be true to is nature" che è da a mio avviso da brividi vecchia scuola Tool. O la parte centrale epica di Descending e il gong con l'assolo, o l'incisività del cantato di Maynard in crescendo su Pneuma. Il tutto è certamente più dilatato con alcune parti invero meno d'impatto. Un peso enorme lo giocano i 13 anni trascrsi, inutile girarci attorno, ma ciò si basa su un bias cognitivo che vede una sorta di rapporto lineare diretto tra tempo trascorso e qualità della produzione, che è una cazzata. Se fosse uscito due anni dopo 10k days quanto sarebbero mutati i nostri giudizi? Aggiungo e chiudo dicendo che i lavori precedenti hanno alle spalle un ventennio di ascolti e sono stati sviscerati in lungo e in largo, mentre in questo caso l'album è fresco fresco e non si scioglie facilmente ai primi ascolti
Avatar utente
wirikuta
Senior Member
Messaggi: 1643
Iscritto il: 12 aprile 2010 16:55

Re: TooL, new album...

Messaggio da wirikuta » 3 settembre 2019 13:05

Un discorso a latere interessante è invece quello del presunto anacronismo della band che si cita in molte recensioni, a volte come un pregio a volte come difetto. Anacronismo che consta nell'essere una band "mainstream" ma al contempo potersi permettere pezzi da 10+ minuti, in totale contrasto con tempi e modi di fruizione della musica moderni.
Avatar utente
Squall
Zio Cantante
Messaggi: 12432
Iscritto il: 27 ottobre 2004 00:53
Località: Anastasia

Re: TooL, new album...

Messaggio da Squall » 3 settembre 2019 13:47

wirikuta ha scritto:
3 settembre 2019 12:58
Camp all'inizio ero del tuo stesso avviso, ma devo dire che gli "hook" ci sono, forse è la loro collocazione che è inconsueta. Basti pensare a come "monta" l'assolo di Jones su 7empest coadiuvate dalle strofe "a tempst must be true to is nature" che è da a mio avviso da brividi vecchia scuola Tool. O la parte centrale epica di Descending e il gong con l'assolo, o l'incisività del cantato di Maynard in crescendo su Pneuma. Il tutto è certamente più dilatato con alcune parti invero meno d'impatto. Un peso enorme lo giocano i 13 anni trascrsi, inutile girarci attorno, ma ciò si basa su un bias cognitivo che vede una sorta di rapporto lineare diretto tra tempo trascorso e qualità della produzione, che è una cazzata. Se fosse uscito due anni dopo 10k days quanto sarebbero mutati i nostri giudizi? Aggiungo e chiudo dicendo che i lavori precedenti hanno alle spalle un ventennio di ascolti e sono stati sviscerati in lungo e in largo, mentre in questo caso l'album è fresco fresco e non si scioglie facilmente ai primi ascolti
oh finalmente avete smesso di parlare di cagate e veniamo alla ciccia. :asd:

sono in disaccordo sul tema bias cognitivo da 13 anni di attesa: credo che la differenza nel processo creativo che ha portato alla scrittura dei pezzi, rispetto agli album precedenti, sia evidentemente, e l'impressione è che ora sia frutto di meno collaborazione e integrazione tra i musicisti (per quanto poi siano tutti e 4 creditati ugualmente a forfait).
non ho mai prestato attenzione ai rumors sulle scarse motivazioni o sui rapporti tra i componenti, eppure adesso che abbiamo qualcosa di concreto, temo che la mancanza di motivazione di Maynard si senta eccome: va bene le linee melodiche, ma il suo silenzio è spesso fragoroso, e soprattutto partecipa pochissimo alla risoluzione dei climax, che sono sempre derogati ad Adam e Danny (cioè, ricordatevi come culminano le sezioni strumentali di "Lateralus" e di "Rosetta stoned", per citarne due a caso)... insomma considerando tutte le manfrine durate quasi un lustro e il risultato finale, temo che si possa tranquillamente dire che Maynard non sia più veramente nel mood Tool e che li tiri avanti per far piacere agli altri o per i fan o per il cash.

quindi per me la grossa mancanza è proprio in termini di amalgama tra i musicisti, che risulta come detto in mancanza di tensione... trovo che sia un ascolto piacevole nel complesso, perchè finchè ci saranno quei fill killer di Danny e quel sustain ciccioso di Justin non sarà mai noioso ascoltare i Tool, però l'unico pezzo che trovo all'altezza della loro carriera è "Pneuma", dove invece l'amalgama funziona eccome, Danny tira fuori sto groove davvero interessante con un gran lavoro di cassa e quei rullanti secchi a cui Maynard si aggrappa molto bene, e Adam per una volta evita di indugiare su quel cazzo di riff con la terzina isolata oramai abusato all'estremo (altro grande tema: Adam molto protagonista, vero, ma anche molto molto riciclatore, sia di sè stesso che di alcuni riff classicissimi della tradizione heavy, come anche suggerito dal video recensore postato da Cristiano).
It's like this endless search for the perfect balance of deconstruction and layered complexity
- Paul Masvidal
Rispondi